SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Orfani degli anni Quaranta: USA e Italia

Federico Romero

Gli anni Quaranta sono lo snodo di gran lunga più evocato e frequentato dalle molte rivisitazioni pubbliche della storia contemporanea, spesso con malcelata nostalgia. Ciò origina sia da naturali motivi anagrafici, che impongono la raccolta e riorganizzazione della memoria, sia dal modo in cui quegli anni hanno marchiato indelebilmente il Novecento, ma c’è anche dell’altro.
Tanto pi_ ce ne allontaniamo e tanto più, infatti, gli anni Quaranta paiono il vero, profondo punto di svolta che chiude la lunga vicenda dello stato nazionale europeo e inaugura invece ciò che probabilmente sta divenendo più appropriato chiamare storia contemporanea: una storia insieme di ri-nazionalizzazione e de-nazionalizzazione, di interdipendenza e globalismo, e quindi di irrisolta tensione tra molte fonti di legittimità e identità. Ai due estremi opposti della celebrazione e della vituperazione, gli anni Quaranta rivisitati dalla memoria pubblica americana e italiana delineano due esemplificazioni estreme di tale processo.