SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Attività

Newsletter archivi e biblioteche n. 3

FONTI ONLINE

 

Dall’Italia

 

Il dizionario biografico degli anarchici italiani

Tra il 2003 e il 2004 apparve la prima edizione cartacea del Dizionario biografico degli anarchici italiani. L’opera uscì sotto la direzione di Maurizio Antonioli, Giampietro (Nico) Berti, Pasquale Iuso e Santi Fedele con la collaborazione di oltre un centinaio di studiosi e ricercatori, italiani e non, che in pochi anni riuscirono a realizzare un progetto che solo un ventennio prima sarebbe stato inimmaginabile. Un lavoro che coinvolse oltre che lepersone anche le istituzioni e i centri di documentazione che conservano materiali riguardanti la storia dell’anarchismo, dall’Archivio centrale dello Stato di Roma all’International Institute of Social History di Amsterdam, dalle biblioteche libertarie fino al più remoto archivio privato.
La Biblioteca Franco Serantini con un lavoro durato alcuni anni è riuscita nell’intento di trasferire in ambiente web tutte le voci del dizionario comprendendo in questa operazione non solo la scheda con il racconto della vita del biografato ma anche tutte le fonti di riferimento (archivistiche e bibliografiche), georeferenziando i luoghi di nascita e aggiungendo, quando presenti, anche le immagini.

 

https://www.bfscollezionidigitali.org/collezioni/6-dizionario-biografico-online-degli-anarchici-italiani

 

 

I giornali del Piemonte

La Regione Piemonte ha accorpato i molti progetti di singoli archivi, biblioteche e vari enti in un unico collettore che rende disponibili 189 testate digitalizzate. Si tratta di giornali pubblicati dal 1846 in poi e risponde alla opportunità di valorizzare un patrimonio prezioso per la storia del territorio.

 

https://www.lostoricodelladomenica.com/i-giornali-del-piemonte-189-testate-digitalizzate/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=i-giornali-del-piemonte-189-testate-digitalizzate

 

 

La rivista “Primo Maggio” (1973-1989)

Ideata da Sergio Bologna, storico del movimento operaio ed esponente dell’«operaismo italiano», ha vissuto i primi anni sotto la sua direzione per poi passare, dal 1981 al 1989, a Cesare Bermani, affiancato da Bruno Cartosio. Il suo editore fu Primo Moroni, libraio della Calusca di Milano inventore di un modo nuovo di fare cultura. La sua grafica, originale e rigorosa, fu opera di Giancarlo Buonfino.

 

https://www.machina-deriveapprodi.com/post/la-rivista-primo-maggio-1973-1989

 

La Fondazione Basso, i suoi libri, le sue carte

Nel video il presidente della Fondazione Lelio Basso, Franco Ippolito, e Giancarlo Monina, Responsabile studi storici e memorie, descrivono il patrimonio librario e archivistico della Fondazione. La biblioteca possiede oltre 112.000 volumi e 5.000 periodici.

 

https://www.youtube.com/watch?v=S-8Ol9QdsX8&feature=youtu.be

 

 

Il portale Partigiani d’Italia

Nel 2017 la Direzione Generale Archivi ha assegnato all’Istituto Centrale per gli Archivi (Icar) un finanziamento al fine di avviare un progetto per rendere accessibile ai ricercatori e ad un ampio pubblico le schede relative alle richieste di riconoscimento delle qualifiche partigiane conservate nel Fondo “Ricompart” presso l’Archivio Centrale dello Stato.

Tra le varie tipologie documentarie che costituiscono il fondo si è scelto – valutando sia la quantità delle informazioni, sia l’utilità per la comprensione e la consultazione dell’intero complesso archivistico – di riprodurre in digitale la serie delle schede riassuntive che gli uffici delle Commissioni avevano prodotto.

https://www.partigianiditalia.beniculturali.it/

 

 

Direzione e comitati centrali del Psi 1945-1977 nelle carte di Pietro Nenni

La vastissima documentazione fa parte dell’Archivio storico di Pietro Nenni, conservato presso la Fondazione Nenni, ed è stata digitalizzata e inserita sul Portale “LAZIO900”.

Nella pagina è stata raccolta, dividendola per anno (dal 1945 al 1977) la documentazione conservata da Nenni (appunti autografi, verbali, circolari, giornali) sui diversi Comitati Centrali e sulle Direzioni, che permettono allo studioso di conoscere il funzionamento dell’assetto burocratico del Partito, degli uffici e dei mezzi di propaganda e comunicazione (l’Avanti! in primis).

