SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

La memoria tralasciata. Per una storia intima dei ceti medi tra casa e ufficio negli anni Sessanta e Settanta del Novecento italiano.

Cognome: Asquer
Nome: Enrica
Dottorato in: Studi Storici per l'età moderna e contemporanea
Istituzione: Dipartimento di studi storici e geografici, Firenze
Facoltà: Lettere e filosofia, Università degli studi di Firenze
Ciclo: XXI
Anno: 2009
Primo tutore: Paul A. Ginsborg
Secondo tutore: Maria Casalini
Co-tutela: Array
Abstract:

La mia tesi di dottorato è dedicata alle culture domestiche e alle ‘poetiche’ del quotidiano delle famiglie dei ceti medi impiegatizi italiani tra anni sessanta e settanta. Fondato su un archivio di interviste orali a coppie di sposi degli anni Sessanta individuate a Milano, la capitale del Miracolo economico italiano, e a Cagliari, il capoluogo della regione sarda e il simbolo di una periferia meridionale apparentemente silente, questo studio ricostruisce e compara l’ampio spettro di principi etici ed estetici che presiedettero alla gestione della vita quotidiana presso le famiglie considerate. Indagando nel dettaglio i costumi matrimoniali, l’arredamento domestico, l’organizzazione della giornata quotidiana e il bilancio tra lavoro e famiglia, così come i ruoli di genere nel lavoro domestico, la tesi analizza l’impatto di un generalizzato processo di modernizzazione, connesso alla crescita del settore dei servizi, al boom edilizio e al nuovo ruolo assunto dalla casa nell’immaginario collettivo, allo sviluppo di una cultura ‘nazionale’ dei consumi, creata dall’industria culturale. Nondimeno, questo lavoro evidenzia quanto diverse e conflittuali siano state le attitudini culturali e gli approcci alla ‘modernità’ che emersero in contesti geografici differenti, come Cagliari e Milano, in differenti coorti d’età pur all’interno di una medesima generazione di giovani cresciuti sotto gli auspici della Ricostruzione, e in distinti milieu sociali, pur all’interno degli stessi ceti medi.

Abstract in inglese:

Array