SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Il Sessantotto e la Resistenza negli studi e nella militanza di Guido Quazza

Cognome: Giachetti
Nome: Diego
Dottorato in: Storia Contemporanea
Facoltà: Lettere
Ciclo: XXI
Anno: 2006
Primo tutore: Gianni Perona, Claudio Della Valle, Marco Scavino
Co-tutela: Array
Abstract:

Guido Quazza parte da un assunto interessante e degno di essere approfondito: la guerra partigiana, la Resistenza e il ’68 sono i due momenti di rottura più significativi della storia del novecento in Italia, sono due momenti “cruciali”. Esiste un legame, una continuità, -colta, attraverso un percorso analogico, negli aspetti esistenziali prima che politici- fra i due eventi storici apparentemente così lontani e diversi che egli individua nei seguenti aspetti: a) l'irruzione della politica nella sfera del quotidiano; b) il rapporto singolo/assemblea che rimanda a quello partigiano/banda, dove l'adesione è completa, mai delegata; c) il carattere di "iniziativa dal basso"; d) il "senso di pienezza dato dalla responsabilità collettiva e dalla gioia di un vivere costruito insieme nelle esperienze e nelle regole". E ancora: “ nella protesta studentesca apparivano chiari elementi di metodo che richiamavano la Resistenza: l’iniziativa dal basso, la partecipazione, il rifiuto dell’autorità e della delega”

Abstract in inglese:

Array