SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Maria Teresa GIUSTI

Università degli Studi "G. d'Annunzio" di Chieti-Pescara

BIOGRAFIA

Giusti Maria Teresa ha conseguito i seguenti titoli:
- Dottorato di Ricerca in “Storia politica comparata dell’Europa. XIX e XX sec.”, XIV ciclo, presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Bologna il 10 febbraio 2003, con la tesi dal titolo Italiani e tedeschi nei campi di prigionia militare in Unione Sovietica. 1941-1946.
- Laurea in Materie letterarie (indirizzo storico), conseguita il 9 luglio 1998 presso l’Università degli Studi dell’Aquila con la tesi dal titolo Rapporti tra Italia e Unione Sovietica. I prigionieri italiani nell’URSS durante la seconda guerra mondiale: dalla propaganda antifascista nei campi al rimpatrio; votazione: 110/110 con lode.
- Laurea in Lingue e letterature straniere (I lingua russo, II lingua inglese), conseguita l’11/03/1988 presso l’Università degli Studi dell’Aquila, con la tesi dal titolo Garšin e la letteratura del dolore; votazione: 110/110 con lode.

Lingue conosciute: russo e inglese

Posizione attuale
- Dal 30/12/2004 è ricercatore universitario confermato nel settore Sc.-Disc. M-STO/04 “Storia contemporanea” presso la Facoltà di Scienze Sociali dell’Università “G. d’Annunzio” con D.R. n. 232 del 20/12/2004

Attività didattica

- a.a. 2013/14: docente di Storia sociale presso il CdL triennale in Servizio Socaile e di Storia contemporanea presso il CdL Magistrale in Beni Archeologici e Storico-artistici della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “G. d’Annunzio.
- a.a. 2011/12 e 2012/2013: docente di Storia contemporanea presso il CdL Magistrale in Filologia, Linguistica e Tradizioni letterarie e il CdL Magistrale in Beni Archeologici e Storico-artistici della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “G. d’Annunzio”.
- a.a. 2010/11: docente di Storia contemporanea presso il corso di Laurea specialistica in Beni culturali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “G. d’Annunzio”.
- a.a. 2008/09: docente a contratto di “Storia della Società complessa e dei Processi di Globalizzazione” (10 CFU) nel CdL Specialistica in Scienze dell’Educazione e della Formazione nella Società complessa - Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di L’Aquila.
- a.a. 2006/07 - 2007/08 – 2008/09: ha l’affidamento per l’insegnamento di “Storia della Russia” presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “G. d’Annunzio”, CdL specialistica in “Civiltà e società del Mediterraneo”
- Nell’a.a. 2004/05 è docente nei corsi di Storia sociale presso la Facoltà di Scienze sociali nel c.d.l. in Servizio sociale dell’Università “G. d’Annunzio”

Precedenti posizioni accademiche
-A.a. 2003/04: docente a contratto di Storia contemporanea nel corso di Laurea in Servizio Sociale presso la Facoltà di Scienze Sociali dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti – Pescara;
- a.a. 2003/04. Ha tenuto presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Bologna per il corso di Laurea in Sistemi politici europei il seminario dal titolo “I detenuti nel GULag sovietico”, nell’ambito del programma “Analisi di casi di studio relativi alla storia europea contemporanea”;
- a.a. 2001/02. Ha tenuto presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli studi dell’Aquila nell’ambito del Corso di Storia contemporanea il seminario dal titolo “I prigionieri di guerra in Russia durante la seconda guerra mondiale”;
- a.a. 2001/02. Ha tenuto presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi dell’Aquila per il corso di laurea in Storia, i seguenti seminari: “I prigionieri di guerra italiani nell’URSS durante la seconda guerra mondiale”; “Rieducazione politica e sistemi totalitari”, nell’a.a. 2002/03.
- A.a. 2002-2003: docente nei laboratori di Storia contemporanea presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi - L’Aquila.
- Dall’a.a. 2001/02 all’a.a. 2003/2004 cultore della materia in Storia contemporanea presso la Facoltà di “Scienze della Formazione” dell’Università degli Studi - L’Aquila;
- A.a. 1998/99: Incarico retribuito dell’Università dell’Aquila, Dipartimento di culture comparate, cattedra di Storia contemporanea, per lo “Spoglio dei maggiori quotidiani e riviste periodiche e la rilevazione dei comportamenti e commenti relativi al rapporto tra il Partito comunista italiano e il governo sovietico negli anni dell’immediato dopoguerra (1945-48)”.
- A.a. 1996/97: Incarico retribuito dell’Università dell’Aquila, Facoltà di Lettere e Filosofia, Dipartimento di culture comparate, cattedra di Storia contemporanea, per la “Schedatura di materiale archivistico in lingua italiana e russa proveniente dagli archivi dell’ex Unione Sovietica”.

