SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Caricamento Eventi

Eventi

maggio 17 - maggio 17

La grande illusione. Come nacque e come morì il marxismo giuridico in Italia, di Luca Nivarra

Martedì 17 maggio 2016, alle ore 17.00, presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea
(Palazzo Mattei di Giove - Via Michelangelo Caetani 32, Roma), sarà presentato il volume La
grande illusione. Come nacque e come morì il marxismo giuridico in Italia di Luca Nivarra, G.
Giappichelli, 2015. Intervengono: Adalgiso Amendola, Cesare Salvi, Michele Spanò. Coordina:
Marco Fioravanti. Sarà presente l’autore
Il libro ha vari protagonisti. Il primo è il giurista sovietico Pasukanis; il secondo è Bobbio; il terzo è il P.C.I.
e la cultura giuridica che ne subì l'influenza a partire dall'inizio degli anni '70. Sullo sfondo, Marx. A
Pasukanis si deve una trasposizione, sul piano della teoria del diritto, del paradigma marxiano che non ha
avuto eguali per acutezza e incisività e alla quale si deve, inoltre, la più chiara illustrazione dei limiti che
caratterizzano una strategia politica di tipo riformistico, fondata, cioè, sulla forza emancipatrice del diritto.
Bobbio rappresenta la polarità opposta, sia sul piano teorico sia sul piano politico: i due "grandi dibattiti" che lo videro impegnato, a distanza di venti anni (1955, 1975), una prima volta sulla "libertà", una seconda volta
"sulla democrazia" con i più autorevoli esponenti, politici ed intellettuali, del PCI. individuano, anche
simbolicamente, il punto iniziale e il punto terminale di una parabola che portò i comunisti italiani fuori dal
cono d'ombra del marxismo. Infine, la cultura giuridica "d'area" che, dal convegno catanese sull'uso
alternativo del diritto alle pagine di "Democrazia e diritto", celebrò uno strano incontro con Marx in cui, non senza ambiguità, si trovarono a convivere istanze di modernizzazione del ruolo e del sapere del giurista, la
una tecnologia istituzionale della transizione in grado di coniugare socialismo e democrazia borghese.
Luca Nivarra insegna Diritto civile nell’Università di Palermo. Si è occupato, tra l’altro, di diritto della concorrenza,diritto della proprietà intellettuale, diritto di famiglia, teoria generale del diritto e storia della cultura giuridica italiana.
Tra le sue pubblicazioni più recenti ricordiamo Diritto privato e capitalismo: regole giuridiche e paradigmi di mercato (2010), Diritto privato, insieme a C. Scognamiglio e V. Ricciuto (2013), e ha curato il volume Gli anni settanta del diritto privato (2008).

LUOGO
Biblioteca di storia moderna e contemporanea
Via Michelangelo Caetani, 32
00186 Roma
Italia

CONTATTI
Gisella Bochicchio
Telefono: 0668281739
E-mail: b-stmo.info@beniculturali.it

SITO WEB
www.bsmc.it

Pubblicato da Rosanna DE LONGIS