SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Siracusa 1880-2000: città, storia, piani

Salvatore Adorno (a cura di)

Venezia, Marsilio, pp. 191, euro 24,00 2005

Questo volume collettaneo presenta i risultati della ricerca storica effettuata da un gruppo di lavoro della Società siracusana di storia patria per la redazione del nuovo Piano regolatore generale della città aretusea. Specifico oggetto di indagine sono le zone di espansione di fine Ottocento e inizio Novecento, la cui riqualificazione è tra i principali obiettivi del PRG, che punta a riscattarle dalla marginalità cui sono state relegate negli ultimi decenni. Aprono il volume una breve introduzione del curatore Adorno e le considerazioni sul rapporto tra storia e progetto urbanistico di Bruno Gabrielli, consulente per il Piano regolatore. Seguono numerosi contributi in forma di schede e agili saggi, firmati ? oltre che dallo stesso curatore, che ha già ampiamente esplorato il terreno della storia urbana di Siracusa nei suoi precedenti lavori ? da Pasquale Aloscari, Edoardo Dotto, Lavinia Gazzè, Fausto Carmelo Nigrelli, Salvatore Santuccio e Rosa Savarino. Pur spaziando in ambiti tematici e cronologici più ampi ? dalle rappresentazioni iconografiche di età moderna fino ai processi di industrializzazione ed espansione edilizia della seconda metà del secolo scorso ? i contributi si concentrano prevalentemente sui quartieri sorti tra l'Unità e la prima guerra mondiale, fase che per Siracusa segna la perdita della secolare vocazione militare e l'affermazione di una nuova dimensione amministrativa e commerciale favorita dalla reintegrazione nel ruolo di capoluogo provinciale (1865) e dall'apertura del canale di Suez (1869). Sono dunque dettagliatamente ricostruite le dinamiche di lottizzazione e urbanizzazione dell'area degli ex fortilizi sull'isola di Ortigia, della zona Umbertina sull'istmo che la collega alla terraferma, e della borgata Santa Lucia e del borgo Sant'Antonio. Gli autori illustrano le caratteristiche e le funzioni delle diverse aree, i profili e le strategie di intervento degli attori sociali coinvolti nella loro trasformazione, le forme contrattuali e i codici culturali associati ai processi di urbanizzazione, gli assetti proprietari e la composizione sociale dei nuovi quartieri, nonché le previsioni degli strumenti urbanistici entrati in vigore o rimasti sulla carta. Chiudono il volume due brevi saggi sulle fonti utilizzate per la ricerca e le schede relative al ricco apparato iconografico ? costituito da planimetrie, progetti architettonici, disegni e fotografie ? che, ben lungi dall'assolvere a una mera funzione decorativa, costituisce un'indispensabile integrazione al testo. Al di là del livello non omogeneo dei singoli contributi ? tra i quali quelli del curatore spiccano per chiarezza d'impianto e messa a fuoco delle tendenze di fondo e dei nodi problematici dell'evoluzione della città nelle sue diverse fasi ? nel complesso si tratta di un lavoro di grande interesse, sia in sé, ovvero sotto il profilo della riflessione sulla storia urbana di Siracusa in età contemporanea, sia in quanto pregevole esempio del proficuo rapporto che si può intessere tra una seria ricerca storica e la progettazione urbanistica.


Bruno Bonomo