SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci

BIOGRAFIA

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci

 

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano è un’istituzione unica nel suo genere in Italia, sia per la natura e la consistenza del patrimonio culturale che conserva e che continua a accogliere, sia per il suo ruolo nel panorama della museologia italiana del Novecento.

Inaugurato il 15 febbraio 1953, è oggi, con oltre 480.000 visitatori all’anno, il più grande museo scientifico e tecnologico in Italia e uno dei principali in Europa.

Il fondatore, l’ingegnere Guido Ucelli, uno dei protagonisti dell’industria italiana dell’epoca, vede nel museo lo strumento ideale per rappresentare pubblicamente la trasformazione dell’Italia da paese agricolo a paese industriale, per offrire strumenti concreti alla formazione tecnico scientifica delle nuove generazioni e della nuova società industriale, e un luogo di scambio e aggiornamento sulla ricerca e sull’innovazione contemporanea, prendendo a modello il Deutsches Museum di Monaco e il Science Museum di Londra.

Il Museo ha una lunga storia anche in ambito educativo. Fin dalla nascita il suo fondatore si è impegnato nella comunicazione scientifica con finalità specifiche: l’alfabetizzazione scientifica e tecnica dei giovani in un Paese in trasformazione e lo sviluppo di una cultura scientifica.

Già nel 1955 nasce il Centro di Fisica sperimentale, mosso dalla necessità di affrontare lo studio della fisica “in quanto scienza fondamentale nello studio della natura” attraverso un allestimento che favorisce “la dinamicità” e consente al visitatore di “azionare direttamente esperimenti appositamente allestiti”.

Negli anni ’90 arrivano i primi laboratori interattivi ispirati alla filosofia di Frank Oppenheimer dell’Exploratorium di San Francisco, in risposta alla riflessione sul valore educativo di un’esperienza attiva e sperimentale.

Negli ultimi anni il Museo ha consolidato la sua identità e ha sviluppato nuove competenze necessarie ad interpretare un mandato complesso da parte della collettività, in termini di costruzione della memoria, di mediazione culturale ed educazione permanente, di sviluppo sociale ed economico, e di riflessione critica sui cambiamenti in atto nella società, con particolare riferimento al ruolo sempre più determinante di scienza e tecnologia e all’urgenza ormai evidente di un dialogo fra i saperi.

Nel rispetto della propria missione, il Museo della Scienza e della Tecnologia  lavora per:


  • promuovere, diffondere e rendere accessibile la cultura tecnico-scientifica in tutte le sue manifestazioni, implicazioni e interazioni con altri settori del sapere e con la società;

  • porsi quale laboratorio di incontro, dialogo, confronto, collaborazione tra mondo della ricerca, della produzione, cittadini, istituzioni, scuola e altri musei su temi tecnico-scientifici d’interesse comune;

  • compiere ricerche, acquisire, conservare, rendere accessibile, interpretare e comunicare le testimonianze materiali e immateriali della scienza, della tecnologia e dell’industria con riferimento al passato e alla contemporaneità, in una prospettiva di costante aggiornamento del patrimonio museale inteso come insieme delle collezioni, degli archivi e della biblioteca;

  • fare ricerca e sviluppare metodologie, strumenti di tipo educativo per il coinvolgimento di pubblici diversi, in particolare delle nuove generazioni, in esperienze di apprendimento e percorsi formativi sui temi della scienza, della tecnologia e del loro ruolo nella società e nella vita quotidiana;

  • studiare, indagare, interpretare e comunicare nel mondo l’opera di Leonardo da Vinci ingegnere nel contesto storico e sociale dell’epoca, le sue relazioni con la natura e l’arte, l’eredità del suo metodo di ricerca anche nella società contemporanea.


 

Si segnala:

il sito dl Museo www.museoscienza.org

Il catalogo della biblioteca http://93.42.126.184/SebinaOpac/Opac?fromBiblio=MSMS

Il catalogo della biblioteca del mare Ugo Mursia http://www.museoscienza.org/collezioni/archivio-biblioteca/biblioteca-mare-catalogo.asp

La pagina degli archivi storici http://www.museoscienza.org/collezioni/archivio-biblioteca/archivi.asp

Per contatti:

Laura Ronzon

Direttore Patrimonio Storico e Coordinamento Curatori ronzon@museoscienza.it

PUBBLICAZIONI

Sulla storia del Museo e del suo fondatore:


  • Guido Ucelli di Nemi: industriale, umanista, innovatore. Milano, 2011.

  • Canadelli, Le macchine dell’«ingegnere umanista». Il progetto museale di Guido Ucelli tra fascismo e dopoguerra, Physis 2017.