SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Cattolicesimo e laicismo nell'Italia contemporanea

Guido Verucci

Milano, Franco Angeli, pp. 301, euro 20,66 2001

Il volume si presenta come un'ampia raccolta di saggi editi in varie sedi tra il 1974 e il 1999, seppure con netta prevalenza per gli anni novanta. Due di essi sono qui proposti per la prima volta. L'arco cronologico coperto va dalla Rivoluzione francese agli anni sessanta del Novecento. L'ambito geografico è essenzialmente quello italiano, ma frequente risulta l'allargamento di orizzonte teso a considerare anche la realtà francese. I generi letterari spaziano dal saggio monografico basato su documentazione d'archivio, alla recensione critica di profilo ampio, alla rassegna storiografica. Il materiale è organizzato secondo i due filoni tematici proposti nel titolo, ma ? in linea con un taglio problematico rispetto al quale l'autore è da anni considerato come uno dei maggiori esponenti nel panorama storiografico italiano ? il filo conduttore dell'intero volume è costituito dall'analisi del rapporto tra chiesa e società: colto attraverso il succedersi delle diverse congiunture storiche, l'esperienza specifica di alcuni gruppi o istituzioni, la riflessione di singoli protagonisti della storia politica, culturale o religiosa dell'Otto/Novecento (tra questi: Lamennais, Tommaseo, Mazzini, Garibaldi, De Luca, Bruni). L'aspetto, tuttavia, più interessante dell'opera ?al di là della riproposta di contributi che tuttora restano in larga misura assai validi, sia dal punto di vista documentario che interpretativo ? è rappresentato dal fatto che ripercorrendola tenendo conto delle date di prima edizione dei singoli saggi è possibile seguire il percorso intellettuale dell'autore: un percorso che, emblematicamente segnato dalla pubblicazione anni orsono della fondamentale monografia su L'Italia laica prima e dopo l'Unità (1981 e 19962), ha visto progressivamente delinearsi un approdo ai valori e ai simboli della laicità rispetto a più remote esperienze e sensibilità vicine al mondo cattolico italiano.


Giuseppe Battelli