SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Caricamento Eventi

Eventi

maggio 10 - maggio 10

Rovesci della fortuna. La minoranza italiana in Libia dalla Seconda guerra mondiale all’espulsione 1940-1970 a cura di Francesca Di Giulio, Federico Cresti

Mercoledì 10 maggio 2017, alle ore 17.00, presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea (Palazzo Mattei di Giove - Via Michelangelo Caetani 32, Roma), sarà presentato il volume Rovesci della fortuna. La minoranza italiana in Libia dalla Seconda guerra mondiale all’espulsione 1940-1970 a cura di Francesca Di Giulio, Federico Cresti. Contributi di Luigi Candreva, Stefania De Nardis, Francesca Di Giulio, Chiara Loschi, Luigi Scoppola Iacopini, Aracne, 2016. Intervengono: Pierluigi Valsecchi e Raphael Luzon. Coordina: Albertina Vittoria. Saranno presenti i curatori.

L’opera è frutto di una ricerca sulla presenza e sul ruolo delle minoranze nella storia dei paesi dell’Africa mediterranea e saheliana. In una prospettiva cronologica, che prende in considerazione sia il periodo coloniale che una contemporaneità più vicina ai giorni nostri, i saggi raccolti esaminano alcuni casi paradigmatici di gruppi minoritari (non solamente in senso etnico, linguistico o religioso, ma anche politico) dell’Egitto, della Libia, della Tunisia e della Mauritania. Tra accettazione e rifiuto di uno statuto minoritario, tra affermazione orgogliosa di appartenenza e fuga, tra conflitti e crisi che mettono in discussione democrazia e diritti di cittadinanza, il volume contribuisce alla conoscenza del ruolo politico delle minoranze in questi paesi: nella vicenda dell’Africa contemporanea la questione del pluralismo e delle contraddizioni generate dalla presenza di minoranze all’interno di compagini socio–politiche che fanno riferimento all’islàm sunnita e all’arabismo, come fondamenti dello stato, appare oggi come uno dei punti centrali del dibattito politico e della riflessione storica.

Francesca Di Giulio è dottore di ricerca in Storia dell’Europa. I suoi interessi di ricerca riguardano le relazioni dell’Italia nell’area mediorientale e africana, la tutela europea dei diritti dell’uomo con particolare riferimento ai processi di esclusione sociale delle minoranze e il dialogo interreligioso nel bacino del Mediterraneo. Fra le sue pubblicazioni Religious and Ethnic Identities in the FirstWorldWar Macedonia: Perspectives from the Holy See Diplomacy’s, in A. Biagini & G. Motta (eds), 2014; Empires and Nations from the Eighteenth to the Twentieth Centuries: Volume 2, Cambridge Scholars Publishing; Il Fronte Orientale durante la Grande Guerra attraverso le memorie di Luigi Villari, in Le operazioni interforze e multinazionali nella storia militare, Acta, 39° Congresso della Commissione Internazionale di Storia Militare, Torino 1–6 settembre 2013.

Federico Cresti insegna Storia dell’Africa e Storia dei paesi dell’Africa mediterranea e del Medio oriente presso il Dipartimento di scienze politiche e sociali dell’università di Catania, dove dirige il Centro per gli studi sul mondo islamico mediterraneo e l’Africa. Il suo ambito di ricerca prevalente è quello dell’Africa in età moderna e contemporanea, con un interesse particolare per la storia della colonizzazione dei paesi del Maghreb e per la storia della Libia. Tra le sue pubblicazioni: Iniziativa coloniale e conflitto religioso in Algeria, 1991; Oasi di italianità. La Libia della colonizzazione agraria tra fascismo, guerra e indipendenza (1935-1959), 1996; Non desiderare la terra d’altri, 2011; Storia della Libia contemporanea (con M. Cricco), 2012.

LUOGO
Biblioteca di storia moderna e contemporanea
Via Michelangelo Caetani, 32
00186 Roma
Italia

CONTATTI
Gisella Bochicchio
Telefono: 06 68281739
E-mail: b-stmo.info@beniculturali.it

SITO WEB
www.bsmc.it

Pubblicato da Rosanna DE LONGIS