SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Studi post-coloniali ‘europei': la Sardegna post-coloniale?

Birgit Wagner

Gli studi post-coloniali hanno sviluppato nuovi strumenti per analizzare le relazioni conflittuali e le interdipendenze tra gli ex-paesi colonizzatori e le ex-colonie fuori dell’Europa. E‘ possibile adattare questi strumenti metodologici ed i rispettivi concetti per permettere uno sguardo nuovo sulle relazioni tra culture egemoniche e culture dominate all’interno dell’Europa? Partendo dall’esempio della Sardegna attuale (regione autonoma di uno stato-nazione membro dell’EU), si discuteranno le seguenti domande: a che tipo di ‘colonia‘ o ‘quasi-colonia‘ corrispondono le fasi della storia sarda nell’età moderna? Esistono processi di ibridazione nella Sardegna attuale (sul livello demografico, linguistico, culturale)? Si può parlare di una scrittura post-coloniale per i testi letterari che negli ultimi decenni sono stati scritti, nell’italiano egemonico, in Sardegna? Analizzando questi testi, che valore metodologico hanno le nozioni di ‘nazione‘, e ‘lingua‘ e di ‘genere‘?