SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Andrea D'ONOFRIO

Dipartimento di Discipline Storiche “Ettore Lepore”, Università degli Studi di Napoli Federico II

BIOGRAFIA

Andrea D’Onofrio (Napoli, 1965) è professore associato di Storia Contemporanea nella Facoltà di Lettere dell’Università di Napoli Federico II. Dal 2011 è presidente della SISCALT, la Società Italiana per la Storia Contemporanea dell’Area di Lingua Tedesca.
Si è laureato nel 1989 in Lettere, indirizzo moderno, presso l'Università di Napoli Federico II (frequentando come borsista, nel semestre estivo 1988, la Heinrich Heine Universität di Düsseldorf) con una tesi in Storia contemporanea con il professor Pasquale Villani sulla politica agraria nazionalsocialista. È stato borsista presso l’Istituto Italiano per gli Studi Storici (a. a. 1990-1991) e presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici (a. a. 1989-1990 e 1990-1991). Nel 1992 è entrato di ruolo per l’insegnamento di Storia e Filosofia nei Licei, vincendo il concorso a cattedra per l’abilitazione nella classe A037 e abilitandosi anche per le classi A043 e A050. È stato professore di ruolo di Storia e Filosofia di liceo a Vipiteno e a Napoli fino al 2004. Ha conseguito il dottorato in Storia (Storia della società europea) presso l’Università di Napoli Federico II (1994). È stato borsista presso la Arbeitsstelle für vergleichende Gesellschaftsgeschichte della Freie Universität di Berlino (1995). Ha ottenuto una borsa biennale post-dottorato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II (1996-1998). È stato assistente a contratto nel semestre invernale 2000-2001 presso l’Historisches Institut dell’Università di Berna. Dal 2001 al 2003 ha svolto attività didattica, con contratti di docenza, presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Napoli Federico II, per i Corsi di laurea in Scienze Politiche dell’Amministrazione e in Scienze Politiche.
Nel 2003 ha vinto il concorso per valutazione comparativa per un posto di ricercatore di Storia contemporanea (M- STO/04).Dal 2004 al 2011 è stato ricercatore di Storia contemporanea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Dal 2003 al 2005 ha svolto attività di consulente scientifico, tutor dottorandi ed esercitatore presso la Scuola Superiore per l’Alta Formazione Universitaria dell’Università Federico II di Napoli per il dottorato: Analisi e Interpretazione della Società Europea (AISEN) e dal 2005 al 2007 per il Dottorato di Alta Formazione in Storia e società dell’età moderna e contemporanea, indirizzo Storia e Scienze Sociali presso l’Istituto Italiano di Scienze Umane – SUM. Per quest’ultimo dottorato ha svolto dal 2007 al 2010 attività di segretario scientifico. Dal 2005 al 2007 ha avuto un contratto di docenza per moduli di Storia tedesca nell’ambito della laurea specialistica in Scienze aeronautiche della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Federico II di Napoli. Nell’a. a. 2007-2008 ha svolto attività di collaborazione e tutorato nell’ambito del Progetto di formazione universitaria a distanza “e-learning” promosso dalla Regione Campania e dal Sistema Universitario Campano per il corso di Storia contemporanea. Dal 2004 al 2009 è stato docente di Storia e di Laboratorio di Storia presso la Scuola Interuniversitaria Campana di Specializzazione all’Insegnamento (SICSI).
Nel 2004 ha ottenuto il Premio Ladislao Mittner per la Storia contemporanea da parte del Deutscher Akademischer Austauschdienst (DAAD).
Nel 2005 ha fatto parte, su invito del DAAD, di un gruppo internazionale di studiosi in un viaggio di “osservazione elettorale” in Germania in occasione delle elezioni politiche per il Bundestag
È stato Visiting Fellow presso il Zentrum für Zeithistorische Forschung di Potsdam nel 2005 e presso lo Herder Institut di Marburg nel 2009.
È iscritto alla Arbeitsgemeinschaft für die Neueste Geschichte Italiens. Dal 2001 è membro della Sissco. Dal 2003 fa parte della redazione de „Il Mestiere di Storico“. Dal 2008 al 2011 è stato coordinatore del Seminario Nazionale Sissco: Transizioni, società, istituzioni nell’Europa di lingua tedesca tra ‘800 e ‘900.
Partecipa al gruppo di ricerca internazionale, italo-franco-tedesco di Villa Vigoni, su Populismo tra fascismo e democrazia (2011-2012).
È intervenuto a numerosi convegni e seminari nazionali e internazionali presso vari istituti universitari e di ricerca, come le università di Bonn, di Tubinga, di Zurigo, di Bologna, di Viterbo, presso il Centro italo-tedesco di Villa Vigoni, l’Istituto Storico Italo-germanico di Trento e all’Istituto Storico Germanico di Roma. È stato coinvolto in attività didattica nell’ambito della storia e storiografia tedesca anche per il dottorato in Storia dell’età contemporanea nei secoli XIX e XX “F. Chabod” dell’Università di Bologna, per il dottorato in Storia e società dell’età moderna e contemporanea dell’Istituto Italiano di Scienze Umane (SUM) di Napoli, presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Cassino e presso il Dipartimento di Storia dell’Università di Berna.
I suoi principali ambiti di interesse di ricerca sono la storia e storiografia tedesca del 19° e 20° secolo, in particolare: la querelle tra storia politica e Kulturgeschichte nella storiografia tedesca a cavallo tra 19° e 20° secolo; il rapporto tra politica e scienza nelle dittature del Novecento con riferimento alla Germania nazionalsocialista; gli intrecci tra ruralismo, razzismo, pensiero völkisch e cultura nel Terzo Reich, con attenzione specifica all’impegno politico-culturale del ministro nazista e ideologo razzista Richard Walther Darré; gli aspetti comparativi nelle trasformazioni politiche e sociali della Germania del secondo Novecento e la ricezione storiografica internazionale della riunificazione tedesca; la divulgazione scientifica della storia nei periodici e in internet, con particolare attenzione all’esperienza nel mondo scientifico tedesco. Sta svolgendo attualmente una ricerca sulle migrazioni forzate nell’Europa del secondo dopoguerra, in particolare sulla questione dell’espulsione dei tedeschi dall’Europa orientale e sull’impatto nell’opinione pubblica tedesca tra 1945-1955.

