SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Patrizia GUARNIERI

Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo (SAGAS), Università di Firenze

BIOGRAFIA

Professore di storia contemporanea all’Università di Firenze; fa parte del Dottorato internazionale Women’s and Gender History dell’IUO di Napoli. Laureata in Filosofia all’Università di Firenze, ha conseguito il Perfezionamento alla Scuola Biennale di Filosofia dell’Università di Urbino. E’ stata Fulbright Research Scholar a Harvard University, Dept. of Philosophy (Hilary Putnam) e Dept. History of Science (Barbara G. Rosenkrantz, e I. B. Cohen) nel1981-82; C.N.R.- Nato Fellow, Wellcome Institute for the History of Medicine in London (William Bynum e Roy Porter) dal 1983 all’85; al Wellcome Trust Centre, University College London è stata ancora affiliata come Visiting Fellow nel 1990 e nel 2001. All’European University Institute è stata Jean Monnet nel 1989-90 per il Dept of History and Civilization e per il Robert Schuman Center of European Culture, poi Visiting Fellow nel 2000-01, e nel 2003 e shortlisted per la chair in European History.
Lecturer a tempo indeterminato nell’Overseas Studies Program di Stanford University dal 1982 fino al 1993; prof. a contratto sostitutivo di storia della scienza nell’età contemporanea al Dipartimento di Storia dell’Università di Trieste dal 1988 per tre anni. Ha svolto attività didattica anche nei corsi di aggiornamento e riqualificazione degli operatori della salute mentale e della salute materno-infantile, come storica della sanità. Dal ’93 ha avuto varie borse di studio e contratti di collaborazione, dall’Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze (1992), dall’Istituto degli Innocenti-Unicef ( 1993,“Progetto Archivio Storico”, coord da Pier Paolo Viazzo, Carlo A. Corsini e Stuart Woolf), dall’Azienda Regionale Diritto allo Studio in Toscana per l’orientamento post-universitario, dal Dipartimento Salute Mentale di Firenze- Regione Toscana. Nel 2001 ha conseguito l’idoneità a prof. non strutturato di II fascia in Storia contemporanea ed è stata chiamata nel 2004 dalla Facoltà di Psicologia dell’Università di Firenze, dove tiene corsi di storia culturale e sociale e anche di storia delle scienze. Ha fatto parte del Dottorato di Psicologia dell’ Università di Firenze dal 2005 al 2010. Eletta nel CPO dello stesso ateneo nel novembre 2007, membro del Comitato Biblioteca Umanistica dal 2008 al 2011, dal 2008 fa parte del Consiglio scientifico editoriale della Firenze University Press.
Membro dell’ Executive Committee SHCY (Society of the History of Children and Youth, US) e dell’editorial board del “Journal of the History of Children and Youth” (Johns Hopkins University Press), è stata nel comitato direttivo di “Medicina & Storia” dal 2005, e editor-in-chief per la n.s. nel 2010-11. Socia fondatrice della SIS, eletta nel direttivo (2005-2009), fa parte del comitato scientifico di “.Genesis”. Ha collaborato al Dictionary of Medical Biography edited by W. And H. Bynum, 2007 e fa parte dell’editorial Bord della collana Clio medica, Rodopi publ, University of California. Partecipante a progetti vincitori del Prin 2006 e del Prin 2009, partecipa a progetto ANR sui diritti dei minori.
Si occupa di assistenza, sanità e cura specie nel settore della salute mentale e di quella materno-infantile, con particolare riguardo agli archivi sanitari; storia della criminalità; storia dell'infanzia, dei minori e della famiglia; storia culturale e sociale delle scienze umane e della medicina; storia delle idee (positivismo, pragmatismo, neocriticismo) e della mobilità intellettuale, storia della migrazione forzata degli intellettuali ebrei.

PUBBLICAZIONI

Selezione:

Libri
Senza cattedra. L'Istituto di Psicologia dell'Università di Firenze tra idealismo e fascismo, Firenze University Press, Firenze, 2012 (Biblioteca di storia, 17).
L'ammazzabambini. Legge e scienza in un processo di fine Ottocento, Roma, Laterza 2006, già Torino, Einaudi, 1988 ("microstorie", 15); 2a ed.Milano, Club degli editori, 1990; trad. ingl., A Case of Child Murder, Law and Science in Nineteenth-Century Tuscany, Cambridge and New York, Polity Press and Blackwell pub., 1993.
La storia della psichiatria: un secolo di studi in Italia, Firenze, L. Olschki, 1991 ("Biblioteca di'Physis'", 1).
Individualità difformi. La psichiatria antropologica di Enrico Morselli, Milano, Franco Angeli, 1986.
Introduzione a James, Roma-Bari, Laterza, 1985

Curatele:
In scienza e coscienza. Maternità nascite e aborti tra esperienze e bioetica, SIS- Carocci, Roma , 2009 (pp. 9-18, e pp. 47-62).
Bambini e Salute in Europa 1750-2000, Polistampa, Firenze, 2004, fasc. mon. di “Medicina & Storia, 7 ( e pp. 7-14, pp. 57-100).
Misura d' uomo. Strumenti, teorie e pratiche dell'antropometria e della psicometria tra '800 e '900, con G. Barsanti, S. Gori Savellini, C. Pogliano (a cura di) Firenze, Istituto e Museo di Storia della Scienza, 1986 (e pp.119-171).
Luigi Credaro nella scuola e nella storia. Sondrio, Società Storica Valtellinese, 1986 (e pp.37-44, pp.137-146).

