SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Stefano MAGGI

BIOGRAFIA

Nato a Lecco nel 1966, èrofessore associato di Storia contemporanea presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Siena.
Ha conseguito la laurea in Scienze Politiche nell’anno accademico 1989/90, il titolo di dottore di ricerca in Storia dell’Africa nell’anno accademico 1993/94 e il diploma di specializzazione in Economia e Politica dei Trasporti nell’anno accademico 1995/96.
È stato borsista post-dottorato, assegnista di ricerca, professore a contratto, e ricercatore universitario di ruolo dal dicembre 2000. Ha tenuto numerose lezioni accademiche e relazioni a convegni sia in Italia che all’estero, partecipando a gruppi di ricerca nazionali e ricevendo incarichi per studi specifici da enti pubblici e privati, specialmente nel settore del recupero del patrimonio ferroviario e della valorizzazione delle ferrovie.
È membro della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea (Sissco), della Società per gli Studi di Storia delle Istituzioni dell’Età Moderna e Contemporanea, dell’Association pour l’Histoire des Chemins de Fer en France, e dell’International Association for the History of Traffic, Transport and Mobility. È segretario e membro del collegio docenti del dottorato in Scienze Giuridiche Storiche e Geografiche, e segretario di redazione della rivista “Studi Senesi”, nonché membro della redazione della rivista informatica “Storia e Futuro”.

I suoi interessi di ricerca riguardano soprattutto i trasporti dall’Ottocento ai giorni nostri, con particolare riferimento alle ferrovie. Si è occupato inoltre di storia del territorio, del lavoro, del commercio internazionale e dell’industria farmaceutica.

Attività didattica:
- Storia delle Comunicazioni dall’anno accademico 2002-2003.
- Storia contemporanea nell’anno accademico 2003-2004.
- Storia del giornalismo nell’anno accademico 2004-2005.
- Storia del territorio e dello sviluppo locale dall’anno accademico 2005-2006.
- Storia contemporanea II nell’anno accademico 2006-2007.
- Storia della storiografia contemporanea nell’anno accademico 2007-2008.

PUBBLICAZIONI

- Monografie
1. Dalla città allo Stato nazionale. Ferrovie e modernizzazione a Siena tra Risorgimento e fascismo, Milano, Giuffrè, 1994.
2. La ferrovia per la Maremma, Siena, Nuova Immagine Editrice, 1996.
3. Colonialismo e comunicazioni. Le strade ferrate nell’Africa Italiana, Napoli, Esi, 1996.
4. Il tormento di un’idea. Vita e opera di Cesare Pozzo (1853-1898), Milano, Angeli, 1998.
5. Commercio internazionale e “miracolo economico”. La figura di Giuseppe Tucci, Milano, Giuffrè, 1999.
6. Politica ed economia dei trasporti (secoli XIX-XX). Una storia della modernizzazione italiana, Bologna, Il Mulino, 2001.
7. Le ferrovie, Bologna, Il Mulino, 2003.
8. Storia dei trasporti in Italia, Bologna, Mulino, 2005.
9. Muoversi in Toscana. Ferrovie e trasporti dal Granducato alla Regioni, Bologna, Il Mulino, 2005.

- Curatele
1. Il sindacato in ferrovia dal fascismo alle federazioni dei trasporti (1922-1980), Venezia, Marsilio, 2000.
2. Cittadella della scienza. L’Istituto Sclavo a Siena nei cento della sua storia, Milano, Angeli, 2004.
3. Lavoro e identità. I cento anni del sindacato ferrovieri, Roma, Ediesse, 2007.

- Principali saggi in Italia
1. Aspetti istituzionali della storia delle ferrovie nell'Ottocento, in “Le Carte e la Storia”, n. 2/1995, pp. 176-181.
2. Ingegneri e amministrazione statale dopo l'Unità, in Gli ingegneri in Italia tra Ottocento e Novecento, a cura di A. Giuntini e M. Minesso, Milano, Angeli, 1999, pp. 63-81.
3. La circolazione automobilistica in Italia. Normative e istituzioni dall’unità alla Repubblica, in “Le Carte e la Storia”, n. 2/2002, pp. 129-143.
4. La cultura della mobilità in Italia, in “Storia e Futuro” (rivista elettronica), n. 3, dicembre 2003.
5. L’intermodalità nella storia, in Reti, mobilità, trasporti, a cura di A. Giuntini e C. Pavese, Milano, Angeli, 2004, pp. 15-36.
6. Il biennio rosso e le agitazioni contadine nel Senese, in Il suono della “lumaca”. I mezzadri nel primo Novecento, a cura di A. Cardini, Roma-Bari-Manduria, Lacaita, 2004, pp. 139-174.
7. Le infrastrutture di mobilità, in Alle origini del governo regionale. Culture, istituzioni, politiche in Toscana, Roma, Carocci, 2004, pp. 179-195.
8. Trasporti e storia. Rassegna degli studi 2000-2006, in “Italia Contemporanea”, vol. 244 (2006), pp. 453-463.
9. La 600 e il telefono: una rivoluzione sociale, in Il miracolo economico italiano, a cura di A. Cardini, Bologna, Il Mulino, 2006, pp. 87-113.
10. Sindacato ferrovieri italiani, in I sindacati della Cgil 1944-1968. Un dizionario, Milano, Guerini e Associati, 2007, pp. 334-342.

- Principali saggi all'estero
1. Relations with trasport workers' organisations in Italy and the fight against Fascism, in The international Transport workers Federation 1914-1945: the Edo Fimmen era, a cura di Bob Reinalda, Amsterdam, 1997, pp. 167-173.
2. The railways of Italian Africa: economic, social and strategic features, in “The Journal of Transport History”, vol. 18 (1997), pp. 54-71.
3. La difficile privatisation des chemins de fer italiens (1985-1995), in “Revue d’Histoire des chemins de fer”, n. 16-17 (1997), pp. 284-302.
4. Conservation et mise en valeur du patrimoine ferroviaire par le tourisme: l’exemple du “Train Nature”, train touristique Asciano-Monte Antico (Toscane), in “Revue d’Histoire des chemins de fer”, n. 20-21 (1999), pp. 276-292.
5. The railways of Libya: 1912-1966, in “Railroad History”, n. 183 (2000), pp. 82-95.
6. Le rôle économique et social des chemins de fer secondaires en Italie, in “Revue d’Histoire des chemins de fer”, n. 24-25 (2001), pp. 370-394.
7. Italian Railway Heritage. The Tuscan Nature Train, in “Japan Railway & Transport Review”, n. 31 (2002), pp. 18-23.
8. An early railway in Tuscany: Follonica-Montebamboli, in Early Railways 2. Papers from the Second International Early Railways Conference, a cura di MJT Lewis, London, 2003, pp. 241-252.
9. Les cheminots italien. Images et culture, in “Revue d’histoire des chemins de fer”, n. 36-37 (2007), pp. 335-350.




Ultima modifica: 08/09/2014 13:16:08