PUBBLICAZIONI

Monografie

- Razza, sangue e suolo: Utopie della razza e progetti eugenetici nel ruralismo nazista, Clio-Press, Napoli, 2007

- Ruralismo e storia nel Terzo Reich. Il caso “Odal”, Liguori, Napoli, 1997

Saggi in opere collettanee

- I rapporti tra Italia e Germania e il razzismo fascista, in Marcello Flores, Simon Levis Sullam, Marie-Anne Matard-Bonucci, Enzo Traverso (a cura di), La Shoah in Italia, UTET, Torino, 2010
pp. 221-255

- Italia e Germania sguardi incrociati sulla storiografia delle riviste, in Maurizio Ridolfi (a cura di), La storia contemporanea attraverso le riviste, Rubettino, Soveria Mannelli, 2008, pp. 69-114

- Anspruch und Wirklichkeit eines Wahlkampfes: Deutschland vor der Wahl, in AA.VV., Von Grüblern und Frühaufstehern. Aus(sen)sichten der DAAD-Wahlbeobachterreise im September 2005, Berlin, 2006

- Il ruralismo nel Terzo Reich, in La forza del mito, il peso dell’immagine negli anni del Fascismo. Un approccio comparativo tra Italia e Germania, Atti del Convegno, 11 dicembre 1999, a cura di G. Murru, Editrice S’Alvure, Oristano, 2001

- Antichità classica e la nuova visione storica nella Germania nazista, in L' incidenza dell' antico. Studi in memoria di Ettore Lepore, 3° vol., Luciano Editore, Napoli, 1996

Articoli in riviste

- Clio-online: la musa della storia catturata dalla rete, in «Contemporanea. Rivista di storia dell’800 e del ‘900», 4, ottobre 2006, pp. 805-812

- H-Soz-U-Kult: Comunicazione e informazione in rete per gli storici in Germania, in «Il mestiere di storico. Annale VI», Rubbettino, Soveria Mannelli, 2005, pp. 61-69

- Die Antike im Spiegel der Blut-und-Boden Ideologie: Odal und die Deutung des klassischen Altertums im Dritten Reich, in «Storia della storiografia/Geschichte der Geschichtsschreibung», n.42, Jaca Book, Milano, 2002, S. 74-102

- Cultura völkisch e storiografia nella Germania nazista, in «L’Ape ingegnosa. Rivista del Dipartimento di Scienze dello Stato dell’Università di Napoli “Federico II”», anno I, n. 2, Effepi, Napoli, 2001, S. 41-81

- Rassenzucht und Lebensraum: zwei Grundlagen im Blut-und-Boden-Gedanken von Richard Walther Darré, in «Zeitschrift für Geschichtswissenschaft», anno 49., n. 2, Metropol Verlag, Berlin, 2001, S. 141-157

- Scienza e ruralismo nella Germania nazista, (con appendice di documenti Incarico speciale: “Contadinato e scienza” - marzo 1941) in «Annali dell’Istituto storico italo-germanico in Trento», XXII, il Mulino, Bologna, 1996, S. 471-573.

- «Catene di civiltà». Morfologia e storia nell' ultimo Spengler, in «Studi Storici», n. 3, edizioni Dedalo, Roma, 1995, S. 883-888

- Eberhard Gothein e la Kulturgeschichte, in «Archivio di Storia della Cultura», anno VII, Morano, Napoli, 1994, S. 311-326

- Eberhard Gothein, I compiti della Kulturgeschichte, , in «Archivio di Storia della Cultura», anno VII, Morano, Napoli, 1994, S. 327-363

- «Odal» e la politica agraria del nazismo, in «Studi Storici», n. 2, Editori Riuniti Riviste, Roma, 1991, S. 383-413

- Cura dell’edizione italiana del volume di Ralph Tuchtenhagen, Storia dei paesi baltici, il Mulino, Bologna, 2008

- Consulenza scientifica nell’ambito delle traduzioni dal tedesco di saggi del volume La Storia della Shoah. Lo sterminio degli ebrei, a cura di M. Cattaruzza, M. Flores, S. Levis Sullam, E. Traverso, UTET, Torino, 2005

- Collaborazione scientifica nell’ambito della pubblicazione del libro di Cinzio Violante: La fine della «grande illusione». Uno storico europeo tra guerra e dopoguerra, Henri Pirenne (1914-1923). Per una rilettura dell’ «Histoire de l’Europe», il Mulino, Bologna, 1997.




Ultima modifica: 01/02/2016 10:41:02