 

https://www.fondazionenenni.it/direzioni-e-comitati-centrali-del-psi?fbclid=IwAR1B2N8jF_zsdS3LWMoXkcjMZxnYdJjE6KLoiRL4C_sUY1Des4uPw_DimgQ

 

 

L’archivio fotografico del Pci

Il progetto Immagini del Novecento. Società, politica e cultura attraverso il patrimonio fotografico conservato dalla Fondazione Gramsci nasce con lo scopo di rendere fruibile il patrimonio fotografico della Fondazione Gramsci, composto di circa 80 mila immagini che immortalano aspetti e momenti della storia italiana e internazionale del Novecento.
La selezione di un nucleo di 8 mila fotografie tratte dall’archivio fotografico del Partito comunista italiano costituisce il primo passo di una più ampia opera di valorizzazione della raccolta.

 

https://immaginidelnovecento.fondazionegramsci.org/?fbclid=IwAR2pM5edC07BHHkhJiCxlzX2PjgWlS-YuXvQHvg1PHWb0gOeG8cMexeYxzE#next

Tempo presente online

Tutti i numeri, dal 1956 al 1968, della rivista che Nicola Chiaromonte diresse insieme a Ignazio Silone; genuinamente antitotalitaria, Tempo presente fu un luogo di “informazione e discussione”, in libertà e autonomia.

 

http://www.bibliotecaginobianco.it/?e=flip&id=1&t=elenco-flipping-Tempo+Presente

 

 

SIUSA – percorso tematico dedicato agli Archivi dello spettacolo

Il percorso, pubblicato nel dicembre 2020 a cura dell’ICAR e realizzato grazie all’attività di tutela, censimento e descrizione nel SIUSA svolta dalle Soprintendenze nei territori di rispettiva competenza, offre agli utenti del web un accesso diretto alle fonti archivistiche attinenti al mondo dello spettacolo nelle sue più svariate forme.

Raggiungibile all’interno del portale SIUSA, presenta, attraverso le schede dei soggetti conservatori, dei soggetti produttori, dei complessi archivistici e degli strumenti di ricerca, gli archivi prodotti da teatri, compagnie teatrali, cinema, fondazioni liriche, associazioni culturali, società filodrammatiche e da persone la cui attività sia riferibile a tale ambito, ad esempio, attori, registi, sceneggiatori, costumisti, scenografi.

Si segnalano, tra gli altri, gli archivi di attori come Dario Fo, Franca Rame, Rossella Falk, Silvana Mangano, Valeria Moriconi, Raffaele Viviani, di registi come Luca Ronconi, Franco Zeffirelli, di scenografi e scrittori la cui produzione artistica si riferisce anche allo spettacolo, quali Luigi Pirandello e Pier Paolo Pasolini.

https://www.icar.beniculturali.it/index.php?id=34&tx_news_pi1%5Bnews%5D=124&tx_news_pi1%5Bcontroller%5D=News&tx_news_pi1%5Baction%5D=detail&cHash=c740557311776d8658cbdbbbbaf51294

 

 

Riviste femminili digitalizzate. Moda e altro.

La pagina “lo storico della domenica” segnala una serie di raccolte di riviste femminili digitalizzate.  I collegamenti ai cataloghi sono disponibili al seguente link.

 

https://www.lostoricodelladomenica.com/riviste-femminili-digitalizzate-moda-e-altro/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=riviste-femminili-digitalizzate-moda-e-altro

 

 

 

 

Il nuovo Archivio digitale degli Archivi di Stato

 

L’Archivio Digitale costituisce una nuova piattaforma tramite la quale, da un unico punto di accesso, è possibile consultare il patrimonio digitalizzato afferente agli Archivi di Stato e alle Soprintendenze archivistiche e bibliografiche che aderiscono al progetto. All’interno dell’Archivio Digitale è possibile esplorare il patrimonio documentario disponibile e gli specifici progetti di digitalizzazione, oppure procedere ad una ricerca puntuale dei documenti digitalizzati attraverso i moduli che interrogano le descrizioni archivistiche collegate.

