SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

1. Storia dello sport: il punto della situazione.

Roma, Scuola dello Sport, venerdì 15 novembre 2013, ore 10.00 – 17.30

Complesso dell’Acqua Acetosa del Coni, largo Giulio Onesti 1 aula 5

 

PROGRAMMA

Ore 10.00-10.45 Apertura dei lavori.

Saluto del coordinatore del Seminario, Francesco Bonini, del coordinatore delle Attività tra Scuola e l’Istituto di Medicina e Scienza dello sport, Antonio Urso, del direttore della Scuola dello sport del Coni, Rossana Ciuffetti, della vice-presidente dell’Aoni Rosella Frasca

Tavola rotonda: Gli spazi della storia dello sport: Antonio Lombardo (Roma-Tor Vergata), Angela Teja (presidente Siss), Agostino Giovagnoli (presidente Sissco).

Ore 10.45-11.45. Prima sessione: Gli sport. Modera Angela Teja

Felice Fabrizio, Unione è forza: la nascita del movimento sportivo associativo in Italia

Sergio Giuntini, La Federazione Ginnastica come super-federazione e le origini dell’atletica leggera italiana 

Saverio Battente, Basket modello Siena

Daniele Serapiglia, Per una storia sociale della pallavolo italiana

Fabrizio Orsini, La nascita della scherma sportiva

Ore 11.45-12.45. Seconda sessione: Olimpismo. Modera Antonio Lombardo

Tito Forcellese, L’Italia e i Giochi Olimpici. Un secolo di candidature: politica, istituzioni e diplomazia sportiva

Marco Impiglia, Roma 1960 e lo sviluppo dello sport in Italia

Laura Ciglioni, Le Olimpiadi della dolce vita. Roma 1960, gli americani e la Guerra Fredda

Elio Trifari, Le medaglie olimpiche dimenticate di una spedizione “militare” del 1906

Matteo Troilo, I giochi olimpici e il turismo. Una storia ancora da scrivere

Umberto Tulli, “Mr business ha vinto”. Le Olimpiadi di Los Angeles 1984 tra Reaganomics, caso e necessità.

Ore 13.00-14.00 pausa

Ore 14.15-15.15 Terza sessione: Intersezioni Modera Adolfo Noto

Guido Panico ricorda Antonio Papa

Domenico Elia, Una storia materiale dello sport: premesse metodologiche e prospettive di ricerca

Silvio Dorigo, Parabole di italianità: il caso dell’atletica istriano fiumano zaratina (1905-1954)

Francesco Muollo, La divisione di genere nello sport. Tra emancipazione e tradizioni

Raffaele Ciccarelli, Sport e comunicazione

Tiziana Pikler, Lo sport come bene culturale

Franco Castaldo, The butler did it?

Ore 15.15-16.45 Quarta sessione: Istituzioni Modera Saverio Battente

Giovanni Schininà, Sport, politica e istituzioni in Austria prima e dopo la caduta dell’Impero asburgico.

Antonella Stelitano, Pio X e le Olimpiadi: come la Chiesa si è aperta allo sport 

Maria Mercedes Palandri,  Sport cattolico e Concilio Vaticano II

Francesco Davide Ragno, Mariadele Di Blasio,  Quali Americhe? Culture politiche, riti e rappresentazioni nell’organizzazione dei Giochi Panamericani.

Stefano Morosini, “Il CAI non poteva non fare parte delle energie migliori d’Italia”. Il Club Alpino Italiano nel Coni (1927-1943)

Francesca Mazzarini, “Il lungo e difficile dopoguerra dello sport italiano”: il ruolo del Coni e le vicende della Fci.

Leopoldo Tondelli, Il Coni di Giulio Onesti nel sistema degli enti pubblici (1960-1978)

Nicola Sbetti, Sport italiano e relazioni internazionali

Ore 16.45–17.30: Quinta sessione: Quadri locali. Modera Francesco Bonini

Eleonora Belloni,  Giacomo Zanibelli, Lo sport in camicia nera. Il caso toscano tra Siena e Firenze

Luciano De Luca, Le origini dell’educazione fisica in Campania

Anna Maria Pioletti, Gli sport invernali in Valle d’Aosta: breve profilo di una pratica legata al mondo scolastico

Giampaolo Atzei, Sport e miniera: tempo libero, industria a modernizzazione in Sardegna.

Ore 17.30: conclusione dei lavori

Determinazione degli sviluppi del Seminario Sissco d’intesa con la Siss, l’Aoni, e la Scuola dello Sport del Coni e i Dipartimenti universitari degli studiosi intervenuti.