SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Dario Citati

Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG)

BIOGRAFIA

Ha compiuto i suoi studi presso l’Università Sapienza di Roma, dove ha ottenuto con il massimo dei voti la Laurea triennale in Scienze Storiche (2008), la Laurea specialistica in Storia delle civiltà e delle culture dell’età moderna e contemporanea (2010) e il Dottorato di Ricerca in Slavistica (2014). Nell’ambito del suo percorso ha inoltre perfezionato le proprie competenze storiche e linguistico-filologiche dapprima in Francia, come borsista Erasmus presso l’Università di Parigi VII “Denis Diderot”, e poi nella Federazione Russa, all’Istituto “A.S. Puškin” e presso l’ex Università Statale Russa di Economia e Commercio, oggi Università Russa di Economia “G.V. Plechanov” di Mosca. Membro dell’Associazione Italiana degli Slavisti (AIS) e dell’Associazione per lo Studio in Italia dell’Asia Centrale e del Caucaso (ASIAC), in Italia ha tenuto lezioni e interventi accademici su storia e cultura della Russia, dell’Europa orientale e dell’Asia centrale negli atenei di Roma Sapienza, Roma Tre, Roma Unint, Università di Campobasso, Genova, Venezia e presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). All’estero ha partecipato come relatore a diversi convegni internazionali di ambito accademico o istituzionale, fra gli altri all’Università Jagellonica e all’Università Pedagogica di Cracovia (Polonia), all’Università Statale Russa di San Pietroburgo (Russia), all’Istituto per il Commercio Estero e gli Affari Esteri di Budapest (Ungheria), all’Università di Economia e Diplomazia di Tashkent (Uzbekistan).

Si è occupato di storia del movimento eurasista in Russia e in Kazakhstan, cui ha dedicato la monografia La passione dell’Eurasia. Storia e civiltà in Lev Gumilëv (Milano-Udine 2015). I suoi interessi di ricerca riguardano altresì la storia della storiografia e del pensiero politico russo ed europeo tra XVIII e XX secolo, con  particolare attenzione al contrasto tra cultura conservatrice e ideologie rivoluzionarie; la storia del colonialismo e delle esplorazioni geografiche russe e occidentali in Asia centrale; i rapporti della Chiesa cattolica con l’Oriente ortodosso e i popoli della regione caucasico-centroasiatica; le identità etniche e i processi di State-building nello spazio ex sovietico. Attualmente dirige il Programma di ricerca “Eurasia” presso l’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) di Roma, ente internazionalistico riconosciuto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. In tale veste ha svolto attività di analisi geopolitica e ha ricevuto incarichi come osservatore internazionale (elezioni parlamentari 2014 e presidenziali 2015 in Uzbekistan; elezioni presidenziali 2015 in Kazakhstan); ha inoltre organizzato numerosi eventi e tenuto seminari in sedi istituzionali quali il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dello Sviluppo Economico, la Camera dei Deputati, il Reparto Informazioni e Sicurezza dello Stato Maggiore della Difesa in Italia e l’École Militaire di Parigi in Francia.

PUBBLICAZIONI


  • Recensione a: C. Scocozza, Un’identità difficile. Occidentalisti e slavofili russi tra passato e presente, Napoli 2007, «Russica Romana», XVI (2008), pp. 139-141.

  • Biblejskie glavy romanov “Master i Margarita” i “Placha”. O Bulgakove i Ajtmatove, in Michail Bulgakov, ego vremja i my, Krakow 2012, pp. 441-455.

  • Lev Gumilëv e la geopolitica contemporanea, in «Geopolitica. Rivista dell’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie», vol. 1 (2012), n. 3, pp. 119-136.

  • Nazione serba e tradizione cristiana. Storia, liturgia, etnografia, in Italia e Serbia. Passato, presente e futuro di un'amicizia, Dublin 2013, pp. 89-120.

  • Identità e civiltà in Asia centrale: un’introduzione, in D. Citati, A. Lundini (a cura di), L’unità nella diversità. Religioni, etnie e civiltà del Kazakhstan contemporaneo, Roma 2013, pp. 7-13.

  • Interesy každogo i cennosti dlja vsech. Zakat Evropy i mnogopoljarnaja perspektiva mira, in «Vestnik gosudarstvennogo torgovo-êkonomičeskogo universiteta», 74, n. 4, Moskva 2013, pp. 13-23.

  • The State Security Between Geopolitical Realism and Historical Tradition, «Security Dimension. International  & National Studies», n. 12 (2014), pp. 201-205.

  • La passione dell’Eurasia. Storia e civiltà in Lev Gumilëv, Milano-Udine 2015.

  • La Croce e la Corona. Il ruolo della monarchia cristiana nella storia ungherese, in Ungheria, 1000 anni in Europa, Dublin 2016, pp. 117-143.