SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Storia dell’Azione Cattolica. La presenza nella Chiesa e nella società italiana,

Ernesto Preziosi (a cura di)

presentazione di Francesco Malgeri, Soveria Mannelli, Rubbettino, 370 pp., euro 2008

Il volume raccoglie gli atti del Convegno di studi storici dal titolo La presenza dell’Azione Cattolica nella Chiesa e nella storia d’Italia, organizzato dall’Istituto per la storia dell’Azione Cattolica e del movimento cattolico in Italia «Paolo VI» e tenutosi in due distinte sezioni a Roma e ad Assisi nel 2004. Consta di 15 interventi, suddivisi in due sezioni tematiche e affidati ad autorevoli specialisti del settore.La prima sezione, Un percorso storico, è una solida ed accurata ricostruzione cronologica della vita dell’Azione Cattolica sin dai primi anni del ’900 - testimoni di un’importante riforma della Società della Gioventù Cattolica, divenuta fulcro di tutte le associazioni giovanili. Il cammino dell’Azione Cattolica si dipana, poi, attraverso snodi caratterizzanti quali l’avvento del fascismo, la svolta totalitaria del regime, lo scoppio del secondo conflitto mondiale e gli anni della ricostruzione, dunque il periodo della presidenza di Mario Rossi alla Giac (1952-54). Si tratta di una fase di profondo rinnovamento dell’associazione, reso possibile dalla straordinaria personalità del suo presidente, determinato a ridimensionare «non solo lo spirito di conquista militante, ma la stessa idea di un ruolo esclusivo e privilegiato dell’Azione Cattolica nell’apostolato» (p. 138). Il percorso si arresta, infine, agli anni del Concilio Vaticano II, non prima però di aver preso in esame la presenza e il ruolo dell’Azione Cattolica nella storiografia italiana. Un contributo, questo, di grande valore esplicativo, perché ha l’indubbio merito di contestualizzare il volume e di farlo dialogare con la storiografia precedente, ponendo altresì in risalto la portata di originalità dei suoi contributi, attenti a superare le dispute ideologiche dell’immediato dopoguerra e a spostare l’epicentro del dibattito dai rapporti dell’associazione con il regime fascista ad una visione d’insieme del ruolo dell’Azione Cattolica nel contesto italiano.La seconda sezione, Significato e tracce di una presenza, si caratterizza come spazio di approfondimento per alcuni aspetti salienti della storia del laicato organizzato in Italia. Si tratta, cioè, di contributi tematici diretti all’arricchimento della vicenda dell’Azione Cattolica. Se ne esamina la vocazione politica e sociale, il rapporto con il sindacato dalla ricostruzione postbellica sino al «miracolo economico», la sensibilità spirituale di alcune sue figure rappresentative, il ruolo della componente femminile, la posizione nei confronti della questione nazionale. Il rischio di un’eccessiva astrattezza dei contributi è scongiurato dalla scrupolosa indagine sul radicamento territoriale dell’Azione Cattolica in Italia, attraverso la disamina di due casi rappresentativi quali quello del Veneto e quello del Mezzogiorno d’Italia.La prospettiva diacronica e quella sincronica si uniscono, in questo volume, per dare vita ad una ricostruzione limpida ed esaustiva, capace di porre nuovi interrogativi sul passato e sul presente di un’associazione - come l’Azione Cattolica - ancora sorprendentemente vitale, e capace di svelare inediti orizzonti alla ricerca.


Marco Leonzio