SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Lettera d’informazione 2008-2

Roma, 10 maggio 2008

Care Socie, Cari Soci,

Vi scrivo in anticipo sul previsto per darvi conto di alcune informazioni relative ai nostri obblighi statutari, in particolare quelli riguardanti l’elezione a settembre a Napoli di nuovi membri del direttivo, e comunicarvi alcune notizie importanti sulle attività della nostra Società, che riguardano tra l’altro i risultati del Call per seminari di ricerca, l’Annale, il Segreto di stato e varie iniziative SISSCo. Porgo però prima di tutto il solito, cordiale benvenuto nella Sissco ai nuovi soci e agli ex soci che hanno deciso di tornare a farne parte: Alessio Petrizzo, Giuseppe Abbracciavento, Giovanni Contini, Fabio Levi, Luisa Passerini e Loris Zanatta.

1. Per quanto riguarda le elezioni al Direttivo ricordo a tutti i soci ch esse sono regolate dall’art. 8 del ns Statuto, disponibile sul ns sito. Esso stabilisce tra l’altro che le candidature siano raccolte da un Comitato nominato dal Direttivo e che ogni candidatura deve essere presentata da almeno 15 e non più di 20 soci. Nella sua riunione del 18 aprile il Direttivo ha quindi proceduto a nominare il comitato elettorale in questione, che è composto da Antonella Salomoni, Emanuela Scarpellini e Giancarlo Monina. Tutti e tre i soci, che ringrazio, hanno, accettato, ed è quindi a loro che nelle prossime settimane dovrete rivolgervi per presentare candidature che naturalmente rispettino le modalità previste dallo Statuto.

2. Il Direttivo ha approvato l’organizzazione di un convegno sui dottorati di ricerca in storia, la loro organizzazione e didattica, i loro problemi e quelli della valorizzazione del titolo, da tenersi nei primi mesi del 2009. Il convegno si terrà ad Aosta, presso la locale Università, che ci ha generosamente concesso il suo sostegno anche grazie all’operosità del socio Paolo Gheda, che ringrazio. Dell’organizzazione scientifica del convegno, che avrà impianto internazionale per permettere una comparazione informata di esperienze diverse, si occuperà un comitato coordinato da Maria Malatesta.

3. Tra qualche giorno dovrebbe circolare sulla lista, ed essere disponibile sul sito, il già annunciato breve resoconto critico della terza seduta del Seminario nazionale dottorandi, tenutasi a Siena a inizio marzo. La seduta, come vi ho già scritto, è stata un successo, anche grazie agli sforzi dei suoi organizzatori, e per fortuna vi sono fondate speranze per ritenere che l’anno prossimo, sempre a Siena, si possa organizzare un quarto incontro.

4. Sempre tra qualche giorno dovrebbe essere possibile trovare sulla lista una resoconto, e forse persino il video, del convegno “Storia, Verità, Diritto”, tenutosi a Roma il 4 aprile. Grazie agli sforzi e all’intelligenza di Raffaele Romanelli, Emmanuel Betta, Lutz Klinkhammer, Brunello Mantelli e Antonella Salomoni, nonché del nostro tesoriere e del nostro segretario, il convegno, che come sapete è stato sostenuto anche dalla Giunta centrale per gli Studi Storici e dal Dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea della Università di Roma La Sapienza, è stato a giudizio di tutti i partecipanti un successo. Speriamo quindi sia possibile pubblicare in futuro in qualche modo almeno una parte degli interventi.

5. Numerosi soci hanno giustamente sollecitato la SISSCo ad occuparsi della questione del Segreto di stato e degli archivi separati, venuta di nuovo alla ribalta dopo la recente approvazione del regolamento attuativo della legge del 2007. Ho perciò incaricato un gruppo coordinato da Nicola Labanca e di cui fanno parte i soci che più avevano mostrato interesse per l’argomento (Augusto D’Angelo, Aldo Giannuli, Marco Mondini, Carlo Spagnolo e Linda Giuva e Vladimiro Satta, che hanno fatto con mio grande piacere domanda d’iscrizione alla SISSCo) di studiare la questione e fornirci in tempi ragionevoli un parere e delle proposte operative.

