SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Idee e movimenti comunitari. Servizio sociale di comunità in Italia nel secondo dopoguerra

Enrico Appetecchia (a cura di)

Roma, Viella, 309 pp., € 26,00 2015

Sono gli atti del seminario Movimenti comunitari e interventi sociali nel secondo dopoguerra (maggio 2014), arricchiti di altri contributi, tra cui l’anticipazione di una bibliografia sul tema. Sono analizzate da un lato tre esperienze significative: quella di Dolci in Sicilia, di Olivetti nel Canavese, di «Terza generazione» (1953-54), rivista cui collaborarono esponenti della «sinistra cristiana» e del «dossettismo»; dall’altro il ruolo svolto dal servizio sociale sia sotto il profilo del metodo (lavoro di comunità), sia delle sue applicazioni nei quartieri di edilizia pubblica. Il contesto in cui si situano le esperienze e le applicazioni tramite i centri sociali è quello delle speranze dell’Italia democratica: partecipazione dei cittadini, decentramento amministrativo, intervento pubblico nel di- segno strategico. Le critiche avanzate già negli anni ’50, nei confronti delle grandi riforme concernenti soprattutto il Sud, sono ora ribadite riguardo all’imposizione di un modello di sviluppo economico sordo alla dimensione culturale dell’arretratezza, espressione di un differente modo di vita e di un diverso comportamento sociale.


Dora Marucco