SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Caricamento Eventi

Eventi

giugno 3 - giugno 3

Oltre la retorica del cibo

Lunedì 3 giugno 2019, alle 17.00, presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea (Via Michelangelo Caetani, 32 - Roma), in collaborazione con la Fondazione Lelio e Lisli Basso e l'Associazione culturale Parolechiave, si discuterà del tema: Oltre la retorica del cibo, a partire dai volumi Food governance. Dare autorità alle comunità, regolamentare le imprese, di Nora McKeon (Jaca Book, 2019)
e
Cibo - n.58/2017 di «Parolechiave» - a cura di Ester Fano, Nora McKeon, Giancarlo Monina.

Saluti
Patrizia Rusciani
Intervengono Goffredo Fofi e Jean-Léonard Touadi
Saranno presenti l’autrice del volume, i curatori e alcuni autori del fascicolo: Francesco Alicino, Antonello Ciervo, Maria Fonte, Antonio Onorati, Agnese Portincasa, Enrico Pugliese, Mary Taylor.
Il libro di Nora McKeon mette al centro dell’attenzione la situazione italiana in fatto di produzione alimentare. In Italia vivono infatti di agricoltura almeno 3,5 milioni di persone e i piccoli produttori rappresentano il 71% del totale delle aziende agricole. L'80% del cibo passa attraverso i mercati territoriali. Sono realtà comunitarie, nate in modo spontaneo grazie a piccoli produttori. I loro effetti sulle economie locali sono di lunga durata. Eppure, le politiche pubbliche a livello nazionale (e internazionale) privilegiano in modo schiacciante l’agricoltura industrializzata che inquina l'ambiente e alimenta filiere globali di alimenti anonimi a scapito dei piccoli produttori e dei consumatori. Il volume di Nora McKeon affronta la possibilità di costruire un sistema migliore che si estenda dall'alto verso il basso e di cambiare i sistemi alimentari valorizzando le lotte delle comunità e dei movimenti sociali nella difesa dei loro diritti e mezzi di sussistenza.
Temi analoghi sono affrontati nel fascicolo di «Parolechiave» dedicato al cibo. Il cibo è un diritto umano basilare e un bisogno fondamentale. Il cibo è un fattore di connessione e identità sociale: tuttavia, i requisiti dell’accumulazione di capitale lo hanno separato dalle sue reti sociali e produttive e lo hanno trasformato in una merce delocalizzata che fittiziamente “ci connette” attraverso l’anonimo consumo di prodotti globalizzati e standardizzati. Il cibo si manifesta in una gamma stupefacente di ambiti e attività che l’umanità ha ideato, dalle attività domestiche le più semplici e atemporali fino alle operazioni più arcane della finanziarizzazione contemporanea. Gli articoli che compongono questo numero della rivista illuminano il cibo da molte e diverse prospettive.

LUOGO
Roma
Biblioteca di storia moderna e contemporanea - Via M. Caetani, 32
00186 Roma
Italia

CONTATTI
Oriana Rizzuto
Telefono: 0668281739
E-mail: b-stmo.info@beniculturali.it

SITO WEB
www.bsmc.it

Pubblicato da Rosanna DE LONGIS