SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Lettera d’informazione Sissco 2004-01

Siena, 3 febbraio 2004

Care amiche, cari amici,

dopo la lettera del 13 ottobre 2003 abbiamo avuto un buon numero di nuove adesioni, che hanno portato il numero dei soci a 480. Fanno oggi parte della Sissco 5 istituzioni e 475 persone (193 donne e 282 uomini), dei quali 235 nei ruoli dell’università, 132 “non struttu-rati”, 22 insegnanti, 16 docenti all’estero e 70 tra archivisti, bibliotecari e altre figure profes-sionali. 334 soci sono iscritti alla mailing list.

I nuovi soci, ai quali va il mio più cordiale benvenuto, sono:

Alessandro Baù (Vicenza-Verona), Stefania Bartoloni (Roma), Giuseppe Battelli (Trie-ste), Bruna Bocchini Camaiani (Firenze), Maria Bocci (Milano), Giovanna Cigliano (Napo-li), Lucia Ceci (Roma), Silvia Dettori (Siena-Perugia), Dipartimento di Storia dell’Università di Siena, Dipartimento di Scienze storiche dell’Università Cattolica del S. Cuore di Mila-no,Yuri Guaiana (Milano), Beatrice Magni (Granaglione-Bologna), James E. Miller (Wa-shington), Stéfanie Prezioso (Lausanne), Patrizia Salvetti (Roma), Anna Scattigno (Firenze), Teodoro Tagliaferri (Napoli), Elvira Valleri (Firenze).

Per un disguido la precedente lettera d’informazione non ha dato notizia dell’iscrizione – avvenuta prima del convegno di Lecce – di Leonardo Malatesta (Zugliano-Vicenza), An-drea Rossi (Ferrara) e Rodolfo Rossi (Brescia). Anche a loro, assieme alle mie scuse, un cordiale benvenuto.

Il 23 gennaio 2004 Consiglio direttivo ha approvato un documento sul disegno di legge delega sul “Riordino dello stato giuridico e del reclutamento dei professori universitari”, a partire dal quale si è aperta una discussione nella mailing list. Il documento è consultabile su [/lettere/comunicati_03.htm#riordino]

Il programma della giornata di discussione Identità collettive. Sull’uso di alcune categorie analitiche nella ricerca storica, che si svolgerà il 27 febbraio 2004 a Roma presso l’Università “La Sapienza”, vi è già stato inviato; è comunque consultabile su [/attivita/sem_feb_2004/programma.htm].

Come annunciato, il convegno “professionale”, organizzato quest’anno in collaborazione con la Società per gli studi di storia delle istituzioni e con il Centro interuniversitario di stu-di militari, sarà dedicato alle carte d’archivio statali che non confluiscono negli archivi di stato. Si svolgerà presso l’Istituto Suor Orsola Benincasa di Napoli il 23-24 o il 29-30 aprile 2004. Riceverete prima possibile il programma definitivo.

L’altro convegno del 2004, come stabilito dall’assemblea dei soci, sarà dedicato al tema Confini. Si svolgerà a Bolzano da giovedì 23 a sabato 25 settembre e sarà organizzato in col-laborazione con il Gruppo di ricerca per la storia regionale-Arbeitsgruppe Regionalgeschi-chte e con l’Accademia europea di Bolzano. Il comitato scientifico – composto da Marina Cattaruzza, Giorgio delle Donne, Andrea Di Michele, Marco Meriggi, Roberta Medda-Windischer, Sandro Mezzadra, Carlo Romeo e Silvia Salvatici – sta mettendo a punto il programma.

Frattanto il tema del convegno è stato così definito: Confini materiali e simbolici segnano la delimitazione tra luoghi intesi non soltanto nella loro dimensione territoriale, ma an-che in quella delle identità e delle appartenenze, definite e ridefinite dalla complessa combi-nazione delle legislazioni, delle interazioni economiche, delle pratiche sociali, delle elabora-zioni culturali. Il convegno si propone di promuovere una riflessione sui percorsi storici at-traverso i quali simili Confini sono stati costruiti, ma anche forzati e attraversati, percepiti e rappresentati. L’obiettivo è quello di mettere alla prova questa tematizzazione rispetto sia ad una potenziale rilettura dei processi considerati costitutivi della contemporaneità (nazio-ni e nazionalismi, inurbamento e urbanizzazione, società e culture di massa etc.), sia al pos-sibile abbandono di una prospettiva di analisi meramente eurocentrica. A partire da questi presupposti l’attenzione verso la dimensione storica intende muoversi lungo ampie diacro-nie – lasciando spazio a possibili “sconfinamenti” rispetto alla periodizzazione “tradiziona-le” – e confrontarsi con il punto di vista delle altre scienze sociali, attraverso l’intreccio di case studies e riflessioni teoriche.

Fatte salve le modifiche che il Comitato scientifico potrà apportare al programma, il convegno sarà articolato in tre sessioni – Costruire i confini, Attraversare i confini, Rappresentare i confini – alle quali saranno dedicate le sedute di giovedì pomeriggio, venerdì mattina e saba-to mattina. Nel pomeriggio di venerdì 24 si svolgeranno prima l’assemblea dei soci, poi una tavola rotonda, a conclusione della quale sarà consegnato il premio Anci Storia 2004. I premi Sissco 2004 saranno invece consegnati alla sera, nel corso della cena sociale.

Il Consiglio direttivo ha formalizzato la composizione della redazione dell’Annale “Il Mestiere di storico”, che è attualmente costituita da Giulia Albanese, Mariapia Casalena (se-gretaria), Tommaso Detti, Andrea D’Onofrio, Enrico Francia, Guido Formigoni, Massimo Mastrogregori, Giancarlo Monina, Silvano Montaldo, Ilaria Porciani (responsabile), Silvia Salvatici, Giovanni Scirocco, Luciano Segreto, Alfio Signorelli, Elisabetta Tonizzi e Simona Troilo. Il direttivo e la redazione – che sta lavorando intensamente alla preparazione del volume V/2004 – rivolgono un sentito ringraziamento a Gia Caglioti e a Raffaele Romanelli per l’eccezionale impegno da loro profuso negli Annali negli anni scorsi.

Il sito web della società, che negli ultimi 14 mesi ha avuto una media mensile di 7.785 visite e 18.074 pagine viste, sta per sperimentare alcune novità. Tra queste, oltre a una nuova grafica per la home page, una biblioteca virtuale di scritti dei soci (ne avrete notizie quanto prima) e una procedura automatizzata che semplificherà molto l’immissione dei dati nelle diverse pagine. Quest’ultima permetterà anche a singoli soci o gruppi di soci – naturalmente previa approvazione della redazione – di autogestire sezioni tematiche del sito; chi avesse progetti da sottoporci è invitato a segnalarli. Le socie e i soci che organizzano convegni e seminari sono infine pregati di mandare le relative informazioni a Enrica Bricchetto (e.bricchetto@libero.it), che assieme a Giulia Beltrametti ne cura la pubblicazione su [http://www.sissco.it].
Non sarà invece possibile dare seguito all’idea di realizzare un dossier sulle ricerche di interesse nazionale (Cofin), che pure avrebbe potuto contribuire a fare un po’ di luce sui meccanismi del loro cofinanziamento, in gran parte oscuri. I documenti che ci sono perve-nuti, infatti, non sono abbastanza numerosi. Ringrazio comunque coloro che ci hanno in-viato materiali relativi alle loro ricerche.

Molti cari saluti,
Tommaso Detti