SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Riccardo PICCIONI

BIOGRAFIA

Riccardo Piccioni ha conseguito nel 1992 la maturità classica al Liceo “Vittorio Emanuele II” di Jesi, e si è successivamente iscritto al corso di laurea in Filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Macerata.
Egli ha però subito indirizzato i suoi interessi verso gli studi storici, laureandosi in Filosofia nel 2001 con una tesi in Storia del Risorgimento.
La sua tesi di laurea, dal titolo La formazione politico-culturale di Diomede Pantaleoni nella prima metà dell’Ottocento, discussa il 29 marzo 2001 (110 e lode), costituisce la prima parte del libro Diomede Pantaleoni, pubblicato nel 2003 dalle Edizioni dell’Ateneo di Roma, nella collana Risorgimento. Idee e realtà del Comitato di Roma dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano.
La pubblicazione di questa ricerca è stata finanziata grazie al contributo del Centro Studi Marchigiano di Jesi, del cui Comitato scientifico Piccioni ha fatto parte dal 2001 al 2006.
Piccioni ha poi conseguito nel maggio 2007 il Dottorato di ricerca in Storia politica dell’età contemporanea – F. Chabod presso il Dipartimento di Politica, Istituzioni e Storia dell’Università degli Studi di Bologna (Tutor il professor Fulvio Cammarano), discutendo una tesi dal titolo Un itinerario del liberalismo italiano. Moderati e moderatismo nello Stato pontificio (1830-1859).
Nell’ambito del dottorato di ricerca, usufruendo di una borsa di studio del “Progetto Marco Polo”, Piccioni ha svolto un periodo di ricerca di tre mesi (gennaio-aprile 2006) in Inghilterra presso la Reading University (tutor il professor Christopher Duggan), frequentando i National Archives (archivi del Foreign Office e Russell papers) e la British Library (archivio Gladstone e Panizzi papers) a Londra, la Nationa Library of Scotland (Archivio Minto) ad Edimburgo e la University Library (archivio Palmerston) a Southampton.
Ha ora in preparazione la pubblicazione di una parte dell’epistolario e di alcuni scritti politici di Diomede Pantaleoni ed ha appena rielaborato la sua tesi di dottorato sul movimento politico dei liberali moderati, confluita in un volume edito nella Collana Storia politica dell’editore Rubbettino.
Ha ricevuto da poco l’incaricato, dalla Fondazione Cassa di risparmio di Bologna, a compiere una ricerca biografica su Marco Minghetti, uno dei più qualificati esponenti della classe dirigente liberale dell’età del Risorgimento.
E' stato di recente chiamato a far parte di un gruppo di ricerca, coordinato dal professor Romano Ugolini dell’Università di Perugia, che ha avviato una ricerca collettanea sulla figura di Gregorio XVI e sullo Stato pontificio nel periodo 1831-1846. I primi risultati di tale ricerca sono stati discussi nel convegno “Gregorio XVI tra oscurantismo e innovazione. Stato degli studi e percorsi di ricerca”, tenutosi a Perugia nei giorni 22-23 maggio 2008. In tale ambito Piccioni ha tenuto una relazione su “Gregorio XVI e le Legazioni”.





Attività didattica

Nel corso degli a.a. 2002/03, 2003/2004 e 2004/2005 Piccioni ha svolto le funzioni di Cultore della materia presso le cattedre di Storia contemporanea e di Storia del Risorgimento della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Macerata.
Nel corso degli a.a. 2005/2006 e 2006/2007 Piccioni ha tenuto per contratto il Laboratorio di analisi di percorsi di storia dell’età contemporanea presso il Corso di Laurea in Lettere dell’Università di Macerata.
Nel luglio 2007 Piccioni è stato nominato, per l’a.a. 2007/2008, docente a contratto di Storia del Risorgimento presso il Corso di Laurea in Storia e memoria delle culture europee della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Macerata.
Nel luglio 2008 Piccioni è stato nominato, per l’a.a. 2008/2009, docente a contratto di Storia del Risorgimento presso il Corso di Laurea in Storia e memoria delle culture europee della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Macerata.
Nel luglio 2009 Piccioni è stato nominato, per l’a.a. 2009/2010, docente a contratto di Storia del Risorgimento presso il Corso di Laurea in Storia e memoria delle culture europee della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Macerata.
Nel settembre 2010 Piccioni è stato nominato, per l’a.a. 2010-2011, docente a contratto di Storia contemporanea presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi della Valle d’Aosta.

Ruolo universitario

Piccioni è risultato vincitore del Concorso per un posto da Ricercatore in Storia contemporanea (settore M-Sto/04), conclusosi il 24 giugno 2010 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Macerata.

PUBBLICAZIONI

VOLUMI

1) R. PICCIONI, Diomede Pantaleoni, Roma, Edizioni dell’Ateneo, 2003 (collana “Risorgimento. Idee e realtà”, 28).

2) R. PICCIONI, La politica moderata. Il moderatismo nello Stato pontificio nell’età del Risorgimento (1831-1859), Soveria Mannelli, Rubbettino, 2008 (collana “Storia politica”). E’ in corso di stampa una seconda edizione ampliata.


SAGGI


3) R. PICCIONI, La politica moderata. Il programma elettorale di Diomede Pantaleoni nelle consultazioni del 1848, in AA. VV., Studi sul Risorgimento. Scritti in memoria di Giuseppe Quaresima, Ancona, affinità elettive, 2005, pp. 45-63.

4) R. PICCIONI, L’opposizione dei liberali moderati alla Repubblica Romana del 1849, in AA. VV., La primavera della nazione. La Repubblica Romana del 1849, Ancona, affinità elettive, 2006, pp. 245-281.

5) R. PICCIONI, Il tema dell’incivilimento nel pensiero politico dei moderati pontifici. Un’inedita lezione di storia di Diomede Pantaleoni, in “Virtute et Labore”. Studi offerti a Giuseppe Avarucci per i suoi settant’anni, 2 voll., a cura di Rosa Marisa Borraccini e Giammario Borri, Spoleto, Centro Italiano di studi sull’Alto medioevo, 2008, vol. II, pp. 919-937.

6) R. PICCIONI, Gregorio XVI e le Legazioni, in Gregorio XVI tra oscurantismo e innovazione. Stato degli studi e percorsi di ricerca, in corso di pubblicazione