SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Federica Re

BIOGRAFIA

Federica Re è nata a Milano nel 1989 e, dopo la maturità classica al Liceo G. Berchet di Milano (2008), nel novembre 2011 ha conseguito la laurea triennale in Storia presso l’Università degli Studi di Milano. La sua tesi Relazioni familiari e politica nelle lettere di un’aristocratica lombarda: Teresa Ghirlanda Trecchi (1855-1866) (relatore prof. M. L. Betri) è risultata vincitrice del Premio biennale “Enrica Sovena Tansini” – XII assegnazione, conferito dal Comune di Cremona nel 2015, che l’ha considerata degna di pubblicazione. Nel giugno 2013 ha ottenuto il diploma in Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell’Archivio di Stato di Milano e, nel luglio 2014, la laurea magistrale in Scienze Storiche presso l’Università degli Studi di Milano con la tesi I Cusani Confalonieri nella prima metà dell’Ottocento: relazioni affettive e attività economica in una grande famiglia lombarda (relatore prof. M. L. Betri; correlatore prof. Maria Canella).

È attualmente iscritta al terzo anno del XXX ciclo del corso di dottorato in Storia, cultura e teorie della società e delle istituzioni dell'Università degli Studi di Milano, con borsa di studio erogata a partire dal 1° novembre 2014. Dal novembre 2015 è rappresentante dei dottorandi del proprio ciclo di dottorato all’interno del Collegio docenti (Dipartimento di Studi storici, Università degli Studi di Milano).

I suoi interessi riguardano la storia della cultura e della società italiana nel XIX secolo, con particolare attenzione al rapporto col processo risorgimentale e con le dinamiche di genere, indagato soprattutto tramite le fonti epistolari. Il suo progetto di ricerca, dal titolo Il patriottismo cosmopolita di un intellettuale lombardo: Francesco Cusani Confalonieri (1802-1879), intende approfondire il nesso tra politica, mondo intellettuale e cosmopolitismo nella Lombardia risorgimentale, sotto la supervisione delle professoresse Maria Luisa Betri e Laura Guidi.

Inoltre, in linea con le due tesi precedenti, condotte nel recente filone di studi sul forte intreccio tra dimensione privata e spazio pubblico, tra famiglia e nazione, verificatosi nel processo di costruzione di uno Stato italiano unitario, ha continuato ad occuparsi di storia di genere frequentando i seminari di aggiornamento della Società Italiana delle Storiche e presentando interventi ad alcuni convegni.

Presenza a seminari e convegni

- “Veneto, 1866: una storia dimenticata?”, Giornata di studio dei dottorandi del Dipartimento di Studi storici dell'Università degli Studi di Milano, Palazzo Moriggia – Museo del Risorgimento di Milano, 25 novembre 2016, a cui ha partecipato sia a livello organizzativo che con un intervento dal titolo Rapporti politico-culturali tra Lombardia e Veneto (1833-1866): Francesco Cusani Confalonieri.

- International Conference “Women, Citizenship and Voting Rights”, Lisbon, Assembly of the Republic, 21st-22nd November 2016, con un intervento dal titolo “Proto-Citizens”: Lombard Women during the Italian Unification Process. Abstract consultabile al sito http://mulherescidadanoadireitovoto.weebly.com/

- “Procreazione e maternità tra storia e biotecnologie”, Scuola estiva della Società Italiana delle Storiche, Firenze, 31 ottobre – 2 novembre 2016.

- LXVII Congresso dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano, “1815: Italia ed Europa tra fratture e continuità”, Milano, 4-7 novembre 2015, alla cui organizzazione ha collaborato con compiti di accoglienza, promozione, segreteria.

- “Felicità della politica / Politica della felicità”, Scuola estiva della Società Italiana delle Storiche, Firenze, 26-30 agosto 2015.

Competenze linguistiche

Italiano (madrelingua), inglese (B2), francese (scolastico), latino classico e medievale (molto buono), greco antico (molto buono).




Ultima modifica: 09/07/2017 11:15:25