SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Marco Mondini

Università di Padova

BIOGRAFIA

Marco Mondini (1974)

Ha studiato all’Università di Pisa, dove si è laureato in storia militare, e alla Scuola Normale Superiore, dove si è diplomato in discipline storiche e dove ha conseguito il dottorato in storia contemporanea. É stato borsista di post dottorato dell’Università di Padova (2003-2005) e della Fondazione Einaudi, assegnista di ricerca presso la Scuola Normale Superiore (2006-2010), visiting professor all’ École Normale Superieure di Parigi, all’università di Lille 3 “Charles de Gaulle”, all’università di Paris-Diderot, visiting scholar all'U.S. Army War College e all'Oberlin College. Dal 2011 al 2017 è stato ricercatore all’Istituto Storico Italo Germanico-FBK di Trento dove, dal 2013 al 2016, ha diretto il team di ricerca “1914-1918”. Dal 2018 è ricercatore (tdB) presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Padova, dove insegna Storia contemporanea e History of Conflicts.

Dal 2017 è affiliated fellow all’Istituto Storico Italo Germanico e chercheur associé al CNRS e all’università di Paris-Sorbonne. Fa parte del direttivo dell'Historial de la Grande Guerre di Péronne (Francia), della redazione della rivista "Ricerche Storiche" ed è editor per la sezione italiana del progetto “14-18 online. International Encyclopedia of the First World War”, co-direttore del progetto italo-franco-sloveno “The Italian-Austrian Front”. Dal 2014 al 2018 è stato consulente della Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha collaborato con la RAI come autore e conduttore della trasmissione "Archivi" ed è stato responsabile scientifico del progetto per il nuove Memoriale della Grande Guerra (MEVE) e curatore dell'esposizione "Tavoli di guerra e di pace - Da Caporetto a Villa Giusti" (Padova 2018)

PUBBLICAZIONI

Selezione pubblicazioni recenti (2013-2019)

Fiume 1919. La guerra infinita (Salerno 2019);

Tutti giovani sui vent'anni. Una storia degli alpini dal 1872 a oggi (Mondadori 2019);

Brothers and Heroes. Literary Sources on Death in the First World War (con C. Cozzi, in M. Giangiulio, a cura di, Commemorating War and War Dead. Ancient and Modern, Steiner 2019)

The Italian Case. The Ambiguities of a Nationalist Cultural Mobilization (in N. Wouters - L. Van Ypersele, a cura di, Nation, Identities and the First World War, Bloomsbury 2018);

A Vita Nova: the Construction of a War LIfe Experience in the Italian Autobiographical Writing (in R. Bessel - D. Wierling, a cura di, Inside World War One? , Oxford University Press 2018);

Transition générationnelles. La Grande Guerre dans l'historiographie de l'Italie républicaine (in R. Frank - C. Horel, a cura di, Entrer en Guerre 1914-1918, Peter Lang 2018)

Il Capo. La Grande Guerra del generale Luigi Cadorna (Il Mulino 2017);

Beyond the Borders. Displaced Persons in the Italian Linguistic Space during the First World War (con F. Frizzera, in P. Gatrell - L. Zhvanko, a cura di, Europe on the Move, Manchester University Press 2017)

La guerra come apocalisse. Interpretazioni, disvelamenti, paure (a cura di, Il Mulino 2016);

Les défaites italiennes: histoire d'un anti-mythe national (in C. Defrance - C. Horel, a cura di, Vaincus! Histoires de Défaites, Nouveau Monde 2016);

Transitions from War to Peace: Demobilizations and Homecomings in Twentieth-Century Europe (n P. Pombeni, a cura di, The Historiography of Transitions, Routledge 2016)

I luoghi della Grande Guerra (Il Mulino 2015);

La guerra italiana. Partire, raccontare, tornare 1914-1918 (Il Mulino 2014);

The Construction of a Masculine Warrior Ideal in the Italian Narratives of the First World War (1915-1968), in «Contemporary European History», 2014, 23;

Narrating War. Early Modern and Contemporary Perspectives (a cura di, con M. Rospocher, Duncker&Humblot 2013)