SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Lettera di Serge Noiret, in risposta a Simone Neri Serneri

17 giugno 1997
Caro Simone,
la tua lettera mette proprio in evidenza quello che io vado ripetendo nella redazione del Bollettino e avevo anche accennato ad Imola: la necessità di creare una lista di discussione/distribuzione tramite posta elettronica. Questa lista si potrebbe realizzare tecnicamente all’ora attuale creando una sotto-lista di H-ITALY di cui avevo già parlato con Franco Andreucci. Ti devo dire purtroppo che l’e-mail, internet ecc.. fanno parte della lotta generazionale che esiste all’interno delle comunità scientifiche con i “vecchi” -non necessariamente in senso anagrafico- molto retrivi ad imparare e a cambiare le abitudini trincerandosi dietro argomenti di comodo come “la carta è insostituibile”, “nessuno ha l’e-mail”, ecc.. Questi argomenti non reggono perché come sai anche tu, quando si tratta di sapere i risultati di concorsi per associati su internet nel sito del MURST tutti trovono il modo di andare a cercarli. Sai poi benissimo che se non si chiede un indirizzo e-mail in un università italiana è solo per pigrizia e reazione allergica alla modernità. Gli americani che finanziano importanti progetti di università virtuali riderebbero vedendo che stiamo ancora parlando di carta sì o carta no e anche i nostri amici colleghi soci restii ad accettare le trasformazioni nel mondo delle comunicazioni non si rendono conto di quanto lontano sono ora dai loro stessi studenti. Per le giovani generazioni, internet e l’e-mailing sono una cosa di tutti i giorni anche se spesso con difficoltà di accesso. Questo “gap” tecnologico diventerà poi fra breve anche uno “gap” culturale che s’inserirà nella nostra comunità degli storici tra chi sarà capace di accedere all’informazione e chi no. Dunque non so cosa dirti personalmente delle tue interessantissime proposte, a parte che le condivido interamente, ma che bisognerebbe aprire un dibattito ampio e che per farlo ci manca, a parte SISSCOWEB, una lista di discussione che purtroppo, almeno fino al 1998, l’Istituto Universitario Europeo non è in grado tecnicamente di offrirci.
Comunque sarei personalmente molto lieto di vedere arrivare altri commenti che, penso, la redazione del Bollettino dal quale dipende SISSCOWEB, accetterebbe volentieri di pubblicare in rete !