SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Caricamento Eventi

Eventi

maggio 5 - maggio 5

I “dimenticati”. Da colonizzatori a profughi, gli italiani in Libia 1943-1974 di Luigi Scoppola Iacopini

Giovedì 5 maggio 2016, ore 17.00, in collaborazione con l`Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea e il Museo regionale dell`emigrazione Pietro Conti, sarà presentato il volume "I “dimenticati”". Da colonizzatori a profughi, gli italiani in Libia 1943-1974 di Luigi Scoppola Iacopini, Editoriale Umbra, 2015. Saluti: Rosanna De Longis, Alberto Sorbini. Intervengono: Federico Cresti, Luigi Goglia. Sarà presente l’autore.

Giovedì 5 maggio 2016, alle ore 17.00, presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea (Palazzo Mattei di Giove - Via Michelangelo Caetani 32, Roma), in collaborazione con l’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea e il Museo regionale dell’emigrazione Pietro Conti, sarà presentato il volume I “dimenticati”. Da colonizzatori a profughi, gli italiani in Libia 1943-1974 di Luigi Scoppola Iacopini, Editoriale Umbra, 2015. Saluti: Rosanna De Longis, Alberto Sorbini. Intervengono: Federico Cresti, Luigi Goglia. Sarà presente l’autore.

L'obiettivo dell'autore è di contribuire con questo lavoro a far luce su una vicenda poco indagata della storia italiana del secondo dopoguerra: l'esperienza dei nostri connazionali in Libia a partire dalla fine del regime coloniale.
Grazie al rinvenimento di inediti documenti in diversi archivi, si è potuto iniziare una prima ricostruzione che abbracciasse in una visione d'insieme il periodo dell'amministrazione britannica col regime dittatoriale di Gheddafi, passando per gli anni della monarchia di Idris.
Si tratta di un capitolo importante della realtà del nostro Paese durante il XX secolo, se non altro perchè inerente a due temi centrali quali il colonialismo e l'emigrazione. Ne vien fuori il ritratto di una comunità che si trovò a pagare colpe in larga parte non sue e che ancora oggi aspetta un giusto riconoscimento per quanto patito.

Luigi Scoppola Iacopini è dottore di ricerca in Storia contemporanea. Autore di diversi saggi, ha lavorato alla pubblicazione dei diari di Fanfani (Rubbettino, 2012), curando quelli del 1959 e del 1961. Collabora con «Mondoperaio»; insieme a Bernardi e Nunnari ha pubblicato Storia della Confederazione italiana agricoltori (il Mulino, 2013). Con Francesco Anghelone ha curato Praga 1968. La “Primavera” e la sinistra italiana (Bordeaux, 2014).

LUOGO
Biblioteca di storia moderna e contemporanea
Via Michelangelo Caetani, 32
00186 Roma
Italia

CONTATTI
Gisella Bochicchio
Telefono: 0668281739
E-mail: b-stmo.info@beniculturali.it

SITO WEB
www.bsmc.it

Pubblicato da Rosanna DE LONGIS