Il portale prevede la progressiva pubblicazione delle risorse digitali che saranno via via disponibili. In questa prima fase viene pubblicato il progetto relativo al fondo Diplomatico dell’Archivio di Stato di Firenze

 

https://www.archiviodigitale.icar.beniculturali.it/?fbclid=IwAR1MG6rd1Ze13dBm5NUwnQ6dKXATQKxmGsqchvMrJzL_RXRXnXSo6F47RhA

 

 

L’archivio e la biblioteca della Fondazione Ugo Spirito

Non potendosi svolgere le consuete visite guidate degli Archivi e delle Biblioteche degli Istituti Culturali, la Regione Lazio, grazie al contributo di cui all’atto amministrativo n. G10379 del 10 settembre 2020 L.R. n. 24/2019 – Piano annuale 2020, ha permesso la realizzazione di visite virtuali. I video di presentazione sono fruibili sul sito ufficiale e sul canale YouTube della Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice. Di seguito, i link dell’iniziativa.
Archivio: https://www.youtube.com/watch?v=RCDsOErM2pU.
Biblioteca: https://www.youtube.com/watch?v=zkBsdWWd6e4.

 

 

Dal mondo

 

La World Digital Library

Lanciata nel 2009, la World Digital Library (WDL) è un progetto della Biblioteca del Congresso ed è sostenuta dall’UNESCO con il contributo di biblioteche, archivi, musei, istituzioni educative e organizzazioni internazionali di tutto il mondo. La World Digital Library intende conservare e condividere alcuni dei più importanti oggetti culturali del mondo, aumentando l’accesso ai tesori culturali e ai documenti storici significativi per consentire la scoperta, la scolarizzazione e l’utilizzo.

 

https://www.wdl.org/en/

 

L’archivio Jospin

L’archivio di Lionel Jospin contiene 45 discorsi, interviste e dichiarazioni delle sue due campagne per le elezioni presidenziali del 1995 e del 2002. Si tratta di testi per la gran parte inediti.

 

https://archives-socialistes.fr/app/photopro.sk/archives/doclist?prms_doclist=rtype%3Dfulltext%26psearch%3DCr%25C3%25A9%25C3%25A9Le%2B%253A%2B07%252F09%252F2020%26filters%3Dtypedoc%2B%253A%2B%2522Discours%2522%26pbase%3D%252A%26exclude_base%3DHOME%2B%253B%2BPAGESCMS%253BEPHEMERIDE%26usethesaurus%3D0%26usesynonyms%3D0%26usetruncate%3D0%26page%3D1&mode=html&fpsearch=Cr%C3%A9%C3%A9Le+:+07/09/2020&use_armaform=TRUE&xupd_fpsearch=TRUE&dispmode=mosaic&page=1&itemsperpage=20&count=45&psort=datedebut:A&fbclid=IwAR0eYJiojrMg9HC31uV4OecPkKVgc1UII0O8qQfa_RccM85Se9AMdIVlB_c#sessionhistory-ready

 

 

The Eric Hobsbawm Bibliography

Si tratta della prima bibliografia completa dello storico marxista Eric Hobsbawm (1917-2012). Contiene più di 3.000 voci, inclusi i dettagli di tutti i libri, gli articoli scientifici, i capitoli di libro, le recensioni, gli articoli di giornale e i pamphlet pubblicati da Hobsbawm, unitamente ai suoi lavori non pubblicati e alle sue carte private.

 

https://www.hobsbawm.shca.ed.ac.uk/

 

 

Presidential Library Explorer

I documenti delle diverse amministrazioni statunitensi sono conservarti dal NARA presso le rispettive biblioteche presidenziali. Questo motore di ricerca presenta i fondi delle biblioteche presidenziali in ordine decrescente, dalla biblioteca con il maggior numero di documenti testuali alla biblioteca che ne conserva meno.

 

https://www.archives.gov/findingaid/presidential-library-explorer?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=yearinreview-dec2020

 

 

RASSEGNA STAMPA (COMMENTI E NOTIZIE)

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/01/04/archivio-di-stato-di-firenze-riapertura-entro-primavera-e-in-sicurezza-cosi-tornera-disponibile-per-gli-studiosi-di-tutto-il-mondo/6048369/

 

https://www.internazionale.it/opinione/christian-raimo/2021/01/16/investire-biblioteche-scuola-citta

 

https://www.lastampa.it/topnews/tempi-moderni/2021/01/18/news/i-paradossi-delle-biblioteche-proibite-dove-entrano-soltanto-pochi-eletti-1.39785929

 

https://ytali.com/2021/01/18/biblioteche-dimenticate/