Precedenti posizioni lavorative in ambito scolastico
- Dal 1° settembre 2001 al dicembre 2004 titolare della cattedra di Italiano e Storia nella Scuola secondaria superiore.
- Dal 1999 comandata in qualità di tecnico ricercatore presso l’Istituto regionale di Ricerca (IRRE) della Regione Abruzzo a seguito di concorso per titoli, bandito nel 1997
- Dal 1994 al 2001 insegnante di ruolo di lingua inglese nella scuola secondaria di I grado

Appartenenza a Società scientifiche
- Dal 2006 è membro del comitato di direzione della rivista «Abruzzo contemporaneo» edito dall’Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea.
- Dal 2000 è membro del comitato di redazione della rivista «Ventunesimo secolo», Ed. Rubbettino, Roma;
- collabora alla rivista “Ricerche di Storia politica”, ed. il Mulino.
- È iscritta alla Sissco (Società italiana per lo studio della storia contemporanea).

Ambiti e interessi della ricerca:
II guerra mondiale – Campagna di Russia – Guerra nei Balcani (1940-1945) - Prigionia di guerra – Campi di prigionia - Propaganda politica – Deportazione – Occupazione italiana dei Balcani - Resistenza e collaborazionismo delle forze armate italiane nei Balcani dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943.

Attività Scientifica
Titoli accademici e Attività

- Fa parte del Collegio dei docenti del Dottorato in “Lingue, Letterature, Culture” 29° ciclo – Università degli Studi “G. d’Annunzio” –coordinatore Chiar.mo Prof. D’Antuono
- Svolge attività di referaggio per le seguenti riviste:
“Journal of Contemporary History”; “Contemporanea”; “Mondo contemporaneo”; “Ventunesimo secolo”.
- 2012 – con Decreto Rettorale n. 158 del 9 febbraio 2012 fa parte della Commissione giudicatrice per l’esame finale XXIII e XXIV ciclo del Concorso della Scuola dottorale in SCIENZE POLITICHE – sez. STUDI EUROPEI E NTERNAZIONALI – tematica Storia Contemporanea (Europa-Italia), con sede presso l’Università degli Studi Roma Tre.
- E' coordinatore locale dell’Unità operativa dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara nell’ambito del PRIN 2007 (cofin MIUR, Università di Chieti-Pescara e di L’Aquila), per il progetto dal titolo: “La difficile scelta: i militari italiani in Grecia e in Albania tra resistenza e collaborazionismo (1943-1945)
- 2010 - È consulente per Rai Storia per la rubrica Res – Research dedicata alla documentazione sui prigionieri e gli internati italiani, consegnata dal governo bielorusso a quello italiano.
- Dal 2008 è membro della sottocommissione d’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, responsabile della Valutazione delle Opere proposte per la Pubblicazione del filone editoriale “Studi sulla 1^ e 2^ Guerra mondiale”.
- Gennaio 2008 svolge attività di ricerca presso i National Archives di Londra sul tema: Le vicende dei militari italiani nei Balcani dopo l’armistizio dell’8 settembre.
- 2005 - 07 fa parte del Prin 2005 del MIUR di cui è coordinatore nazionale la prof.ssa Elena Aga Rossi, con il progetto dal titolo “Le vicende dei militari italiani nei Balcani. 1943-1945”.
- Gennaio - giugno 2004: le viene assegnato un incarico di ricerca retribuito nell’ambito del progetto denominato “L’Amministrazione italiana nel secondo dopoguerra tra continuità e riforme (1943-1948)” presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione – Divisione per la ricerca, l’innovazione e la consulenza.
- 2003: svolge la ricerca sul tema “La resistenza dei militari italiani all’estero dopo l’8 settembre” nell’ambito dell’unità di ricerca cofinanziata dalla Luiss Guido Carli di Roma e dal MIUR – Cofin 2001del Cofin MIUR 2001, dal titolo “Memoria e rimozione della seconda guerra mondiale nelle identità delle democrazie europee”, responsabile scientifico nazionale prof. G. Quagliariello.
- Maggio 2003: svolge attività di coordinamento dei lavori nel corso di didattica della Storia, dal titolo “Fonti nuove ed alternative della Storia contemporanea”, dedicato alla formazione dei docenti formatori delle scuole della Regione Abruzzo, organizzato dall’Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea.
- marzo 2003: è nominata dal Consiglio di Amministrazione dell’IRRE Abruzzo quale referente del progetto di ricerca “Storia locale e identità culturale nelle scuole elementari”.
- 20 novembre 2002: si classifica 1^ nella graduatoria, stilata per esami e titoli, per il comando presso l’Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea.

