SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Ilaria M. P. Barzaghi

BIOGRAFIA

ILARIA M.P. BARZAGHI
ilaria.barzaghi@gmail.com
www.ilariabarzaghi.org

Ho iniziato a scrivere e ad occuparmi di cultura negli anni del liceo, come giornalista presso “il Cittadino” di Monza. Laureata in Lettere moderne come storico dell’arte contemporanea con una tesi in Storia della critica d’arte su Raffaello Giolli e il dibattito politico-culturale durante gli anni del fascismo, ho conseguito il Dottorato di ricerca in Storia della società e delle istituzioni nell’Europa contemporanea all’Università degli Studi di Milano.
Mi occupo specialmente di Ottocento e Novecento.
Studiosa degli aspetti simbolici dei fenomeni socio-politici e culturali, della rappresentazione della modernità (specialmente nelle esposizioni universali e industriali), di iconografia e Visual Culture, nelle mie ricerche privilegio un approccio interdisciplinare che fonde storia dell’arte e storia culturale. Tra i miei principali campi di ricerca c’è anche il dibattito artistico-culturale durante i regimi totalitari del XX secolo.
Collaboro con università e con istituzioni culturali pubbliche e private. Insegno in master dei settori comunicazione e editoria, tra cui il Master in Professioni e prodotti dell’editoria dell’Università degli Studi di Pavia (iconografia e Visual Culture) e al Centro Sperimentale di Cinematografia – sede Lombardia, a Milano (Visual Culture).
Ho pubblicato tra l’altro Milano 1881: tanto lusso e tanta folla. Rappresentazione della modernità e modernizzazione popolare (Silvana, 2009, pp. 272, introduzione di Arturo Carlo Quintavalle), tratto dalla mia tesi di dottorato sull’Esposizione industriale di Milano del 1881, letta attraverso le fonti iconografiche.
Nel 2015 sono stata Research Fellow al CIMA (Center for Italian Modern Art) di New York www.italianmodernart.org e Visiting Scholar al Graduate Center della CUNY di New York (Scuola di dottorato della City University of New York) http://www.gc.cuny.edu.
Come giornalista culturale, attualmente collaboro con il quotidiano online “La Voce di New York” http://www.lavocedinewyork.com.
Parallalelamente all’attività di ricerca e scrittura, per anni ho lavorato nel settore dell’alta formazione, alla progettazione e gestione di corsi e master post laurea. Dal luglio 2017 al luglio 2019 sono stata responsabile della formazione al Collegio Univ. di merito S. Caterina da Siena di Pavia. Attualmente lavoro come consulente editoriale e ricercatrice freelance.

PUBBLICAZIONI

Volumi


Saggi e curatele, interventi video

  • Prossimamente: Tra Milano e Parigi: Medardo Rosso e la vita moderna.

  • Con Bobby, Betty e i Middleton alla New York World’s Fair del 1939-40. Utopia futurista e Corporation Marketing per l’immaginario collettivo, tra American Dream e Urban Planning in Anna Pellegrino (a c. di), Viaggi fantasmagorici. L’odeporica delle esposizioni universali (1851-1940), Milano, Franco Angeli, 2019, pp.137-170.

  • Medardo Rosso al Cimitero Monumentale di Milano, in Carla De Bernardi, Lalla Fumagalli (a cura di), La piccola città. Il Monumentale di Milano, Milano, Jaca Book, 2017, pp. 192-195.

  • Medardo Rosso’s Impressione d’Omnibus by CIMA Fellow Ilaria M. P. Barzaghi (video), sul blog CIMA (Center for Italian Modern Art, New York), 17/6/2015: http://www.italianmodernart.org/an-unveiling-of-medardo-rossos-sculpture-impressione-domnibus-by-cima-fellow-ilaria-m-p-barzaghi/

  • Ilaria M. P. Barzaghi on Medardo Rosso’s dialogue between sculpture and photography (video) at CIMA (Center for Italian Modern Art, New York), Medardo Rosso Study Day, 15/5/2015: https://vimeo.com/137897894

  • “I work for the future”: Medardo Rosso and Seriality, sul blog CIMA (Center for Italian Modern Art, New York), 1/6/2015: http://www.italianmodernart.org/i-work-for-the-future-medardo-rosso-and-seriality.

  • Prossimamente: Made of light. Medardo Rosso’s dialogue between sculpture and photography, paper per il CIMA Medardo Rosso Study Day (New York, 15/5/2015, Center for Italian Modern Art).

