SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Lettera d’informazione Sissco 2001-02

Come è ormai consueto, questa lettera viene inviata su carta solo ai soci che non ci hanno comunicato il loro indirizzo elettronico, o che ci hanno chiesto espressamente di ricevere la copia cartacea.

Firenze, 2 Maggio 2001

Cari amici,
Un saluto di benvenuto, innanzi tutto, ai nuovi soci entrati nella Sissco negli ultimi due mesi. Il loro curriculum è consultabile nell’elenco che ci è ormai familiare (e peraltro ancora incompleto: /soci/soci.html ). Essi sono: Mario Avagliano (Roma), Andrea Baravelli (Bologna), Elisabetta Bini (Rieti), Ester De Fort (Torino), Giorgio Delle Donne (Bolzano), Roberto Di Quirico (Pisa), Paolo Favilli (Lugano-Genova), Emilio Franzina (Vicenza-Verona), Giuliana Gemelli (Bologna), Daniela Lazzari (Lucca), Pierangelo Lombardi (Pavia), Mauro Maggiorani (Bologna), Roberto Pertici (Pisa), Angela Beatrice Rossi (Milano), Maria Silvestri (Cassino-Roma), Elena Sodini (Lucca), Pierangelo Toninelli (Milano-Trieste), Elisabetta Vezzosi (Firenze-Trieste).
Il nostro convegno di Torino su “La storia contemporanea nei nuovi ordinamenti didattici” si è appena svolto, con partecipazione dei soci non molto numerosa ma molto impegnata. Ringrazio i curatori Emmanuel Betta e Tommaso Detti, e, per l’università di Torino, Brunello Mantelli. Molti hanno osservato che in passato gli accademici del nostro settore hanno troppo trascurato i problemi della didattica, ai quali l’introduzione dei nuovi ordinamenti oggi li costringe. Visti l’interesse e l’importanza del tema, il consiglio direttivo riunito il 19 aprile ha deciso che:
la documentazione e gli interventi presentati a Torino saranno pubblicati, sia in rete sia su carta; il convegno “professionale” della primavera del 2002 sarà dedicato alla “storia contemporanea nelle scuole superiori”, in sede da definirsi; di istituire tra i soci una “Commissione scuola” che elabori delle linee di collaborazione più stretta.
Lo stesso consiglio direttivo ha preso anche altre decisioni.
Ha approvato il bilancio consuntivo 2000 e il bilancio preventivo 2001 presentati dalla tesoriera Carlotta Sorba. A giorni lo potrete leggere nel nostro sito, in una nuova pagina apposita. Rilevo soltanto che i due bilanci riflettono da un lato l’aumento considerevole del numero dei soci e la maggiore sollecitazione nel pagamento delle quote sociali, e dall’altro l’intensificarsi dell’attività editoriale, informatica e convegnistica. Questa crescita complessiva è pur sempre contenuta in un bilancio annuale che rimane tra i 30 e i 40 milioni di lire: chi ritiene che la quota sociale sia oggi troppo elevata, consideri che essa serve a coprire una minima parte dei costi delle attività sociali, nella gran parte possibili solo grazie al lavoro volontario di molti soci e ai contributi dati dalle università.
Un’altra delibera consiliare riguarda l’archivio della lista di discussione “racine”. Nella riunione precedente era stato deciso di sospendere l’archiviazione dei messaggi, che automaticamente li rende pubblici, dato che il sito Sissco è aperto a tutti. Dopo che diversi soci sono intervenuti in tema – in generale esprimendosi a favore della pubblicità – il direttivo ha deciso di tornare ad archiviare i messaggi, salvo a distinguere quelli relativi al “servizio stampa” fornitoci da Angelo Bitti, Piero Graglia, Max Livi e Brunello Mantelli, che andranno archiviati a parte, in un apposito dossier. Sarà peraltro dato l’opportuno rilievo al fatto che con questa decisione tutti – senza accezione – i messaggi inviati alla lista racine diventano poco dopo accessibili a tutti e che chiunque re-invii con questo mezzo messaggi di terzi lo fa sotto la propria responsabilità. Tutto ciò avverrà si spera al più presto, non appena diverrà operativa la risistemazione del sito decisa nella riunione precedente. Una risistemazione sempre più necessaria anche a causa della dimensione ormai raggiunta dal sito, che ha più di 1.200 files e impegna sempre di più i soci che vi lavorano, soprattutto Emmanuel Betta, Giuseppe Bosco, Gia Caglioti e Serge Noiret, ai quali va la gratitudine di tutti. A Johannes Mueller – che pure ringrazio – si deve invece la completata scannerizzazione dell’intera serie dei “Bollettini” 1990-1999, che oggi sono consultabili in rete.
Una nuova pagina del sito sarà infine dedicata all’Annale “Il mestiere dello storico”: dapprima il solo indice, ma poi anche l’intero testo saranno dunque in rete. Alle 150 schede bibliografiche pubblicate nel primo numero si aggiungeranno dunque quelle dell’Annale 2001 oggi in lavorazione, e nel quale è impegnato un gran numero di soci.
Avete nel frattempo ricevuto notizia della conclusione del lungo iter del “codice di deontologia e di buona condotta per i trattamenti di dati personali per scopi storici”, da me sottoscritto per la Sissco il 28 febbraio scorso, e consultabile in rete presso: /dossiers/archivi-deontologia/codici.html . Il testo, con gli atti del nostro dibattito del febbraio 2000, è in stampa e sarà distribuito tra breve ai soci in regola con il pagamento delle quote sociali.
Vi è stato infine inviato il programma definitivo del convegno di Urbino del 20-22 settembre 2001 (prego i soci più distratti di annotare le date sull’agenda!) intitolato “Cantieri di Storia” – Primo incontro Sissco sulla storiografia contemporaneistica in Italia. Voglio segnalare l’eccezionale successo ottenuto dal nostro “call for papers and panels” e lo sforzo non meno eccezionale che sta compiendo il comitato organizzatore coordinato da Simone Neri Serneri. E’ prevista la partecipazione di circa 140 storici distribuiti in 25 panels di vario argomento: un’iniziativa, mi sembra, che non ha precedenti nel nostro settore. Invito tutti i soci a sostenerla e a renderla nota. Intanto potete leggere il programma e le informazioni per partecipare in: /attivita/sem-set-2001/convegno-urbino.html
Con i miei cordiali saluti
Raffaele