SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Storia del turismo

Politiche, dinamiche istituzionali e imprese private nel turismo italiano del Novecento
Coordinatrici: Annunziata Berrino (Università di Napoli, L’Orientale) – Renata De Lorenzo (Università di Napoli, Federico II)
Venerdì 26 settembre
II Sessione: 9.00-13.00
Aula 4

La storia del turismo vanta già una tradizione di studi consolidata in paesi come il Regno Unito o la Francia, mentre solo nell’ultimo decennio gli storici italiani hanno condotto ricerche e realizzato pubblicazioni. Il seminario proposto mira a dare lo stato dell’arte dei due ambiti disciplinari della storia sociale e politico-istituzionale (De Lorenzo) e della storia economica (Cavalcanti), dai quali sono emersi le ricerche, le interpretazioni e gli interventi più significativi di storia del turismo. Contemporaneamente lancia due temi di approfondimento, sulla cui individuazione gioca molto l’attualità. L’anno turistico 2004 per l’Italia si chiuderà infatti in perdita, anche se prodotti come le città d’arte e il mare delle regioni meridionali conservano le loro posizioni e anzi le migliorano. In generale tuttavia il turismo italiano sta mostrando segnali di difficoltà, che gli esperti di settore individuano in diversi fattori, tra i quali: rapporto alterato qualità/prezzo, assenza di qualità certificata, carenza di formazione. Anche se non sfugge l’importanza del settore turismo nell’economia generale del Paese, le politiche pubbliche non appaiono coerenti e adeguate alla velocità di evoluzione dei mercati, mentre il settore privato appare operare sempre più spesso seguendo logiche di programmazione localistiche e di troppo breve periodo. Dall’attualità proviene dunque una forte sollecitazione a riflettere sul ruolo svolto sia dal settore pubblico, sia da quello privato, in particolare alberghiero, nell’evoluzione del turismo italiano. Le relazioni proposte per il seminario intendono contribuire ad avviare studi e ricerche per approfondire l’analisi delle dinamiche istituzionali a livello centrale e a livello locale, e le relative politiche turistiche dal versante pubblico (Berrino), e, per il versante privato, le origini dell’imprenditoria alberghiera italiana, i suoi caratteri specifici e la sua evoluzione (Battilani).

Programma
  1. Renata De Lorenzo (Università di Napoli, Federico II) – Annunziata Berrino (Università degli studi di Napoli, L’Orientale) La storia del turismo. Fonti e questioni

    In grave ritardo rispetto agli altri Paesi europei, nell’ultimo quinquennio anche in Italia la storia del turismo ha iniziato a produrre ricerche e titoli, grazie ai quali avviare una riflessione sul caso italiano. L’intervento individua gli archivi e le fonti documentarie sui quali si fondano queste prime ricerche, nonché la bibliografia straniera alla quale esse fanno riferimento e che in molti casi ha funzionato da stimolo e da elemento di comparazione. Saranno dunque analizzati i principali filoni di ricerca. Una maggiore definizione dei temi e delle fonti oggetto della riflessione e della ricerca storica nell’ambito del turismo offre anche nuovi argomenti per il dibattito ancora aperto tra turismo e ambiti disciplinari, primi tra tutti: storia del viaggio, storia sociale, storia della cultura, cultural studies, storia dei trasporti.

  2. Annunziata Berrino (Università di Napoli, L’Orientale) – Dinamiche istituzionali e organizzazione del turismo in Italia nel Novecento – (Relazione)

    L’intervento ripercorre le fasi della nascita e dell’evoluzione delle istituzioni preposte al turismo, leggendone le dinamiche a livello centrale e a livello periferico. Organizzazione, promozione e performance del turismo nazionale saranno interpretate in rapporto all’evoluzione politica, economica e culturale della società italiana del Novecento, ed agli assetti euro-mediterranei in generale. Uno sguardo comparativo andrà in particolare ai casi francese e spagnolo.

  3. Maria Luisa Cavalcanti (Università di Napoli, Federico II) – Temi e problemi della storia economica del turismo

    L’analisi della storiografia economica sul turismo parte da una questione semantica sul concetto, origine e fasi del turismo rilevando la penuria di analisi economiche di lungo periodo e la recente proliferazione di contributi, per lo svolti con una metodologia inadeguata, su singole località turistiche. Siccome la località turistica va considerata come un prodotto, la sua storia non dovrebbe prescindere dall’analisi dei fattori che ne hanno determinato lo sviluppo cioè dai caratteri sociali ed economici che nel tempo hanno diversificato le località turistiche in elitarie o popolari; dalla quantità e provenienza degli investimenti; dal ruolo del settore pubblico; da quello dei trasporti; dalle condizioni di vita e di lavoro; dalle politiche atte a contrastarne il declino. Lo studio conclude individuando i campi di ricerca ancora da esplorare.

  4. Patrizia Battilani (Università di Bologna), – Nascita e trasformazione dell’imprenditoria alberghiera in Italia

    L’intervento analizza le caratteristiche dell’imprenditoria alberghiera italiana nel Novecento, focalizzando l’attenzione sulla fase di passaggio dal turismo di elite al turismo di massa. In particolare verrà studiato un campione di circa 600 albergatori di diverse regioni italiane, che hanno avviato l’attività tra il 1925 e il 1970. L’obiettivo è di capire come è stata costruita la capacità competitiva del settore e quali limiti la forma di impresa prevalentemente adottata ha posto allo sviluppo di lungo periodo.

  5. Claudio Visentin (Università della Svizzera italiana) – La storia dei viaggi organizzati in Italia: caratteristiche, limiti e prospettive

    Nonostante l’Italia fosse per secolare tradizione un Paese di destinazione piuttosto che di provenienza dei turisti, la storia dei viaggi organizzati in Italia è spesso caratterizzata da riprese e nuovi avvii, tra Italia liberale, fascismo, repubblica: tre fasi di un unico sviluppo, scandito dalle guerre mondiali, ciascuna con caratteristiche proprie. Questo intervento propone una ricostruzione della vicenda dei viaggi organizzati in Italia non cronachistica, bensì costruita attorno alla periodizzazione e ai principali problemi affrontati dal settore nel suo sviluppo, spingendosi sino agli ultimi decenni, che hanno visto il settore consolidarsi in modo certo decisivo, e tuttavia conservare traccia della propria storia peculiare, nell’ostinata diversità dai modelli prevalenti all’estero.

Discussant: Andrea Leonardi (Università di Trento)