6. Come ricorderete sono scaduti il 30 aprile i termini per la presentazione di domande al Call per Seminari nazionali di ricerca SISSCo. È con grande piacere che vi informo che sono arrivate 5 domande, tutte di ottima qualità. Il Direttivo è perciò lieto di accoglierle, e spera che nei prossimi mesi tutti e cinque i seminari siano in grado di avviare la loro attività, magari anche coinvolgendo col tempo altri soci. La SISSCo metterà a disposizione dei seminari adeguati spazio e visibilità sul suo sito e farà tutto quel che le è possibile per aiutarli a svilupparsi. Eccone l’elenco, in ordine di arrivo (cfr l’allegato 1 per i dettagli):
a. Seminario di Storia Internazionale dell’Età Contemporanea (SSIEC)
Sede: Università di Padova; Proponenti: Carlo Fumian, Giovanni Gozzini, Silvio Pons, Federico Romero, Antonio Varsori
b. Il lungo Ottocento e le (sue) immagini
Sede: Università di Pisa; Proponenti: Alberto Mario Banti (Università di Pisa), Catherine Brice (Université de Paris XII Val de Marne), Gian Luca Fruci (Università di Pisa), Alessio Petrizzo (Università di Firenze), Carlotta Sorba (Università di Padova)
c. Ripensare il fascismo
Sedi: Università di Padova, Università di Bologna; Proponenti: Goffredo Adinolfi (ISCTE- Lisboa); Giulia Albanese (Università di Padova – Responsabile); Margherita Angelini (Università di Siena); Tommaso Baris (Università di Roma); Lorenzo Benadusi (Brown University); Irene Di Jorio (Università di Bruxelles); Matteo Dominioni (Università di Torino); Alessio Gagliardi (Fondazione Luigi Firpo); Valeria Galimi (Università di Siena); Gianluigi Gatti (Università di Torino); Chiara Giorgi (Università di Bologna); Matteo Pasetti (Università di Bologna); Roberta Pergher (IUE); Eric Gobetti (Università di San Marino)
d. Transizioni, società, istituzioni nell’Europa di lingua tedesca, secoli xix e xx
Soci ed enti promotori: Fiammetta Balestracci, Fondazione Bruno Kessler di Trento; Carolina Castellano, Dipartimento di Sociologia, Università Federico II di Napoli; Stefano Cavazza, Dipartimento di Politica, Istituzioni, Storia, Università degli Studi di Bologna; Gustavo Corni, Università di Trento; Andrea D’Onofrio, Dipartimento di Discipline Storiche dell’Università Federico II di Napoli; Filippo Focardi, Padova; Sara Lorenzini; Brunello Mantelli, Dipartimento di Storia dell’Università di Torino
e. Le élites europee del XIX° secolo. L’accesso ai processi di formazione delle decisioni politiche, economiche e sociali
Comitato promotore di soci SISSCO: Alfredo Canavero, Andrea Ciampani (responsabile), Lutz Klinkhammer. Si propone, inoltre, l’integrazione del comitato scientifico promotore con i seguenti studiosi interessati alle tematiche richiamate: Thomas Kroll (Germania), Jan De Mayer (Belgio), Fernando Garcia Sanz (Spagna), J-Y. Frétigné (Francia), B. Szlachta (Polonia). E’ prevista una sinergia con l’Istituto Nazionale per la Storia del Risorgimento e con i suoi Gruppi Esteri.

7. Il Direttivo del 18, di cui ahimè non sono in grado di allegarvi il verbale ‘condensato’ perché tale verbale non è ancora pronto e sarà comunque ridotto ai minimi termini, ha anche nominato, integrandolo, il Comitato che si incaricherà di preparare le iniziative scientifiche SISSCo per il 150° della nascita dello stato italiano. Di esso fanno parte: Barbara Bracco (coordinatrice), Alberto Banti, Roberto Balzani, Agostino Bistarelli, Fulvio Cammarano, Mario Isnenghi, Salvatore Lupo, Francesco Traniello, Simona Troilo. Non appena il Comitato avrà tracciato un programma orientativo delle ns attività ve ne darò notizia.

8. Il Direttivo ha anche discusso di assegni di ricerca e borse post-dottorato, in via di sparizione, elaborando, anche grazie al contributo di altri soci, un documento che sottopongo alla vostra attenzione (cfr allegato 2) perché mi sembra affrontare questioni importanti per il futuro della ricerca storica italiana. Dalla discussione è emerso ancora una volta con chiarezza che uno dei problemi chiave è quello della valutazione. È importante che di essa ce ne occupiamo noi in prima persona, cercando di capire quali sono le vie e i metodi migliori per una valutazione seria e rigorosa nella nostra disciplina, prima che a impostare la questione sia qualcuno che alla disciplina è estraneo. È perciò mia intenzione formare una commissione incaricata di studiare la questione con la cautela e la serietà imposte dalla sua importanza davvero fondamentale.

9. Annale
a. Presto sarà disponibile on-line l’Annale del 2007 e con esso anche la pagina, già annunciata del “Botta e risposta“.
b. Il Direttivo, sentita la relazione della commissione e acquisito il parere positivo del tesoriere sui costi dell’operazione, ha altresì deciso, insieme alla redazione dell’Annale, con cui vi è stato un incontro in cui essa ha approvato la proposta, di procedere alla trasformazione dell’Annale in un semestrale di recensioni e di dibattito e orientamento storiografico, pubblicato da un editore che possa anche metterlo in catalogo e venderlo per abbonamento, naturalmente ad un costo superiore a quello della quota Sissco. Va da sé che l’Annale non perderà le caratteristiche che ce lo hanno reso caro. Esso acquisterà però maggiore regolarità, permettendo di stringere ancor più il legame reciproco tra la SISSCo e i soci, e maggiore visibilità. Soprattutto, speriamo che esso diventi di lettura ancor più interessante e stimolante.
La struttura dei due numeri (maggio e novembre) proposta dalla redazione, che ha incontrato il favore del direttivo, è allegata a questo messaggio (cfr allegato 3):
Last but not least, il 2009 sarà come sapete un anno di Cantieri. Naturalmente occorrerà trovare una sede e dei soci volenterosi che ci aiutino a organizzarli. Stiamo vagliando delle possibilità, ma contiamo a proposito sul sostegno di tutti voi e quindi su eventuali proposte, che magari sfrutteremo in futuro.

Molto cordialmente,
andrea graziosi