  • Milano 1881-1906: rappresentazione della modernità e modernizzazione popolare in Giovanni Luigi Fontana, Anna Pellegrino (a c. di), “Ricerche storiche” - A. XLV, n. 1-2, gennaio-agosto 2015: Esposizioni Universali in Europa. Attori, pubblici, memorie tra metropoli e colonie (1851-1939), (atti del Convegno internazionale World Exhibitions in Europe. Players, public, cultural heritage between metropolis and colonies, 1851-1939; Padova, 13-15/11/2014, Università degli Studi: Archivio Antico, Palazzo del Bo – Aula Magna DISSGEA, Palazzo Luzzato Dina).

  • Un lungo viaggio fino alla “sconcia stiva”. Iconografia di Aldo Moro tra comunicazione politica e pietas, in Renato Moro, Daniele Mezzana (a cura di), Una vita, un paese: Aldo Moro e l'Italia del Novecento, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2014 [nel volume contenente gli Atti del convegno Studiare Aldo Moro per capire l’Italia (Roma, 9 - 11 maggio 2013, Camera dei Deputati) organizzato dall’Accademia di Studi Storici Aldo Moro].

  • Testi per la mostra Una famiglia in viaggio. Storie dei Camperio nelle fotografie del loro archivio (Villasanta [Monza], Villa Camperio, 26 settembre - 6 ottobre 2013, a cura di Ilaria M. P. Barzaghi) e testi per la brochure omonima (scaricabile qui: http://www.prolocovillasanta.it/pdf/20130926-camperio-brochure.pdf).

  • Il sublime baluardo. Iconografia delle Alpi tra Otto e Novecento, negli Atti del convegno Le Alpi e l'Unità d'Italia. Lo spazio alpino e il processo di Unità nazionale 1861-1900 (Club Alpino Italiano - Sezione di Bergamo, 22 ottobre 2011), Bergamo, CAI Bergamo, 2012, pp. 115-128.

  • Milano 1881: l’Esposizione industriale nazionale, la città, la vita moderna in “Storia in Lombardia. Quadrimestrale dell’Istituto lombardo di storia contemporanea”, n. 3, 2011, Milano, Franco Angeli, 2012, pp. 49-68; numero contenente parte degli atti del V Congresso dell’AISU (Associazione Italiana di Storia Urbana) Fuori dall’ordinario: la città di fronte a catastrofi ed eventi eccezionali (Università di Roma Tre, Facoltà di Economia Federico Caffè, 8-10 settembre 2011).

  • Disegnare l’industria: nuove forme e nuovi gesti per lo sviluppo industriale dell’Italia unita. Paolo Borsa e la “Scuola di disegno per gli operai” di Monza, in Carlo G. Lacaita, Pier Paolo Poggio (a cura di), Scienza tecnica e industria nei 150 anni di Unità d’Italia, Milano, Jaca Book, 2011, pp. 221-246; volume contenente gli Atti del convegno omonimo, Fondazione Luigi Micheletti di Brescia, 24 gennaio 2011.

  • Recensione al volume di Sergio Onger Verso la modernità. I Bresciani e le esposizioni industriali (1800-1915), Milano, Franco Angeli, 2010, in “Storia in Lombardia. Quadrimestrale dell’Istituto lombardo di storia contemporanea”, n.1, 2011, pp.177-180, Milano, Franco Angeli.

  • Le forme della famiglia nel “lungo Ottocento” e Un racconto soprattutto femminile, in Edoardo Bressan, Giuseppe M. Longoni (a cura di), Le collezioni del MEMB - Un patrimonio per tutti (Museo etnologico di Monza e Brianza), Missaglia, Bellavite, pp. 148-163, 2011.

  • Prefazione alla ristampa anastatica di Ignazio Cantù, Album dell’esposizione industriale italiana 1871, Milano, Tipografia Editrice di Enrico Politti, 1871 per la collana Ars et labor dell’editore Lampi di stampa, 2010, pp. IX-XXIX.

  • Di persona. Patriottismo, viaggi e vitalità dei Camperio nelle fotografie del Fondo Camperio di Villasanta in Giuseppe M. Longoni (a cura di), Lo sguardo dei Camperio. Le testimonianze di viaggio di una dinastia borghese tra Ottocento e Novecento, Cinisello Balsamo, Silvana Editoriale, 2009, pp. 63-141.

