SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Il Gruppo Edison: 1883-2003. Profili economici e societari

Marco Fortis, Claudio Pavese, Alberto Quadrio Curzio (a cura di)

Bologna, Il Mulino, 2 voll., euro 98,00 2003

Le vicende legate alla storia della Società elettrica Edison rappresentano una buona fetta della storia dell'industria di questo paese. Fondata fra il 1883 e il 1884, quando la luce elettrica per la prima volta scaturì dal celebre impianto di Santa Radegonda in pieno centro a Milano sulla scorta dell'esempio indicato da Edison al di là dell'Atlantico, alla sua guida nel corso del tempo si sono alternati personaggi del calibro di Giuseppe Colombo e Giacinto Motta, senza dimenticare uomini come Pirelli e Feltrinelli. Fu di gran lunga il gruppo elettrocommerciale più rilevante del panorama industriale elettrico caratterizzato dall'opera delle compagnie private fino alla nazionalizzazione avvenuta nel 1963, in seguito alla quale venne decisa la fusione con un colosso della chimica come la Montecatini. Dopo alterne vicende, negli ultimi anni la Società milanese si è rilanciata nel campo che le era più congeniale, in virtù del processo di liberalizzazione vissuto dal settore energetico. Il volume, ospitato nella collana della Fondazione Edison che già conta diversi titoli, si compone di una serie di studi di grande pregnanza ed interesse intessuti organicamente dai tre curatori, a loro volta autori di saggi. Nei fatti i due corposi tomi marcano una forte continuità rispetto a quanto era stato fatto in anni recenti dallo stesso Pavese, uno dei tre coordinatori dell'opera, con il suo lungo saggio contenuto nel libro curato da Bruno Bezza, Energia e sviluppo (Torino, Einaudi, 1986). All'epoca, oltre un quindicennio fa, quel libro aveva avuto il merito di lanciare il tema e avviare scientificamente la mole cospicua di studi sulla storia dell'energia elettrica, che si sarebbero concretizzati di lì a poco nei volumi pubblicati dalla Laterza, con il titolo Storia dell'industria elettrica in Italia. Ma occorre ricordare anche il contributo di Pierangelo Toninelli, autore di uno studio sugli aspetti contabili e di bilancio dell'azienda milanese apparso nel 1990. Il volume, ricco e attraente anche nella veste di prodotto editoriale, ospita quattro profili biografici ? Colombo, Esterle, Conti e Motta ? dei personaggi che hanno fatto dell'Edison una delle imprese di maggior peso della storia economica italiana. E una parte documentaria e statistica di grande interesse, che arricchisce il lavoro degli studiosi chiamati a ripercorrere uno dei sentieri maggiormente significativi della storia dell'impresa in Italia.


Andrea Giuntini