SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Il ’48 degli ebrei italiani nei territori asburgici. Generazioni a confronto sulla trasformazione dell’identità ebraica

Tullia Catalan

L’intervento intende rendere noti i primi risultati di una ricerca attualmente in corso sulle modalità di partecipazione degli ebrei italiani del Litorale e del Lombardo-Veneto al ‘48, tenendo anche in considerazione i legami ed i contatti con i correligionari europei.
Considerata la complessità del tema, ho scelto di orientarmi su un terreno politico, sociale e istituzionale a me noto grazie a ricerche precedenti. Sono infatti persuasa che il processo di integrazione non possa essere analizzato ancora a livello nazionale, causa la mancanza di studi approfonditi sulle singole comunità della penisola, anche se negli ultimi anni questa lacuna storiografica si sta finalmente colmando. Inoltre, molte delle fonti inedite (in prevalenza carteggi e memorie) consultate di recente, mi hanno convinta a circoscrivere l’area di analisi.
Obiettivo di fondo dello studio è di verificare quali furono le tappe che portarono gli ebrei veneti, goriziani e triestini all’ acquisizione dell’identità nazionale, e quanto quest’ultima influenzò i loro percorsi di integrazione nella società italiana nel corso della seconda metà dell’Ottocento.
Particolarmente utile e stimolante si è rivelata l’analisi dello scontro generazionale verificatosi nelle comunità ebraiche durante i moti del ’48-’49. All’entusiasmo dei giovani – fra i quali vi erano molti studenti – si contrappose spesso la diffidenza delle famiglie e la tradizione di separatezza delle comunità.