Negli ultimi anni ha partecipato a convegni in Italia e all’estero (Mosca, Helsinki, Amburgo, Berna, Parigi) sul tema dei prigionieri, della propaganda politica nella seconda guerra mondiale e della resistenza delle forze armate italiane nei Balcani dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943.
- Ha svolto attività di ricerca in Italia (Archivio dello Stato maggiore dell’esercito, della Guardia di Finanza, Archivio Centrale di Stato, Archivio storico della Marina) e all’estero (National Archives di Londra, NARA di Washington, Archivi di Stato di Voronezh – Russia)

Convegni, seminari e conferenze nazionali e internazionali cui ha partecipato negli ultimi anni
- 12 ottobre 2013 partecipa al Convegno internazionale “Ortona Stalingrado. Il sacrificio che liberò il mondo”, organizzato dalla regione Abruzzo, Ministero degli Esteri, Comune di Ortona, Università statale di Volgograd, con il patrocinio dell’Università degli Studi “G. d’Anunzio” di Chieti-Pescara, con la relazione dal titolo Tra diplomazia e desiderio di conquista. Le ragioni dell’attacco all’Urss.
- 24 sett. 2013 - L’Aquila- partecipa alla Giornata delle FFAA, Premi Cefalonia ed Ettore Troilo, organizzata dall’Isituto abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea e dall’Associazione culturale Vox Militiae, presentando il volume di Domenico Rizzo, Vita di caserma, Carocci, 2012.

- 5/6 settembre 2013 – Rovereto (Tn) partecipa al Convegno, organizzato dall’Accademia degli Agiati, Laboratorio di Storia, Museo storico italiano della guerra e dal Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Trento, dal titolo “L’8 settembre 1943, gli IMI e le prigionie degli italiani” con una relazione dal titolo I prigionieri dell’Unione Sovietica

- 10 aprile 2013, Mestre, partecipa al Convegno I Balcani e la Grecia tra l’occupazione e l’8 settembre 1943, organizzato dall’Isituto veneziano per la Storia della Resistenza e della Società comtemporanea e dall’ANPI di Venezia in collaborazione con l’Associazione Nazionale Divisione Acqui – Sezione di Venezia, con una relazione dal titolo L’8 settembre nei Balcani.
- 7/8 marzo 2013, Parigi - partecipa al Convegno internazionale «Les Résistances en Europe 1940-1945: unifications et guerres civiles», organizzato dalla «Fondation de la Résistance e dall’Institut historique allemand de Paris, con una relazione dal titolo «The Contribution of Italian Military to the War of Resistance in Italy and Abroad. 1943-1945»