Tra i saggi:
The History of psychiatry in Italy, in Discovering the History of Psychiatry, ed. by Mark Micale and Roy Porter, New York, Oxford, Oxford University Press, 1994, pp.248-259.
Per una storia delle scienze dell'infanzia: le fonti dell'Istituto degli Innocenti di Firenze, "Nuncius", XI, 1996, pp.277-307.
"Dangerous Girls", Family Secrets and Incest Law in Italy 1861-1930, "International Journal of Law and Psychiatry", 21, 1998, pp. 369-383.
Piccoli, poveri e malati. Gli ambulatori per l’infanzia a Roma nell’età liberale, «Italia contemporanea», 2001, n.223, pp.225-57.
Inzestals ‘öffentliches Ärgernis’. Gesetzeslage und Moralvorstellungen im vereinten Italien, in L’Homme, 2002, n.1 (fasc. mon. D. Sabean, L. Davidoff, C. Johnson, P. Guarnieri), pp.68-94.
Non del tutto abbandonati. Dottori, donne e neonati nel brefotrofio degli Innocenti 1850-1890, «Medicina e Storia», 4, 2002, pp.7-51.
L’incesto scandaloso: legge e mentalità nell’Italia unita, “Passato e Presente”, 58, 2003, pp.45-68.
Su Lombroso e il lombrosismo, in «Passato e Presente», 61, 2004, pp.141-50.
Dall’accoglienza alla cura. La riforma sanitaria nel brefotrofio degl’Innocenti di Firenze, 1890-1918, in “Medicina & Storia”, 7, 2004, pp. 57-100.
Madri che uccidono. Diritto, psicologia e mentalità sull'infanticidio dal 1810, in Sapere e narrare. Figure della follia, a cura di M. Bresciani Califano, Olschki, Firenze, 2005, pp. 145-174.
Madness in the home. Family care and welfare policies before fascism, in M. Gijswijt-Hofstra et al.(eds.), Psychiatric Cultures Compared. Mental Health Care in the Twentieth Century: Comparisons and Approaches (Amsterdam, Amsterdam University Press, 2005), pp. 312-328.
L'ammazzabambini. Legge e scienza in un processo di fine Ottocento, Roma-Bari, Laterza, 2006 (Robinson/Letture) , già Torino Einaudi (“microstorie”), trad. ingl., A case of child murder, Polity Press.
Un piccolo essere perverso. Il bambino nella cultura scientifica italiana tra '800 e '900,"Contemporanea", IX, 2006, pp. 253-284.
Bambini difficili. Levi Bianchini tra psichiatria, psicoanalisi e pedagogia, in La psicoanalisi tra scienze umane e neuroscienze. Storia alleanze conflitti, a cura di Rosario Conforti, Rubbettino ed., Catanzaro, 2006, pp.113-131.
Tra Milano e Firenze: Bice Cammeo a Ersilia Majno per l’Unione Femminile, in
De Amicitia. Scritti dedicati a Arturo Colombo, a cura di G. Angelini e M. Tesoro, Milano, Franco Angeli, 2006, pp. 504-515.
Matti in famiglia. Custodia domestica e manicomio nella Provincia di Firenze (1866-1938), "Studi Storici", 48, 2007, pp. 477-521.
Dagli Aiuti Materni all'ONMI: l'assistenza alla maternità e all'infanzia del fascismo , in Lucia Pozzi e Marco Breschi (a cura di), Salute, malattia e sopravvivenza in Italia fra '800 e '900" , Forum ed., Udine, 2007, pp. 59-83.
Pericolosi e in pericolo: alle origini del Tribunale dei minori in Italia, “Contemporanea", XI, 2, 2008, pp. 195-219.
Lombroso e la scienza positiva, in Silvano Montaldo e Paolo Tappero (a cura di), Cesare Lombroso cento anni dopo, Torino, Utet, 2009, pp. 135-148.
Men Committing Female Crime: infanticide, family and honor in Italy 1890-1981, "Crime history & societies", 2009, 13, 2, pp. 41-54.
Strategie mediche e strategie materne: quale contributo dalla storia? “Bioetica”, 2009, 17, 3, pp. 617-630.
"Ochrona dziecka we W?oszech", in Ewa Les , Stefania Bernini (eds.), Przemiany rodziny i ich implikacje dla polityki rodzinnej w Polsce i we W?oszech. Perspektywa historyczna i socjologiczna (Changes in family life and their implications for social policy: historical and sociological perspectives); Wydawnictwa Uniwersytetu Warszawskiego, Warszawa, 2010 , pp. 353-60.
La psicologia patologica al V congresso internazionale, in Glauco Ceccarelli (a cura di), La psicologia italiana all'inizio del Novecento. Cento anni dal 1905, Franco Angeli, Milano, 2010, pp. 94-106.
Il caso Cesare Lombroso, con M. Gadebush Bondio, D. Velo Dalbrenta, N. Davie, D. Pick, in Cesare Lombroso gli scienziati e la nuova Italia, a cura di Silvano Montaldo, il Mulino, Bologna, 2011, pp. 229-35 e 257-61.
Caesar or Cesare? American and Italian Images of Lombroso, in Paul Knepper and Per Ystehede (eds ), The Cesare Lombroso Handbook, New York- Oxford, Routledge, 2012, pp. 113-130.
Presente e passato. L’interesse di Jervis per la storia, in Contro il sentito dire. Omaggio a Giovanni Jervis, a cura di G. Corbellini e M. Maraffa, Medicina dei secoli, 2012, 24/1 , pp.53-76.
I servizi di salute mentale senza la Legge 180, in M. Fiorani, Follia senza manicomio. Assistenza e cura ai malati di mente nell'Italia del secondo Novecento, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 2012 ( Studi di storia contemporanea), pp.7-18.




Ultima modifica: 31/05/2017 09:41:30