SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Luca Falciola

BIOGRAFIA


Luca Falciola è Agnese N. Haury Post-Doctoral Fellow presso il Center for the United States and the Cold War della New York University.


Si è laureato in Scienze politiche e Relazioni internazionali nel 2007. Nel 2011 ha conseguito un dottorato in Storia in cotutela tra l'Università Cattolica di Milano e Sciences Po Paris. Nel 2012-2013 è stato Post-Doctoral Fellow alla Yale University (Program on Order, Conflict, and Violence). Tra il 2013 e il 2016 è stato assegnista di ricerca in Storia delle istituzioni politiche presso la facoltà di Scienze politiche e sociali dell'Università Cattolica di Milano. Nel 2014 è stato Postdoctoral Visiting Fellow alla Beinecke Rare Book & Manuscript Library, Yale University.


I suoi interessi di ricerca includono la storia contemporanea dei movimenti sociali e di contestazione, il pensiero politico radicale, le dinamiche della violenza politica e del terrorismo, la gestione della protesta da parte dello Stato, la difesa legale dei militanti, oltre che il rapporto tra avanguardie artistiche e movimenti. In particolare, le sue pubblicazioni si sono concentrate sugli anni '60 e '70 in Italia, sul movimento del 1977 e sul terrorismo di sinistra, sulla New Left negli Stati Uniti e sui rapporti transnazionali tra gruppi rivoluzionari.



PUBBLICAZIONI

 

Libri:

(2015) Il movimento del 1977 in Italia, Roma, Carocci

Articoli su riviste:

(in corso di pubblicazione) A Bloodless Guerrilla: Why US White Leftists Renounced Violence Against People During the 1970s, in “Terrorism and Political Violence”

(2014) I dibatti degli intellettuali italiani nel 1977: segnali di una svolta culturale?, in “Mondo contemporaneo. Rivista di storia” 10, n. 1, pp. 57-74

(2013) “In the belly of the beast”. Ipotesi sul contenimento della violenza dei white radicals americani, in “Mondo contemporaneo. Rivista di storia” 9, n. 3, pp. 115-145

(2013) Gli apparati di polizia di fronte al movimento del ’77: organizzazione e dinamiche interne, in “Ricerche di Storia Politica” 16, n. 2, pp. 161-182

(2013) Il racconto degli anni di piombo sulla stampa quotidiana nazionale (1996-2010), in “Rivista di Politica” 4, n. 1, pp. 105-115

(2010) Colpirne uno per salvarne cento. Il processo ai Ceausescu e le strategie di transizione nella Romania post-comunista, in “Contemporanea. Rivista di storia dell’800 e del ‘900” 13, n. 1, pp. 53-78

(2007) Elementi per una storia istituzionale della Romania comunista: il dispotismo di Nicolae Ceausescu, in “Giornale di Storia Costituzionale” 7, n. 2, pp. 233-252

Capitoli in volumi collettanei:

(2016) "Frames of Injustice across Borders: Revolutionary Left and Police Repression in Italy, France, and the United States", in Alberto Martín Álvarez and Eduardo Rey, eds., Revolutionary Violence and the New Left: Transnational Perspectives, New York-London, Routledge, pp. 185-202

(2015) "From Legitimation to Rejection of Violence: The Shifting Stance of the Radical Milieu in Italy During the 1970s", in Lorenzo Bosi, Niall Ó Dochartaigh, and Daniela Pisoiu, eds., Political Violence in Context: Time, Space and Milieu, Colchester, ECPR Press, pp. 253-276

(2012) "Ceci n’est pas un mouvement: il ’77 e la sua rappresentazione", in Alexander Koensler and Amalia Rossi, a cura di, Comprendere il dissenso. Etnografia e antropologia dei movimenti sociali, Perugia, Morlacchi, pp. 159-169

(2010) "Luigi court au devant du danger : Luigi Manconi évoque Lotta Continua et les années 1970", in Marc Lazar et Marie-Anne Matard-Bonucci, dir., L’Italie des années de plomb : le terrorisme entre histoire et mémoire, Paris, Autrement, pp. 381-396

Altri contributi:

(2016) con Mario Giovanni Ceci, Guido Panvini, Monica Galfré, Giovanni Gozzini e Carlo Fumian, “I terrorismi italiani degli anni ’70 e ’80”, in Passato e presente 33, no. 97, pp. 27–57.