SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Premio Sissco Sintesi 2011

Il Direttivo Sissco ha attribuito il premio Sissco per l’opera di sintesi al volume di:
Adriano Viarengo, Cavour, Salerno editrice, Roma.

Il libro di Adriano Viarengo si fonda su un solido lavoro storiografico ed archivistico, necessario per il confronto con la vasta ed importante produzione cresciuta per decenni attorno ad una personalità fondamentale nella storia italiana. La ricerca è il frutto di una decennale ed intensa attività di studio sulla vicenda politica ed umana del conte di Cavour. I fattori ideologici e culturali della complessa personalità del protagonista sono sapientemente descritti insieme alle linee principali della sua azione politica. Notevole è l’attenzione alla dimensione europea, prima tratteggiata attraverso la formazione giovanile, con i suoi viaggi e i suoi studi, poi interpretata con l’inquadramento della complessa politica estera del capo del governo, capace di far convivere una tradizione espansionistica di tipo dinastico con la maturazione di un disegno politico e ideologico di impronta costituzionale e liberale. Un percorso che si intreccia con il parallelo dibattito politico ed intellettuale interno al Piemonte. Viarengo ricostruisce il vivace ambiente borghese in cui maturarono le moderne convinzioni liberali del protagonista, il fragile apparato statale del Regno e soprattutto la battaglia parlamentare tra i diversi e lacerati settori del sistema politico piemontese. Anche in questo caso l’adesione alla causa nazionale offrì una risposta alla pericolosa e atavica frammentazione interna del piccolo stato. Si trattava di una soluzione alle difficoltà della polarizzazione interna che si intrecciò naturalmente con una dimensione non più territoriale ma politica ed ideologica della sua azione nazionale ed internazionale. Il libro tiene dunque insieme con equilibrio i diversi piani della biografia del conte di Cavour, offrendo ipotesi interpretative stimolanti e concettualmente efficaci per spiegare la sua centralità nella costruzione dell’Unità nazionale e nelle cruciali premesse della formazione dello Stato liberale. Redatto con una scrittura stimolante e coinvolgente, esso riesce a parlare tanto agli studiosi quanto ai lettori comuni.