- 27 settembre 2012, Berna – partecipa al Workshop “Italian Occupation Regimes in Europe. 1939-1943” organizzato dall’Università di Berna con una relazione dal titolo The Hard Way Home: Italian Troops in Yugoslavia after the Armistice
- 20 giugno 2012, Trento – partecipa alla Conferenza dal titolo “La ricerca italiana sulla campagna di Russia”, organizzata dalla Fondazioen Museo Storico di Trento, con una relazione dal titolo “I prigionieri di guerra in Unione Sovietica. 1941-1954”.
- 27 gennaio 2011- intervista presso gli studi di Rai Storia, per la rubrica RES-Research, per la trasmissione, in onda dal 1 marzo, dedicata agli Internati miltari italiani nei lager tedeschi della Bielorussia durante la seconda guerra mondiale
23-25 novembre 2010, Roma - partecipa al “Russian Front Convention 2010”, organizzato dall’Università di Roma “La Sapineza” e dal Ministero della Difesa italiano con una relazione dal titolo “La finta liberazione. Gli internati militari italiani deportati dalla Germania nei lager dell’Urss. 1944-1946”.
- 22-25 settembre 2010: partecipa al convegno “Giornata delle Forze Armate italiane” – VI edizione, organizzato dall’Istituto abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea, L’Aquila – Teramo, con una relazione dal titolo “L’esercito italiano dopo l’8 settembre 1943”.
- 12 agosto 2010, Cras di Drenchia (Udine): tiene una conferenza dal titolo “L’esperienza degli alpini. In Russia e in prigionia” (Drama italijanskih alpincev v Rusiji)
- 28 aprile 2010, Rai Roma: Partecipa alla trasmissione “Le Storie. Diario italiano” condotta da Corrado Augias su Rai 3, dal tema “Partirono in tanti… la campagna di Russia”.
- 19 aprile 2010, Chieti Università “G. d’Annunzio” - Partecipa come relatrice alla presentazione della mostra “Vivere senza menzogna”. Solženicyn con una relazione sul tema del Gulag.
- 17 aprile 2010: Partecipa come relatrice al Convegno internazionale “Testimonianze e realtà storiche della Campagna di Russia” con una relazione dal titolo Il dramma dei nostri prigionieri
- 10 marzo 2010: Partecipa come relatrice alla Conferenza dal tema “I prigionieri italiani in Russia”, Sala consiliare della Provincia di Chieti
- 25 sett. 2009. Rai - Roma: intervista sulla campagna di Russia per il progetto curato dal prof. Piero Melograni “La seconda guerra mondiale”, su DVD realizzato dar RAI Trade per “Il Corriere della Sera”.
- 29-31 maggio 2008, Pescara: partecipa in qualità di relatrice al Convegno internazionale “Europa adriatica. Rotte e percezioni nella storia e nella cultura del mare comune”, con la relazione dal titolo: “L’Adriatico nella prospettiva sovietica”
- 12-17 aprile 2008, Russia, Voronezh - partecipa in qualità di relatrice al Convegno internazionale di studi, organizzato dall'Università di Voronezh (Russia) e dal ministero della Difesa della Russia, dal titolo “Vojna na Donu. 1942-1943” (“La guerra sul Don. 1942-1943) con la relazione “Italjanskie voennolennye v Sovetskich lagerjach: lišenija, trud, smertnost” (I prigionieri di guerra italiani nei lager sovietici: privazioni, lavoro e mortalità).
- 2 aprile 2008, Chieti, Università “G. d’Annunzio”: coordina e modera il Convegno-Dibattito sul volume di Victor Zaslavsky “Pulizia di classe. Il massacro di Katyn”. Relatori: Victor Zaslavsky, Stefano Trinchese, Ezio Sciarra, Francesco Caccamo.
- 8-9 novembre 2005: Convegno nazionale “Giornate di Storia delle Forze Armate Italiane”, 1^ edizione, “Il ruolo delle Forze armate nella Resistenza e nella Guerra di Liberazione”, L’Aquila, organizzato dall’Associazione culturale Vox Militiae e dall’Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea, con la relazione dal titolo “Le forze armate italiane nei Balcani 1943-1945”.
- 11-12 aprile 2005: partecipa in qualità di relatrice al Convegno internazionale di studi, organizzato dall'Università di Voronezh (Russia), “Verchnij i srednij Don v velikoj otecestvennoj vojne” (“Upper and Middle Don in the Great Patriotic War”), con la relazione Italjanskie voennolennye v Sovetskom Sojuze: antifashistskie kursy i shkoly v lagerjach NKVD (Italian War Prisoners in the USSR. Anti-fascist courses and schools in camps of the People’s Commissariat of Internal Affairs).
- 7 marzo 2005: partecipa in qualità di relatrice al Convegno internazionale di studi organizzato dall'Università di Helsinki – Finlandia “From War to Peace. Experience of captivity of the Prisoners of War in World War II. 1944-1955”, con la relazione dal titolo “Italian POWs in the Soviet Prison Camps 1941-1946. Life conditions, Mortality and the Question of Repatriation”.
- 9 dicembre 2004: partecipa, in qualità di relatrice, al Convegno internazionale di studi Togliatti nel suo tempo, Roma, 9-11/12/2004, organizzato dalla Fondazione Istituto Gramsci e dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Roma tre, con una relazione dal titolo “Togliatti e la questione dei prigionieri di guerra italiani in Russia”.
- 17 settembre 2004: partecipa, in qualità di relatrice, al Convegno internazionale La seconda guerra mondiale e la sua memoria, organizzato dall’Università Suor Orsola Benincasa, dalla Luiss Guido Carli, dall’Università degli Studi di Siena, dall’Università degli Studi di Roma La Sapienza, dall’Università degli Studi di Milano, con una relazione presentata insieme ad Elena Aga Rossi, dal titolo, “Le vicende dei militari italiani nei Balcani dopo l’8 settembre tra rimozione e memoria”. Gli Atti del Convegno sono in via di pubblicazione per l’editore Rubbettino, Roma.
- 21 novembre 2003: tiene un seminario presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Bologna dal titolo “I prigionieri nel GULag sovietico”, nell’ambito del programma “Analisi di casi di studio relativi alla storia europea contemporanea”, corso di Laurea in Sistemi politici europei – a.a. 2003/2004.
- 18 dicembre 2002: partecipa, in qualità di relatrice, al Convegno Persuasione, propaganda o comunicazione politica? Percorsi di ricerca e nuove domande storiografiche, organizzato dall’Università di Bologna – settore Esteri, dal Dipartimento di Discipline Storiche dell’Università di Bologna, dall’Istituto Gramsci Emilia Romagna e dall’Università di Parigi X Nanterre, con la relazione “La propaganda «imposta». Prigionieri di guerra e tecniche di condizionamento in prospettiva comparata”. Gli Atti del Convegno sono in via di pubblicazione per l’editore Carocci, Roma.
- 23 ottobre 2002: tiene una conferenza dal titolo “Rieducazione politica e sistemi totalitari”, nell’ambito dell’insegnamento “Introduzione alla Storia contemporanea”, svolto dalla dott.ssa Giovanna Millevolte nell’a.a. 2002/03, per il Corso di Laurea in “Storia” della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi dell’Aquila.
- 27 giugno 2002: partecipa, in qualità di relatrice, al Convegno internazionale, dal titolo “The Home-coming of Prisoners of War after World War II: Ideology, Family, Narrative”, organizzato dal Comitato Internazionale per la Storia della seconda guerra mondiale e dal Comitato tedesco per la Storia della seconda guerra mondiale, Amburgo, 26-29 giugno 2002, con la relazione “Antifascist propaganda among Italian War Prisoners in the USSR, 1941-1946”. Gli Atti del Convegno sono in via di pubblicazione per l’editore inglese Berg.
- 26 aprile 2002: tiene un seminario dal titolo “I prigionieri di guerra in Russia durante la seconda guerra mondiale”, nell’ambito del Corso di Storia contemporanea svolto dal dott. Umberto Dante presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi dell’Aquila.
- 10 aprile 2002: tiene un seminario dal titolo “I prigionieri di guerra italiani nell’URSS durante la seconda guerra mondiale”, nell’ambito dell’insegnamento “Introduzione alla Storia contemporanea”, svolto dalla dott.ssa Giovanna Millevolte nell’a.a. 2002/03, per il Corso di Laurea in “Storia” della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università dell’Aquila.
- 29 gennaio 2000: partecipa in qualità di relatrice al Seminario, organizzato dall’Università degli Studi di Firenze – Facoltà di Scienze politiche - e dalla Fondazione Istituto Andrea Devoto per il conferimento del premio Miriam Novitch con la relazione “Rapporti tra Italia e Unione Sovietica. I prigionieri italiani nell’URSS durante la seconda guerra mondiale: dalla propaganda antifascista nei campi al rimpatrio”.
Premi conseguiti per l’attività di ricerca

