SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Caricamento Eventi

Eventi

03/12/2015 - 03/12/2015

La difesa dell’italianità. L’Ufficio per le zone di confine a Bolzano, Trento e Trieste (1945-1954)

 

L'Ufficio per le zone di confine, attivo dal 1947 al 1954 sotto la responsabilità del giovane sottosegretario alla Presidenza del consiglio Giulio Andreotti, rappresenta una fonte di assoluto rilievo per comprendere la storia delle aree italiane di frontiera, nella transizione del secondo dopoguerra. L'Ufficio fu infatti il laboratorio in cui si studiarono le politiche relative all'Alto Adige e alla Venezia Giulia e il terminale incaricato di applicare le strategie del governo in contesti complessi, connotati dall'emergere di questioni che mettevano in discussione la stessa sovranità italiana sulle regioni di confine. Il volume curato da Diego D'Amelio, Andrea Di Michele e Giorgio Mezzalira permette oggi di evidenziare similitudini e divergenze delle scelte di Roma nella «difesa dell'italianità» delle frontiere, attraverso l'utilizzo di documentazione rimasta irreperibile per decenni.

A discuterne con i curatori:

Luigi BLANCO (Università di Trento)

Giuseppe FERRANDI (Fondazione Museo Storico)

Paolo POMBENI (Istituto storico italo-germanico, FBK)

Raoul PUPO (Università di Trieste)

 

LUOGO
Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale – Aula 20 “Beniamino Andreatta”
via Verdi, 26
Trento
Italia

CONTATTI
Diego D’Amelio
E-mail: damelio@fbk.eu


ALLEGATO
Scarica

Pubblicato da Diego D'AMELIO