SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Degasperi. Un trentino nella storia d'Europa

Paolo Piccoli, Armando Vadagnini

Soveria Mannelli (Cz), Rubbettino, pp. 287, euro 15,00 2004

È la figura del politico attorno a cui ancora oggi ruotano la politica italiana e quella europea. A cinquanta anni dalla sua morte, il volume di Paolo Piccoli e Armando Vadagnini offre un importante contributo alla ricostruzione della biografia del più importante statista italiano che mise Dio e il dovere al centro della sua opera: Alcide De Gasperi. Gli autori, che da tempo studiano i temi del popolarismo e del movimento cattolico democratico trentino, ripercorrono nel volume le fasi principali della biografia di De Gasperi, dalla formazione politica e spirituale nel Trentino, ancora provincia dell'Impero austroungarico, attraverso la tormentata storia europea dalla seconda guerra mondiale fino all'ultima battaglia per la nascita di una comunità politica europea. Piccoli e Vadagnini costruiscono con meticolosità una visione dello statista De Gasperi che ruota attorno a ?i due più importanti e sostanziali principi? che hanno guidato il politico nella sua vita e nella sua opera e che, in poche parole, ne riassumono l'importanza: ?Fare la volontà di Dio e fare il nostro dovere? (p. 248). Al centro di questa nuova biografia, frutto di una rigorosa ricerca condotta su fonti archivistiche, memorialistiche e sugli scritti dello statista, vi sono, dunque, l'esperienza trentina e la profonda spiritualità di De Gasperi. La centralità del Trentino nella biografia di De Gasperi emerge sin dalla scelta degli autori a favore della grafia trentina del cognome (Degasperi), al posto di quella comunemente adottata. Piccoli e Vadagnini mettono in luce l'importanza e l'originalità della formazione mitteleuropea del futuro statista. L'influenza dei cristiano-sociali austriaci, gli studi universitari a Vienna e le prime battaglie civili e politiche per la tutela dei diritti della minoranza italiana del Tirolo meridionale consentirono a De Gasperi di maturare, prima di molti altri e con la lungimiranza ed il pragmatismo che spesso lo distinsero, quella nuova ed originaria visione politica che egli si accinse a realizzare all'indomani della Liberazione del territorio italiano dall'occupazione nazifascista: l'unione e l'unità europea. Successivamente, la persecuzione degli anni del fascismo temprò De Gasperi e gli diede la forza necessaria per affrontare le nuove e importanti battaglie per la ricostruzione del paese. Il volume è articolato in dodici densi capitoli, dal periodo ?trentino? attraverso l'esperienza del Partito Popolare, passando dal dopoguerra e dalla ricostruzione dell'Italia dopo la tragedia della seconda guerra mondiale per giungere all'ultimo, ma centrale, dedicato alla spiritualità del politico De Gasperi, in cui gli autori cercano di fondare l'importanza politica di De Gasperi nella sua più intima e personale dimensione umana e culturale. I primi cinque e l'ultimo sono redatti da A. Vadagnini, mentre i restanti sei da P. Piccoli. Il volume si conclude con una utile appendice contenente anche una bibliografia ragionata degli scritti di De Gasperi e dei principali studi su De Gasperi.


Tiziana Di Maio