- 18 settembre 2012: le viene conferito il premio “Ettore Troilo” dall’Istituto abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’età contemporanea, per il volume Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani 1940-1945, Il Mulino, 2011.

- 15 settembre 2012: le viene conferito il premio «Gen. Div. Amedeo De Cia per il Nord e il Centro Italia», organizzato dall'Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali - Bassano del Grappa - per il volume Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani 1940-1945, Il Mulino, 2011.

- 2012: finalista al Premio Acqui Storia, edizione 2012 con il volume scritto con E. Aga Rossi, Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani (1940-1945), Bologna, il Mulino, 2011

- 12 marzo 2005: vince il premio nazionale “Cherasco Storia”- IV edizione con il volume I prigionieri italiani in Russia
Per lo stesso volume è finalista ai seguenti premi: Premio città di Acqui, edizione 2004;
Premio Ostia di Mare – Roma, ed. 2004

- 24 gennaio 2005: le viene conferito a Roma il premio bandito dalla Società Italiana di Storia Militare per la tesi di dottorato Italiani e tedeschi nei campi di prigionia militare in Unione Sovietica. 1941-1946

- 4 ottobre 2003: le viene conferito a Firenze lo speciale riconoscimento del Presidente della Repubblica con medaglia d’argento per la tesi di dottorato Italiani e tedeschi nei campi di prigionia militare in Unione Sovietica. 1941-1946.

- 4 ottobre 2003: le viene conferito a Firenze il premio “Spadolini - Nuova Antologia” per la tesi di dottorato Italiani e tedeschi nei campi di prigionia militare in Unione Sovietica. 1941-1946, concesso dall’Associazione degli Amici della Fondazione Spadolini - Nuova Antologia.

-29 gennaio 2000: le viene conferito il premio “Miriam Novitch”, concesso dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Firenze e dalla Fondazione Istituto Andrea Devoto per la tesi di laurea Rapporti tra Italia e Unione Sovietica. I prigionieri italiani nell’U.R.S.S. durante la seconda guerra mondiale: dalla propaganda antifascista nei campi al rimpatrio

- 21 giugno 1999: le viene conferito a Firenze il premio “Spadolini - Nuova Antologia” per la tesi di laurea Rapporti tra Italia e Unione Sovietica. I prigionieri italiani nell’U.R.S.S. durante la seconda guerra mondiale: dalla propaganda antifascista nei campi al rimpatrio, concesso dall’Associazione degli Amici della Fondazione Spadolini - Nuova Antologia.

