SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

IL PREMIO 1998 PER I LIBRI PUBBLICATI NEL 1997

  • Giovanni Contini, La memoria divisa, Milano, Rizzoli, 1997
  • Paolo Pezzino, Anatomia di un massacro. Controversia sopra una strage tedesca, Bologna, Il Mulino, 1997

Per la prima volta la Sissco assegna quest’anno il premio ex aequo a due opere di diversa impostazione e struttura ma che insieme ben rappresentano la vitalità e poliedricità di un filone di studi promettente e innovativo. Con La memoria divisa e Anatomia di un massacro Giovanni Contini e Paolo Pezzino hanno infatti introdotto elementi di notevole originalità nell’interpretazione di un processo storico costantemente sotto esame: le vicende del 1943-’45, il nesso che lega occupazione tedesca, guerra civile, resistenza armata e comportamenti della popolazione civile percossa dagli eventi.

Sulla scia delle ricerche di Tzvetan Todorov i due libri ricostruiscono il vissuto di piccole comunità “innocenti” colpite dalla violenza bellica, lo confrontano con quanto gli storici sono venuti a conoscere dei grandi scenari in cui si collocano le piccole vicende della comunità e dei singoli individui, e soprattutto analizzano e scrutano la memoria – variegata, contesa, discorde – che ne viene conservata dai superstiti nel corso del tempo, divenendo essa stessa trama di vicende storiche successive.

Anche per il rigore del discorso storiografico, la vivacità della narrazione, l’uso soffice e delicato dei metodi della storia orale – che tuttavia non comporta mai la rinuncia ad un’analisi documentaria stringente e approfondita – La memoria divisa e Anatomia di un massacro sono stati dunque scelti fra altre opere di valore ai fini del conferimento del premio Sissco.

Immagini della proclamazione del premio 1998 durante il convegno della SISSCO di Padova, su “Cittadinanza. Individui, diritti sociali, collettività nella storia contemporanea”, 2 e 3 dicembre 1999.