SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Tra libera professione e ruolo pubblico. Pratiche e saperi comunali all’origine dell’urbanistica in Italia,

Patrizia Dogliani, Oscar Gaspari (a cura di),

Bologna, Clueb, 209 pp., € 21,00 2012

I due curatori proseguono, con questo lavoro, un proficuo percorso di studi, già in parte condiviso, sulla storia delle istituzioni locali nell’Italia e nell’Europa contempora¬nea. Al centro, in questo caso, è la questione del «ruolo pubblico» nel governo e nella pro¬gettazione della città e del territorio tra ’800, anni ’20 e fascismo e, insieme, il processo di elaborazione dell’urbanistica in Italia, avviato nell’ambito del movimento comunale ma coronato, nel 1930, dalla nascita dell’Inu e dall’emergere di una diversa identità professio¬nale quale quella dell’architetto libero professionista. Due, fondamentalmente, i nuclei di osservazione proposti: momenti e aspetti del significativo ruolo svolto dai tecnici comu¬nali nella formulazione di pratiche e saperi urbani (Zucconi, De Pieri, Gaspari, Buonora, Calabi, Nucifora); la rete di contatti e scambi internazionali in cui, con continuità, l’in¬tera materia è inserita, tema a cui sono dedicati in particolare gli ultimi saggi (Accornero, Bocquet, Dogliani). Si tratta di un utile contributo che consente di fare il punto su queste tematiche sia come inventario di questioni e interrogativi che come produzione storiogra¬fica, anche grazie a un’ampia rassegna bibliografica (Adorno).


Lidia Piccioni