-19 febbraio 1999: le viene conferito il premio “Nicola Gallerano”, per la tesi di laurea Rapporti tra Italia e Unione Sovietica. I prigionieri italiani nell’U.R.S.S. durante la seconda guerra mondiale: dalla propaganda antifascista nei campi al rimpatrio, su proposta della Commissione esaminatrice dell’Istituto Romano per la Storia d’Italia dal Fascismo alla Resistenza.

Traduzioni di saggi e articoli di storia contemporanea dalla lingua russa:

- Vladislav Zubok, Il posto degli Stati Uniti nella propaganda e nella società sovietica dopo Stalin: l’immagine del nemico e i fattori della sua erosione, in L’antiamericanismo in Italia e in Europa nel secondo dopoguerra, a cura di P. Craveri e G. Quagliariello, Rubbettino, 2004, pp. 367-386.
- Lev Gudkov, L’antiamericanismo in Russia oggi, ibid., pp. 387-408.
- Boris Doubin, L’antiamericanismo nella cultura europea. 1945-1991, ibid., pp. 539-557.
- V. Volkov, Quando Stalin voleva allearsi con Hitler. Le trattative fra Urss e Terzo Reich nel 1940, in “Ventunesimo secolo”, 2003, n. 3, pp. 9-34.
- Relazione di Milovan Djilas sull’incontro segreto sovietico-bulgaro-jugoslavo tenutosi il 10 febbraio 1948 con Stalin, ibid., “Ventunesimo secolo”, 2002, n. 1, pp. 104-115.
- Michail Narinskij, Intervistare la nomenklatura, in “Ventunesimo secolo”, 2002, n. 1, pp. 117-131.
- giugno 1987, traduce alcuni testi dal russo all’italiano sul terrorismo in epoca zarista, per il Dipartimento di Storia e Metodologie comparate dell’Università degli Studi dell’Aquila.

PUBBLICAZIONI

MONOGRAFIE
1. con E. Aga Rossi, Una guerra a parte. I militari italiani nei Balcani (1940-1945), Bologna, Il Mulino, 2011, pp. 660, con ill.
2. Ital’janskie voennoplennye v SSSR. 1941-1954 [I prigionieri di guerra italiani nell’Urss. 1941-1954], San Pietrobugo, Aleteja, 2010, pp. 272, con ill.
3. I prigionieri italiani in Russia, Bologna, Il Mulino, 2003, giugno 2009 collana “Biblioteca storica”, pp. 332, con ill.

CONTRIBUTI IN VOLUME
4. La finta liberazione. Gli internati militari italiani deportati dalla Germania nei lager dell’Urss. 1944-1946, in A. Biagini e A. Zarcone (a cura di), La campagna di Russia. Nel 70° anniversario dell'inizio dell'intervento dello CSIR - Corpo di Spedizione italiano in Russia, Roma, Edizioni Nuova Cultura, 2012, pp. 81-93.
5. Da camicia nera a comunista. Storia di una conversione, in Tommaso Piffer e Vladislav Zubok (a cura di), Società totalitarie e transizione alla democrazia. Saggi in memoria di Victor Zaslavsky, Bologna, Il Mulino, 2011, pp. 293-321.
6. L’Adriatico nella prospettiva sovietica. I rapporti tra Urss e Jugoslavia dal 1941 allo strappo del 1948, in Stefano Trinchese e Francesco Caccamo (a cura di), Rotte adriatiche. Tra Italia, Balcani e Mediterraneo, Milano, FrancoAngeli, 2011, pp. 161-183.
7. La Iugoslavia tra guerriglia e repressione: la memoria storiografica e le nuove fonti, in Caccamo e Monzali (a cura di), L’occupazione italiana della Iugoslavia. 1941-1943, Firenze, Le Lettere, 2008, pp. 379-418
8. Togliatti e i prigionieri dell’Armir, in Gualtieri, Spagnolo, Taviani (a cura di), Togliatti nel suo tempo, Roma, Carocci, 2007, pp. 158-175
9. con Elena Aga Rossi, Le vicende dei militari italiani nei Balcani nel periodo 1943-1945 tra memoria e rimozione, in Craveri e Quagliariello (a cura di), La seconda guerra mondiale e la sua memoria, Roma, Rubbettino, 2006, pp. 103-125
10. Voci di Enciclopedia: G. Agnelli, G. Andreotti, P. Badoglio, E. Berlinguer, Berlusconi S., Bobbio N., Calvino I., Craxi B., Di Pietro A., Eurocommunism, Northern League, Prodi R., Red Brigades, Togliatti P., in Encyclopedia of Europe 1914-2004, a cura di Merriman e Winter, Yale University, New York, Charles Scribner’s Sons, Gale Group, 2006
11. Italjanskie voennoplennye v Sovetskom Sojuze: antifashistskie kursy i shkoly v lagerjach NKVD (I prigionieri di guerra italiani nell’Urss: i corsi e le scuole antifasciste nei lager dell’Nkvd) in Verchnij i srednij Don v velikoj otecestvennoj vojne, Voronezh, Istituto di Storia militare del Ministero della Difesa della Federazione russa, 2006, pp. 337-348
12. La propaganda imposta: prigionieri di guerra e tecniche di condizionamento in prospettiva comparata, in Baravelli (a cura di), Propagande contro. Modelli di comunicazione politica nel XX secolo, Roma, Carocci, 2005, pp. 198-215
13. Anti-fascist Propaganda among Italian Prisoners of War in the USSR, 1941-6, in Prisoners of War, Prisoners of Peace. Captivity, Homecoming and Memory in World War II, edited by Bob Moore & Barbara Hately-Broad, Oxford-New York, Berg, 2005, pp. 77-89
14. La questione del rimpatrio dei prigionieri di guerra italiani in Unione Sovietica. 1941-1946, in AA.VV., L’Annale IRSIFAR. Studi e ricerche, a cura dell’Istituto Romano di Storia d’Italia dal Fascismo alla Resistenza, Milano, Angeli, 2000, pp. 41-81

