SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Lettera dell’On.Franco Frattini in risposta alla lettera sui servizi segreti di Raffaele Romanelli

Comitato parlamentare per i servizi di informazione e sicurezza e per il segreto di Stato
Il Presidente
Roma, 12 ottobre 1999
Egr. Prof. Romanelli,
La direttiva del Governo prevede che entro giugno 2000 Sismi, Sisde e Cesis distruggano dossier con notizie datate, illecitamente raccolte o che non rientravano nella competenza dei servizi.
Personalmente, sono d’accordo con la distruzione di fascicoli lesivi della reputazione di singoli soggetti che nulla hanno a che vedere con la sicurezza dello Stato.
Per quanto riguarda, invece i fascicoli con rilevanza storica – così come quelli che riguardano processi per gravi fatti di rilevanza penale -, a mio avviso non vanno assolutamente distrutti, come ho già dichiarato pubblicamente e, anzi, dovrebbero essere resi pubblici e consegnati all’archivio di Stato.
Il problema resta comunque quello di che stabilirà i criteri in base ai quali distruggere oppure conservare. Ecco perché ritengo necessario il controllo da parte del Comitato SIS e che i membri delle commissioni esterne abbiano comprovata statura istituzionale e dimostrino un’assoluta estraneità alle forze politiche.
A disposizione per altri chiarimenti, voglia gradire i miei saluti più cordiali.
Franco Frattini