SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Migrazioni e integrazione in Italia. Tra continuità e cambiamento

Marcello Carmagnani, Ferruccio Pastore (a cura di)

Atti del Convegno tenuto presso la Fondazione Luigi Einaudi (Torino, 6-7 ottobre 2016), Firenze, Leo S. Olschki, 328 pp., € 33,00 2018

Il volume raccoglie gli atti di un convegno tenutosi nel 2016: nonostante venga pubblicato a due anni di distanza dall’evento, i contenuti restano ancora centrali e decisivi nell’attuale congiuntura degli studi sulle migrazioni. Lo sforzo dei curatori è esplicitato nel titolo del loro saggio introduttivo: Capire le migrazioni nell’epoca dell’incertezza. Il tentativo che si prefiggono infatti è quello di restituire profondità scientifica e lucidità analitica a un tema che nel dibattito pubblico scivola inesorabilmente nella superficialità, contaminando spesso anche il dibattito tra gli studiosi. Le appartenenze disciplinari degli aa. sono variegate: antropologi, sociologi, scienziati politici, letterati, economisti. L’idea condivisa alla base della pubblicazione è la focalizzazione sulla transizione legata alle conseguenze della crisi economica internazionale e della crisi politica innescata dalle cosiddette «primavere arabe», guardando in particolare agli scenari relativi al caso italiano. La prima parte è dedicata all’impatto economico delle migrazioni, con saggi incentrati sulle caratteristiche della presenza non regolare, sui rifugiati nel mercato del lavoro, sulla grande recessione e sul bilanciamento costi benefici dell’immigrazione. La crisi economica scoppiata a livello mondiale nel 2007-2008 domina la sezione e domina in realtà tutto il volume, che è attraversato nella sua globalità dalla consapevolezza della valenza periodizzante di tale crisi, che ha indubbiamente aperto una fase nuova nella storia delle migrazioni internazionali con un impatto notevole sull’Italia. La seconda parte è dedicata agli aspetti sociali e culturali. Si segnala un contributo molto utile di Pietro Cingolani a proposito di una questione ricorrente nel periodo più recente ma raramente affrontata con metodologie scientifiche appropriate: le polemiche legate alla presenza di famiglie rom in aree urbane delle città italiane. La terza parte ricostruisce da punti di vista diversi la dimensione politica delle migrazioni: l’evoluzione della legislazione, il tema dell’asilo, i progetti di inclusione finanziati dalle istituzioni, l’attivismo delle formazioni di estrema destra. L’obiettivo auspicato dai curatori nell’Introduzione può dirsi pienamente raggiunto: i saggi permettono ai lettori di orientarsi all’interno di una crisi che come loro stessi affermano è anche una sfida alla ricerca, poiché costringe il mondo scientifico a ripensare anche in modo radicale le modalità e le forme con cui per lungo tempo sono state studiate le migrazioni. Particolarmente apprezzabile è la scelta di affiancare ad autori già affermati e navigati giovani borsisti premiati per i rispettivi progetti dalla Fondazione Einaudi nel 2015.


Michele Colucci