ARTICOLI IN RIVISTA
15. Gli Internati Militari italiani nei documenti del KGB, in “Ventunesimo secolo”, n. 28, 2012, pp. 149-174. (recensione di Dino Messina, Internati italiani, nuovi documenti, “Corriere della Sera”, 29.07.2012)
16. Italjanskie voennoplennye v Sovetskich lagerjach: 1942 – 1946 [I prigionieri italiani nei lager sovietici. 1942-1946], in “Vestnik Voronezhkogo Gosudarstvennogo Universiteta” [“Rivista dell’Università statale di Voronezh”], 2009, n. 4, pp. 61-70.
17. Militari italiani prigionieri in Jugoslavia dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943. Documenti, in “Ventunesimo secolo”, 2008, n. 16, pp. 57-82
18. Deportati e prigionieri di guerra nei lager sovietici, in “Abruzzo contemporaneo”, 2008, n. 31, pp. 15-47
19. Italian POWs in the Soviet Prison Camps, 1941-1946: Living Conditions, Mortality and the Question of Repatriation, Atti della Conferenza internazionale, From War to Peace: The Experience of captivity, March, 2005. (vol. 3/2005, pp. 17-23). HELSINKI, Institute of Russian and European Studies
20. La memorialistica sulla prigionia di Russia, in Annali del Museo Storico Italiano della guerra, nn. 9/10/11, Rovereto, 2004, pp. 11-33
21. Cura e traduzione del documento Direttiva del Commissariato del popolo per gli Affari Interni (Nkvd) dell’Urss, n. 489 sul reclutamento di agenti tra i prigionieri di guerra, “Ventunesimo secolo”, 2003, n. 3, pp. 109-116
22. Dalle marce del “davaj” ai campi di prigionia. I militari italiani caduti e dispersi in Russia durante la seconda guerra mondiale, “Nuova Storia contemporanea”, 2000, n. 6, pp. 43-80.
23. La propaganda antifascista tra i prigionieri di guerra italiani nell’Urss, “Ricerche di Storia politica”, 2000, n. 3, pp. 337-364

Cure
• Le culture della contemporaneità. Laboratori sull’uso delle fonti nell’insegnamento della storia contemporanea, numero monografico di «Abruzzo contemporaneo», Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea, a. 2003, n. 17/18, dic. 2005

