SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Carteggi di Carlo Cattaneo. Serie I. Lettere di Cattaneo

Margherita Cancarini Petroboni e Mariachiara Fugazza (a cura di)

vol. I, 1820-15 marzo 1848, Firenze, Le Monnier, Bellinzona, Edizioni Casagrande 2001

Come gli studiosi dell'Ottocento italiano sanno bene una prima edizione dei carteggi di Cattaneo era stata curata dai suoi stessi amici desiderosi di mantenere viva la memoria di un personaggio senz'altro scomodo ed eterodosso nella vulgata risorgimentale che andava prendendo forma a partire dagli anni ottanta. L'ultimo volume, curato da Jessie White, e che portava il segno di un atteggiamento non sempre filologicamente rigorosissimo, uscì nel 1901 dopo che difficoltà politiche ne avevano ritardato la pubblicazione nella temperie della crisi di fine secolo. Dopo la fine della seconda guerra mondiale ? nel clima di un nuovo interesse per la figura dello studioso lombardo ? fu avviata una nuova edizione dei suoi scritti, e in quel quadro ? tra il 1949 e il 1956 ? furono pubblicati i quattro volumi dell'epistolario a cura di Rinaldo Caddeo. Molte delle lettere qui pubblicate, e senz'altro le più importanti, erano dunque già note. E tuttavia mi sembra importante segnalare questo volume che costituisce una delle realizzazioni più solide di questo bicentenario della nascita di Cattaneo, nel quale tante iniziative sono state a lui dedicate. Abbiamo qui il primo nucleo di una nuova edizione che attinge ad un patrimonio disperso in una sessantina di archivi e biblioteche non solo italiane e comprende oltre duemila lettere di Cattaneo e quattromila dei suoi corrispondenti, integrando il corpus precedente non soltanto per quantità ma anche per precisione filologica e documentaria. Le lettere sono infatti corredate di un ricco apparato di note bio-bibliografiche. Alcune di esse costituiscono dei veri e propri contributi di prosopografia su personaggi anche minori ma che diventano importanti una volta che si vogliano capire dimensioni, confini e modi di funzionamento di networks culturali, scientifici ed anche ? seppure in misura minore ? economici sui quali recenti studi sull'associazionismo hanno richiamato l'attenzione. Di un certo interesse è anche il gruppo delle 152 lettere scritte da Cattaneo nel periodo compreso tra il 1845 e il 1848 ? dunque tra la chiusura del ?Politecnico? e le Cinque Giornate ? in quanto relatore della Società di Incoraggiamento di Arti e Mestieri o per conto del suo presidente Mylius. Pubblicate in una sezione separata del volume, ed a ragione separate dal resto della corrispondenza, esse danno un quadro preciso dell'attività della società specie per quanto concerne l'insegnamento fisico, chimico e di tessitura, e consentono di seguire problemi che i recenti studi sull'insegnamento tecnico e scientifico hanno messo in luce. Un encomio particolare va infine agli utilissimi indici dei nomi, e dei personaggi e delle istituzioni citate: anche grazie a questi strumenti possono andare avanti gli studi.


Ilaria Porciani