SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Dossier

Ignesti 2003

Area 14 – Scienze politiche e sociali

Coordinatore

   

GIUSEPPE IGNESTI

     

Titolo della Ricerca

   

LA SANTA SEDE E LA POLITICA INTERNAZIONALE DALLA CADUTA DEL POTERE TEMPORALE AI NOSTRI GIORNI.

     

Finanziamento assegnato

   

53000 Euro

     

Rd+Ra

   

30000 Euro (dichiarata all’atto della domanda)   

     

Durata

   

24 mesi

     

 Obiettivo della Ricerca

Obiettivo primario del programma di ricerca è l’analisi, in un’ottica interdisciplinare, dell’azione internazionale promossa dalla Santa Sede, considerata come “attore speciale” del sistema internazionale dalla fine dell’Ottocento ad oggi.
Un rilevo particolare sarà dedicato all’analisi del contributo della diplomazia vaticana alla costruzione di un ordine internazionale fondato su pace, giustizia e valori etici condivisi.

Innovazione rispetto allo stato dell’arte nel campo

L’apertura agli studiosi di nuovi fondi presso l’Archivio Segreto Vaticano consente di allargare il campo di indagine a temi e questioni finora poco esplorati. Infatti, nonostante la vasta bibliografia sui rapporti tra Santa Sede e “mondo esterno” manca uno studio complessivo della politica estera della Santa Sede considerata come “attore speciale” del sistema internazionale non solo sotto il profilo tecnico-giuridico quanto bensì sotto il profilo squisitamente politico-economico.

Criteri di verificabilità

1) Meeting tra i coordinatori e tutti i ricercatori al fine di operare una ricognizione particolareggiata delle acquisizioni bibliografiche ed archivistiche.

2) Verifica dello svolgimento delle singole ricerche e discussione collegiale dei ricercatori con organizzazione di un convegno. Pubblicazione dei volumi.

3) 

4) 

Unità di Ricerca

1]  Unità di       Libera Università degli Studi “Maria SS.Assunta” Roma

     Responsabile Giuseppe IGNESTI

     Rd+Ra      15000 Euro (dichiarata all’atto della domanda)

     Finanziamento   26500 Euro

 

     Compito

     

Il programma di questa unità operativa prevede l’indagine delle seguenti aree tematiche:
- La Santa Sede senza sovranità e la comunità internazionale. Le relazioni diplomatiche fra il Vaticano e i principali Paesi europei e extraeuropei. Le principali iniziative di arbitrato internazionale esperite dalla diplomazia vaticana di fine Ottocento.
- La diplomazia della pace. La moral suasion del Papa e la costruzione di un sistema internazionale di valori etici condivisi.
- Il vaticano e le organizzazioni internazionali. Società delle nazioni, ONU, Unione Europea.
- Analisi comparata delle politiche concordatarie della Santa Sede con i vari Paesi: profilo tecnico-giuridico.
- La politica internazionale della Santa Sede attraverso l'”Osservatore Romano”.
- La formazione di una diplomazia speciale: uomini, strutture e strategie. Tradizione e innovazione nella prassi diplomatica vaticana.
Considerate le indicazioni del Ministero in sede di valutazione, l’ Unità di ricerca intende privilegiare le ricerche presso l’Archivo Vaticano, a Roma, allo scopo di ridurre l’onere finanziario relativo alle missioni.

2]  Unità di       Libera Università degli Studi “S. Pio V” ROMA

     Responsabile Francesco LEONI

     Rd+Ra      15000 Euro (dichiarata all’atto della domanda)

     Finanziamento   26500 Euro

 

     Compito

     

Compito di questa unità di ricerca sarà quello di studiare alcuni momenti specifici della politica estera vaticana.
In particolare, verranno affrontate tre tematiche principali:
1) Il rapporto tra Santa Sede, le persecuzioni razziali naziste e la repressione religiosa staliniana alla luce della nuova documentazione vaticana.
2) La relazioni tra Vaticano e Polonia nel periodo tra il 1960 ed il 1981 nei documenti polacchi, sovietici e dei principali paesi occidentali.
3) Le nuove prospettive delle relazioni tra Santa Sede e le chiese autocefale ortodosse dell’Europa centrale ed orientale.
Considerate le indicazioni del Ministero in sede di valutazione, anche questa Unità di ricerca privilegerà le ricerche presso l’Archivo Vaticano, a Roma, allo scopo di ridurre l’onere finanziario relativo alle missioni.