SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Dossier

Potete dare una mano a far approvare un buon programma?

di Antonio Brusa

(mail alla lista di discussione sissco@racine.ra.it del 19 febbraio 2001)

Da: “Serge Noiret” serge.noiret@iue.it
A: sissco@racine.ra.it
Cc: pierlitri74@libero.it
Oggetto: [sissco] potete dare una mano a far approvar un buon programma?
Data: lunedì 19 febbraio 2001 10.58
Cari amici di sissco/racine,
ho ricevuto sabato scorso questa lettera di Antonio Brusa in tema di programmi scolastici di storia e, penso, sia utile rimandarla nella nostra lista perchi i soci più attenti a quelle problematiche abbiano modo di dare il loro parere in merito. La lettera portava in “attachment” anche un altra lettera di Luigi Cajani -alla quale rispondeva- che penso sia anche utile riprodurvi in allegato. (Inoltro pure all’autore della lettera copia di questo mail nel caso volesse anche intervenire ulteriormente in merito a queste problematiche)
S.Noiret
——————————-
Subject: potete dare una mano a far approvar un buon programma?
Date: Sat, 17 Feb 2001 23:11:51 +0100
From: “Pierlibero Brusa” pierlitri74@libero.it
Carissimi amici,
come forse saprete, sto lavorando con Luigi Cajani, Alberto de Bernardi e vari altri alla stesura del nuovo curricolo di storia. Purtroppo, una campagna stampa, basata su informazioni distorte e su pregiudizi, sembra avere successo, al punto che il ministro potrebbe ritirare la nostra proposta. Le alternative possibili sono tutte peggiori (abbassamento culturale della scuola di base; abbandono di una buona storia nei tecnici e nei professionali, cioi nei settori più diffusi di insegnamento; uscita dalla storia dalle materie di base, con perdita consistente di orari di insegnamento). Ma nonostante questo prezzo altissimo, la voglia di mantenere il modello del liceo classico è talmente diffusa, che è difficile controbattere. Oltretutto, la stampa rifiuta i nostri articoli, anche le lettere di protesta e pubblica quasi esclusivamente i testi contrari.
So che la richiesta è frettolosa e vi chiedo molto. Tuttavia, entro martedl il ministro pubblicherà i curricoli, e c’è l’effettivo rischio che ne proponga due (studi sociali nella scuola di base e storia generale nella superiore: ecco la proposta in alternativa alla nostra) o che ritiri addirittura il nostro. Il tempo è poco. Vi prometto un’informazione più chiara e distesa: ma per il momento, potere scrivere all’indirizzo che allego? potete comunicare che siete d’accordo con noi? potete coinvolgere amici, colleghi e conoscenti, con i quali in passato ci siamo ( e forse mi sono) guadagnato un po’ di fiducia?
Vi ringrazio e vi saluto di cuore: Antonio Brusa