SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Il Risorgimento della Chiesa. Genesi e ricezione delle "Cinque piaghe" di A. Rosmini, Roma, Herder

Paolo Marangon

63), (Italia Sacra 2000

Opera citatissima quanto, nella sostanza, poco conosciuta, Le cinque piaghe della Santa Chiesa di Antonio Rosmini, pubblicate a Lugano nel 1848, costituiscono, come è noto, una pietra miliare della cultura del Risorgimento. E nondimeno mancava a tutt'oggi un ampio lavoro sistematico che assumesse l'"operetta" rosminiana come specifico oggetto di analisi critica. Il presente studio di Paolo Marangon viene senza dubbio a colmare questa lacuna. Nei primi tre capitoli le Cinque piaghe vengono compiutamente inserite nel vasto corpus rosminiano, nella vicenda biografica dell'autore e nel contesto storico-riformistico italiano ed europeo della prima metà dell'Ottocento. I capitoli IV e V, dedicati rispettivamente alle fonti e al problema della composizione, rappresentano il centro filologico di tutto il volume e si segnalano non solo per l'acribia con cui Marangon ricostruisce, sulla base dei manoscritti inediti, le varie tappe della stesura dell'"operetta", ma soprattutto per il minuzioso e complesso lavoro di esplorazione, classificazione e valutazione critica delle fonti delle Cinque piaghe : giustamente, dunque, Francesco Traniello nella sua Prefazione considera questo nucleo filologico "il contributo più innovativo" dello studio di Marangon, "l'argomento sul quale esso segna un punto di approdo probabilmente conclusivo" (p. XII). D'altra parte il fulcro teorico della monografia, con l'approfondimento analitico e sintetico della tematica ecclesiologica, è racchiuso nel capitolo VI, che si pone indubbiamente come il più personale e originale sul piano interpretativo. In esso Marangon individua come chiave di volta dell'"operetta" rosminiana una peculiare ecclesiologia storica e ne mette in luce in modo organico i principi ermeneutici, la struttura portante e la prospettiva riformistica. L'ultimo capitolo, infine, studia la controversa accoglienza riservata alle Cinque piaghe, valendosi anche dei documenti, tratti dall'archivio dell'ex S. Uffizio, che provocarono nel 1849 la condanna da parte della Congregazione dell'Indice. Come si può comprendere da questi pur sintetici cenni, quello di Marangon è un lavoro importante, che entra nella bibliografia rosminiana come lo studio fondamentale di riferimento sulle Cinque piaghe della Santa Chiesa.


Fulvio De Giorgi