  • Comunicazione per immagini e rappresentazione della modernità. Due Esposizioni a confronto: Milano 1881 – Milano 1906, in “Storia in Lombardia. Quadrimestrale dell’Istituto lombardo di storia contemporanea”, n.1, 2008, Milano, Franco Angeli, pp. 25-38, numero monografico contenente gli atti del Convegno nazionale di studi Milano e l’Esposizione internazionale del 1906. La rappresentazione della modernità (Museo di Storia contemporanea di Milano, 18 dicembre 2006 – Camera di Commercio di Milano, 19 dicembre 2006) e contemporaneamente in Patrizia Audenino, M. Luisa Betri, Ada Gigli Marchetti, Carlo G. Lacaita (a cura di), Milano e l’Esposizione internazionale del 1906. La rappresentazione della modernità, Milano, Franco Angeli, 2008.

  • L’esposizione internazionale del Sempione, Milano 1906 (con relativa mostra virtuale), nel sito del Museo di Storia contemporanea di Milano, all’indirizzo http://www.museodistoriacontemporanea.it/mostraV.php?idMostraVirtuale=8, giugno 2008.

  • Non si dipende più dal Cielo. Iconografia della modernizzazione socialista nella Cina degli anni Settanta, all’interno del catalogo su cd-Rom (ISBN 9788860011695) della mostra Da una Cina lontana. Manifesti cinesi degli Anni Settanta (Como, Broletto, 4-27 aprile 2008), Como, Ass. Caracol, 2008; mostra con coordinamento scientifico della prof.ssa Alessandra Lavagnino, Università degli Studi di Milano.

  • Ricerche storiche e testi per il catalogo della mostra San Gerardo e Monza: volti e vite dei benefattori dell’Ospedale (Arengario di Monza, 20 maggio – 24 giugno 2007), Monza, Comune di Monza e Ospedale San Gerardo, 2007, a cura di Rosanna Pavoni: San Gerardo dei tintori; I ritratti dei benefattori dell’Ospedale San Gerardo di Monza; Cesare Aguilhon, Carlo Antonietti, Giuseppe Cambiaghi, Giovanna Cattaneo Cambiaghi, Alessandro Cereda, Luca Corbetta, Luigi Erba, Giovan Battista Fumagalli, Felice Fossati, Antonietta Fossati Bellani, Eva Galbesi Segrè, Giovanni Hensemberger, Carlo Ricci, Re Umberto I, Giuseppe Vago (pp.5-23). Era esposta una selezione di ritratti di benefattori, appartenenti alla quadreria del nosocomio.

  • Raffaello Giolli: dalla critica d’arte a Mauthausen in “Storia in Lombardia. Quadrimestrale dell’Istituto lombardo di storia contemporanea”, n.2, 2006, Milano, Franco Angeli, pp. 23-62.

  • “Città Bianca” o Città del Lavoro? Mito e simboli dell’Esposizione Internazionale del Sempione: appunti  per un  percorso in Pietro Redondi, Domenico Lini (a cura di), La scienza, la città, la vita. Milano 1906: l’Esposizione internazionale del Sempione, catalogo della mostra (Milano, Galleria delle scienze dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, 26 maggio – 30 giugno 2006), Ginevra-Milano, Skira, 2006, pp. 41-48.

  • Co-curatela di Bibliografia degli scritti di Ivanoe Bonomi – Indice cronologico, direzione scientifica prof. Carlo G. Lacaita (Università degli Studi di Milano), in Luigi Cavazzoli, Luigi Gualtieri (a cura di), Strumenti per lo studio di Ivanoe Bonomi, Manduria - Bari - Roma, Piero Lacaita, 2005, per il Centro Studi su Ivanoe Bonomi di Gonzaga (MN).

  • Il progetto iconografico (relativo all’opera audiovisiva Inno, realizzata su partitura omonima del M° Alessandro Solbiati, durata 12’), in A. Solbiati,“Ah, lei fa il compositore? E che genere di musica scrive?” Quattro saggi su un’esperienza, Quaderno di cultura contemporanea n.3, dicembre 2002 (curatore Carlo de Incontrera), Teatro Comunale di Monfalcone, p. 89.

  • Arte, storia dell'arte, ricerca iconografica in rete. Le risorse offerte da internet, nel sito http://www.lastoria.org [attualmente offline] del CENTUM (Centro di ricerca per la promozione delle nuove tecnologie didattiche per le Scienze Umane dell’Università degli Studi di Milano), diretto dal prof. Roberto Moro (Dipartimento di Storia della Società e delle Istituzioni - Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano), testo seguito da un’ampia selezione di risorse online commentate: circa 300 siti, aprile 2002.

  • Testo di presentazione della mostra Contemplando la Sacra Sindone. Acquerelli di Margherita Zosi, Milano, Oratorio della Passione - Basilica di S.Ambrogio, 10 - 20 aprile 2000.