SCHEDE E RECENSIONI
• 2011: Thomas Schlemmer, Invasori, non vittime. La campagna italiana di Russia. 1941-1943, Roma-Bari, Laterza, 2009, pp. 346, “Ricerche di Storia politica”, 2011, n. 1, pp. 121-122.
• 2011: Mario Avagliano, Marco Palmieri, Gli internati militari italiani. Diari e lettere dai lager nazisti. 1943-1945, Torino, Einaudi, 2009, pp. 338, “Ricerche di Storia politica”, 2011, n. 1, pp. 124-125.
• 2010: Dorena Caroli, Un «Welfare State» senza benessere. Insegnanti, impiegati, operai e contadini nel sistema di previdenza sociale dell’Unione Sovietica (1917-1939), Macerata, Eu (Edizioni Università di Macerata), 2008, pp. 346, “Ricerche di Storia politica”, 2010, n. 1, pp. 75-76.
• 2009: Alex J. Kay, Exploitation, Resettlement, Mass Murder, Political and Economic Planning for German Occupation Policy in the Soviet Union, 1940-1941, New York – Oxford, Berghahn Books, 2006, pp. XIV-242, “Ricerche di Storia politica”, 2009, n. 1, pp. 123-124.
• 2007: Thomas Lane, Victims of Stalin and Hitler. The Exodus of Poles and Balts to Britain, Basingstoke & New York,Palgrave Macmillan, 2004, pp. 282, “Ricerche di Storia politica”, 2007, n. 1, pp. 91-92.
• 2006: Guido Knopp, Die Grosse Flucht. Das Schicksal der Vertriebenen, München, Econ Verlag, 2001, trad. it. Tedeschi in fuga, Milano, Corbaccio, 2004, pp. 356, “Ricerche di Storia politica”, 2006, n. 1, pp. 89-90.
• 2005: Giovanna D’Amico, Bruno Mantelli (a cura di), I campi di sterminio nazisti. Storia, memoria, storiografia, Torino, Franco Angeli, 2003, pp. 278, “Ricerche di Storia politica”, 2005, n. 3, pp. 388-389.
• 2005: Marco Fincardi (a cura di), Emigranti a passo romano. Operai dell’Alto Veneto e Friuli nella Germania hitleriana, Sommacampagna (Vr), Cierre edizioni, 2002, pp. 250, “Ricerche di Storia politica”, 2005, n. 3, pp. 414-415.
• 2005: Nikolaus Wachsmann, Hitler’s Prisons. Legal Terror in Nazi Germany, London, Yale University Press, 2004, pp. XVI-538, “Ricerche di Storia politica”, 2005, n. 2, pp. 248-249.
• 2005: Omer Bartov, Fronte orientale. Le truppe tedesche e l’imbarbarimento della Guerra (1941-1945), Bologna, il Mulino, 2003, pp. 232, in “Ricerche di Storia politica”, 2005, n. 1, pp. 74-75.
• 2004: Donald Filtzer, Soviet workers and Late Stalinism. Labour and the Restoration of the Stalinist System after World War II, Cambridge, Cambrige University Press, 2002, pp. 294, in “Ricerche di Storia politica”, 2004, n. 2 pp. 256-257.
• 2004: Pieter Lagrou, Mémoires patriotiques et Occupation nazie. Résistants, requis et déportés en Europe occidentale. 1945-1965, Bruxelles, Éditions Complexe, 2003, pp. 358, in “Ricerche di Storia politica”, 2004, n. 1, pp. 99-100.
• 2004: Bob Moore, Kent Fedorowich, The British Empire and its Italian Prisoners of War, 1940-1947, London/New York, Palgrave, 2002, pp. 344, in “Ricerche di Storia politica”, 2004, n. 1, pp. 102-103.
• 2003: Stephen White, Communism and its Collapse, London and New York, Routledge, 2001, pp. 91, in “Ricerche di Storia politica”, 2003, n. 2, pp. 290-291.
• 2003: Mary M. Leder, My life in Stalinist Russia. An American woman looks back, a cura di Laurie Bernstein, Bloomington, Indiana University Press, pp. 344, in “Ricerche di Storia politica”, 2003, n. 2, pp. 280-281.
• 2003: Harold Marcuse, Legacies of Dachau. The Uses and Abuses of a Concentration Camp, 1933-2001, Cambridge, Cambridge University Press, 2001, pp. XXII, 590, in “Ricerche di Storia politica”, 2003, n. 1, pp. 124-125.
• 2003: Sheila Fitzpatrick, Everyday Stalinism. Ordinary life in extraordinary times: Soviet Russia in the 1930s, Oxford – New York, Oxford University Press, 1999, pp. 288, in “Ricerche di Storia politica”, 2003, n. 1, pp. 115-116.
• 2002: Galina Mikhailovna Ivanova, Labor Camp Socialism. The Gulag in the Soviet Totalitarian System, Armonk (New York) – London, M. E. Sharpe, 2000, pp. 207, in “Ricerche di Storia politica”, 2002, n. 2, pp. 271-272.
• 2001: Convegno internazionale. L’Aquila, 29-30 aprile 2001, Pescina (AQ), 1 maggio 2001. L’età dei totalitarismi. Silone e la cultura letteraria e politica degli anni Venti – Trenta, in “Ricerche di Storia politica”, 2001, n. 3, pp. 443-444.