SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Storia delle Aziende Elettriche Municipali

Piero Bolchini (a cura di)

Laterza, Roma-Bari 1999

Ultimo di una imponente serie di studi che da qualche anno a questa parte sono stati dedicati alla storia dell'industria elettrica in Italia, il volume curato da Piero Bolchini si occupa di un settore che fino a questo momento era rimasto relativamente trascurato, ossia quello delle aziende elettriche municipali. Sebbene soffocate dalle grandi imprese private che fin dai primi anni del '900 si assicurarono il controllo della produzione e distribuzione di energia elettrica e dopo la nascita dell'Enel costrette a giocare un ruolo necessariamente subalterno, queste aziende, specie nelle regioni centro-settentrionali e in alcune importanti città come Roma, Milano e Torino, hanno svolto una funzione economica, sociale e politica di assoluto rilievo. Istituite dopo la legge 103/1903 sulla municipalizzazione dei servizi pubblici locali, hanno rappresentato uno strumento importante per l'ammodernamento delle città e per la trasformazione della macchina comunale. Dopo aver pian piano allargato le proprie competenze fino ad assumere quasi tutte la veste di aziende pluriservizio, erogatrici dei vari servizi tecnologici a rete, esse sono state al centro in tempi recenti di complesse operazioni economico-finanziarie finalizzate in genere a interventi di privatizzazione. Nel volume sono raccolti diciassette saggi, corredati di due appendici bibliografiche e statistico-documentarie, che prendono in esame la storia del settore nel corso del '900 dapprima soffermandosi su aspetti più generali (il rapporto fra municipalizzate e sistema elettrico, i profili giuridici e normativi, gli investimenti e le politiche tariffarie, le relazioni industriali, i rapporti intercorsi con altri settori di servizi a rete come quello del gas e più avanti del metano), quindi focalizzando l'attenzione su alcune delle aziende principali o su contesti geografici (il Trentino e l'Alto Adige, il Nord-Est, l'Emilia-Romagna, l'Italia meridionale, la Sardegna) che hanno rivestito particolare interesse. L'argomento della ricerca si presta ad approcci metodologici diversi (dalla storia d'impresa alla storia urbana, dalla storia della tecnologia a quella del governo locale), che sono tutti in varia misura rappresentati all'interno del volume. Essi vanno a comporre un utile quadro d'insieme sull'argomento, basato fra l'altro sull'apporto di importante documentazione inedita, fra la quale merita di essere segnalata quella tratta dall'archivio della Federazione delle municipalizzate elettriche, per la prima volta aperto agli studiosi.


Fulvio Conti