SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

La cultura di massa italiana e la Jugoslavia 1955-1965 (titolo provvisorio)

Cognome: Rolandi
Nome: Francesca
Dottorato in: Slavistica
Istituzione: Università degli Studi di Torino
Facoltà: Lingue e letterature moderne
Ciclo: XXIV
Anno: 3
Primo tutore: Marco Buttino
Secondo tutore: Ljiljana Banjanin
Co-tutela: Array
Abstract:

Immediatamente dopo la firma del Memorandum di Londra (1954), i rapporti tra Italia e Jugoslavia aumentano in termini di quantità e di importanza. Nel decennio in questione, il sistema jugoslavo attraversa un periodo di liberalizzazione e i suoi cittadini ottengono gradualmente la possibilità di viaggiare all'estero. Trieste si trasforma in breve in una finestra sull'Occidente capitalista e la cultura di massa italiana (cinema, musica, moda) gioca un ruolo decisivo nel processo di modernizzazione della Federazione jugoslava e contribuisce alla creazione di una cultura di massa locale influenzata da quella occidentale, che rappresenta uno degli elementi chiave della specificità jugoslava.

Abstract in inglese:

Array