SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Premio Sissco opera prima

Antonio Soggia, La nostra parte per noi stessi. I medici afro-americani tra razzismo, politica e riforme sanitarie (1945-1968), Franco Angeli, 2012

Il volume La nostra parte per noi stessi. I medici afro-americani tra razzismo, politica e riforme sanitarie (1945-1968) di Antonio Soggia, pubblicato da Franco Angeli, ricostruisce alcuni aspetti e fasi della vicenda storica della National Medical Association, associazione fondata sul finire dell’Ottocento da un gruppo di medici afro-americanil escluso per motivi razziali dalla coeva organizzazione professionale, l’American Medical Association. Concentrando l’attenzione sul periodo successivo alla seconda guerra mondiale e avvalendosi principalmente di uno spoglio sistematico del giornale ufficiale dell’associazione nonché della consultazione degli archivi privati di alcune sue figure chiave, la ricerca si inserisce nel campo di interesse della storia del movimento per i diritti civili dei neri d’America, intrecciando in modo assai originale e articolato diversi piani.
Affrontando Il tema del diritto alla salute nell’ambito dei processi di de-segregazione della comunità afro-americana, il volume propone una valida connessione tra l’analisi delle politiche sociali governative, negli anni dalla presidenza Roosevelt a quella di Johnson, e la ricostruzione del dibattito politico interno alla minoranza stessa, stretta tra la scelta del separatismo e quella, prevalente, dell’integrazione.
Al contempo, la focalizzazione sulla categoria professionale dei medici si rivela particolarmente efficace per tematizzare il ruolo della classe media nera nel movimento per i diritti civili, nonché per esplorare le intersezioni complesse e contraddittorie tra razza e classe sociale nell’ambito dei processi storici indagati.
In questo modo, il libro offre spunti di analisi e di riflessione metodologica capaci di andare al di là della stessa vicenda raccontata, ponendosi come esempio di una storiografia che merita di essere premiata.

Menzione speciale:
Andrea Brazzoduro, Soldati senza causa. Memorie della guerra d’Algeria, Roma-Bari, Laterza
Flavia Cumoli, Un tetto a chi lavora. Mondi operai e migrazioni italiane nell’Europa degli anni Cinquanta, Milano, Guerini e Associati
Matteo Fiorani, Follia senza manicomio. Assistenza e cura ai malati di mente nell’Italia del secondo Novecento, Napoli, Edizioni scientifiche italiane
Federico Ruozzi, Il Concilio in diretta. Il Vaticano II e la televisione tra informazione e partecipazione, Bologna, il Mulino