SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Regolamento delle Commissioni Sissco

(in vigore da ottobre 2019)

Premessa

 

Al fine di perseguire le finalità fissate dallo Statuto e sostenere le attività della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea (SISSCO), il Presidente e il Direttivo si avvalgono di commissioni incaricate di approfondire specifiche tematiche.

 

Art. 1: composizione delle Commissioni

 

La commissione è istituita su proposta del Presidente, sentito il parere vincolante del direttivo. Può essere sciolta con voto a maggioranza qualificata (5 su 7) del Presidente e del Direttivo.

 

Ciascuna Commissione è composta dalle seguenti figure:

  • Coordinatore;
  • Componenti, il cui numero è definito dal Coordinatore della Commissione d’intesa con il Presidente e con il Direttivo.

 

Art. 2: il Coordinatore

 

Il Coordinatore dirige la Commissione, ne convoca, se le ritiene necessarie, le riunioni e ne stabilisce l’ordine del giorno. Egli è responsabile del buon funzionamento dei lavori. Coerentemente con il mandato affidato alla Commissione egli individua, assieme agli altri componenti, temi, programmi e iniziative pubbliche, di cui informa il Presidente e il Direttivo, chiedendone l’approvazione.

 

Il Coordinatore è nominato dal Presidente sentito il parere vincolante della maggioranza del Direttivo e resta in carica quattro anni.

 

Il Presidente della Società non può proporre la nomina di un nuovo Coordinatore nell’ultimo semestre del suo mandato.

 

Qualora il Coordinatore presenti al Direttivo le dimissioni prima del termine, il Presidente e il Direttivo, dopo averne valutato le motivazioni, le accettano, informano i membri della Commissione e i soci, avviando contemporaneamente la procedura di nomina del nuovo Coordinatore.

 

Il Coordinatore di una Commissione può essere sfiduciato dal Direttivo a maggioranza qualificata. In tal caso il Presidente deve tempestivamente informare i componenti e i soci, esponendo le motivazioni della decisione e deve provvedere entro il termine di 30 giorni alla designazione del nuovo coordinatore.

 

In caso di impedimento del Coordinatore o di sua decadenza per procedimento di sfiducia, la direzione della Commissione viene assunta dal membro con più alto grado accademico e maggiore anzianità, fino al reintegro o alla nomina del nuovo Coordinatore.

 

Art. 3: I componenti della Commissione

 

I componenti della Commissione condividono con il Coordinatore le scelte che riguardano l’indirizzo dei lavori e le attività da svolgere.

 

Ciascun componente resta in carica per 4 anni.

 

Nel caso il componente di una Commissione presenti le dimissioni dall’incarico prima della scadenza prevista, Il Coordinatore, dopo averne valutato le motivazioni, le accetta o le respinge informandone il Presidente e il Direttivo.

 

Il Coordinatore può chiedere al Direttivo, con fondate motivazioni, che l’incarico di un membro si concluda prima della scadenza. Il Direttivo si esprime su questa richiesta entro il termine di 30 giorni. La revoca del componente della Commissione avviene se la richiesta del Coordinatore è sanzionata dal voto a maggioranza qualificata del direttivo. In caso contrario rimane in carica.

 

Art. 4: Riunioni

 

La Commissione si può riunire solo su iniziativa del coordinatore che ne dà avviso ai membri fissando l’odg. La riunione si svolge di norma in modalità telematica. Il coordinatore può chiedere al Presidente e al Direttivo di tenere specifiche riunioni in presenza, motivandone le ragioni. In caso di approvazione della richiesta, le spese di viaggio sono a carico della SISSCO sino a un importo massimo stabilito dal Presidente e dal Direttivo nell’atto di accoglimento della richiesta.

 

Art. 5: Convegno annuale

 

Ciascuna Commissione può promuovere, d’intesa con il Presidente e il Direttivo, un convegno annuale sui temi del proprio settore, beneficiando di un contributo della SISSCO che verrà stabilito sulla base del programma con apposit