SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Candidatura di Carmine Pinto

Alla Commissione elettorale della SISSCo
Giuseppe Barone (presidente); Armando Pitassio; Simona Merlo
I sottoscritti membri della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea presentano, a norma dell’art. 11 dello Statuto, la candidatura del socio Carmine Pinto alla carica di consigliere del Direttivo nelle elezioni che si svolgeranno durante la prossima assemblea di Cagliari. Carmine Pinto, ricercatore confermato, insegna Storia Contemporanea presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Salerno. È stato docente di Storia d’Italia e d’Europa presso alcune Università sudamericane e ha tenuto anche seminari in istituti internazionali. Si è occupato di storia dei partiti nell’Italia repubblicana e della crisi del sistema politico negli anni novanta, nonché di storia del Risorgimento, studiando in particolare la rivoluzione meridionale e l’organizzazione del movimento democratico tra gli anni ’50 e ’60 dell’Ottocento. Il suo più recente lavoro –Il riformismo possibile. La grande stagione delle riforme: utopie, speranze, realtà (1945-1964)– è dedicato alla nascita del centro-sinistra in Italia e alla relazione tra sistema politico e sviluppo economico. Siamo convinti che Carmine Pinto, che ha già contributo all’attività della SISSCo (per esempio collaborando all’organizzazione di convegni e giornate di discussione), per il suo profilo scientifico, le sue qualità umane, la sua indipendenza di giudizio, la sua comprovata capacità di lavorare in gruppo possa apportare alla vita dell’associazione un importante contributo di idee e di lavoro.
. Alla Commissione elettorale della SISSCo Giuseppe Barone (presidente); Armando Pitassio; Simona Merlo I sottoscritti membri della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea presentano, a norma dell’art. 11 dello Statuto, la candidatura del socio Carmine Pinto alla carica di consigliere del Direttivo nelle elezioni che si svolgeranno durante la prossima assemblea di Cagliari. Carmine Pinto, ricercatore confermato, insegna Storia Contemporanea presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Salerno. È stato docente di Storia d’Italia e d’Europa presso alcune Università sudamericane e ha tenuto anche seminari in istituti internazionali. Si è occupato di storia dei partiti nell’Italia repubblicana e della crisi del sistema politico negli anni novanta, nonché di storia del Risorgimento, studiando in particolare la rivoluzione meridionale e l’organizzazione del movimento democratico tra gli anni ’50 e ’60 dell’Ottocento. Il suo più recente lavoro –Il riformismo possibile. La grande stagione delle riforme: utopie, speranze, realtà (1945-1964)– è dedicato alla nascita del centro-sinistra in Italia e alla relazione tra sistema politico e sviluppo economico. Siamo convinti che Carmine Pinto, che ha già contributo all’attività della SISSCo (per esempio collaborando all’organizzazione di convegni e giornate di discussione), per il suo profilo scientifico, le sue qualità umane, la sua indipendenza di giudizio, la sua comprovata capacità di lavorare in gruppo possa apportare alla vita dell’associazione un importante contributo di idee e di lavoro.

Fabio Bettanin, Barbara Bracco, Pietro Cavallo, Giovanni Cerchia, Vanni D’Alessio, Antonio Ferrara, Carlo Fumian, Alessio Gagliardi, Marco Gervasoni, Giovanni Gozzini, Salvatore Lupo, Paolo Macry, Irene Piazzoni, Luca Polese, Remaggi, Silvio Pons, Luigino Rossi, Giovanni Sabbatucci, Daniela Saresella, Luciano Zani