SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Maria MALATESTA

BIOGRAFIA

Nata nel 1949. Laureata in Filosofia nel 1972 presso l'Università di Bologna.
Professore ordinario di Storia contemporanea. Insegna Storia contemporanea, Storia delle istituzioni sociali, Storia delle professioni nelle Facoltà Facoltà di Lettere e Filosofia e Economia dell’Università di Bologna.

Titolare dell'insegnamento di Storia contemporanea nell'a.a. 1995-1996 presso l'Université Denis
Diderot-Paris 7. Professore invitato nel 2000 all’Ecole Normale Supérieure; nel 2001 e nel 2003 alla Maison des Sciences de l'Homme; nel 2008 all’ Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales
Coordinatore del Dottorato in Storia e geografia d'Europa dal 2007 al 2009.
Membro della Commissione per la storia dell'avvocatura del Consiglio Nazionale Forense dal 1999 al 2007; attualmente membro del Consiglio Italiano delle Scienze sociali e del comitato scientifico dell'Istituto per la storia di Bologna.
Coordinatore scientifico del Centro di ricerca sulla storia delle professioni (http://www.ceprof.unibo.it/)

Responsabile locale in due progetti ex-40% (1991, 1998). Coordinatore nazionale del progetto PRIN 2007 “Le professioni:dal progetto della politica alla politica del quotidiano”.
Coordinatore del progetto strategico dell'ateneo di Bologna 2007 , il cui risultato è il volume Atlante delle professioni, Bononia University Press, Bologna, 2009.
Ha partecipato dal 1987 al 1991 al gruppo di ricerca sulla Storia sociale europea diretto da Hartmut Kaelble (Freie Universität Berlin). Partecipa dal 2004 al gruppo di ricerca diretto da Yves Dezalay e Brian Garth sulle trasformazioni dei campi giuridici internazionali. Collabora dal 2007 con il Centre de sociologie Maurice Halbwachs Equipe PRO– CNRS- Paris.
Membro del comitato scientifico delle seguenti riviste: "Le Mouvement Social", "Società e Storia". “Actes de la Recherche en Sciences Sociales”, “Comparative Sociology”,
Vincitore del premio SISSCO 2007 per il libro Professionisti e gentiluomini. Storia delle professioni nell'Europa contemporanea, Einaudi, Torino 2006. Il volume uscirà in versione abregée col titolo Professional Men, Professional Women, SAGE. London 2011.
Il suo principale settore di ricerca sono le élites italiane ed europee, aristocratiche e borghesi, terriere e professionali, anche in una prospettiva di genere, dal primo Ottocento a oggi. Ha appena concluso una ricerca sulla nobiltà italiana fascista e sulle élites cattoliche femminili tra le due guerre. Sta attualmente lavorando allo studio della difesa nei processi alle Brigate rosse e al “modello” della professione forense italiana dall’Ottocento a oggi.

PUBBLICAZIONI

Monografie
IL Resto del carlino. Potere politico ed economico a Bologna dal 1885 al 1922, Guanda, Milano 1978, pp. 1-350.
I signori della terra. L’organizzazione degli interessi agrari padani (1860-1914), Franco Angeli, Milano 1989, pp. 15-413.
Le aristocrazie terriere nell’Europa contemporanea, Editori Laterza, Roma-Bari, 1999, pp.V-200.
Professionisti e gentiluomini. Storia delle professioni nell'Europa contemporanea, Einaudi, Torino 2006, pp. 1-399.

Curatele
Society and the Professions in Italy, 1860-1914, Cambridge University Press, Cambridge 1995, pp.1-340; reprint 2002.
I professionisti, Annali 10, Storia d’Italia, Einaudi, Torino 1996, pp. VII- 781.
(assieme a S. Bellassai), Genere e mascolinità . Uno sguardo storico, Bulzoni, Roma 2000, pp.1-344.
La morte del re e la crisi di fine secolo, “Cheiron” 35-36, 2001, pp. 7-363.
Corpi e professioni tra passato e futuro, Giuffré, Milano 2002, pp.1-2003.
Atlante delle professioni, Bononia University Press, Bologna 2009, pp. 1-380.
Curatele e traduzioni

(assieme a G. Gemelli), Forme di sociabilità nella storiografia francese contemporanea, Feltrinelli, Milano 1982, pp. 11-350.

M. Agulhon, Il salotto, il circolo e il caffè. I luoghi della sociabilità nella Francia borghese (1810-1848), Donzelli editore, Roma 1993, pp. VII-126.

Saggi

Les sans –travail en Italie (1880-1914), in A. Gueslin, D. Kalifa (a cura di), Les exclus en Europe 1830-1930, Les Editions de l’Atelier, Paris 1999, pp. 59-69.

Les fermiers de la Lombardie (XIXe et XXe siècles), in G. Béaur, M. Arnoux, A. Varet (a cura di ), Exploiter la terre. Les contracts agraires de l’Antiquité à nos jours, Presses Universitaires de Rennes, Rennes 2003, pp.485-496.

The Landed Elites during the Nineteenth and Early Twentieth Centuries, in H. Kaelble ( a cura di), The European Way. European Societies and 20th Centuries, Berghahan Books, New York- Oxford, 2004, pp. 44-68.

Nazismo e resistenza. "Ognuno muore solo", di Hans Fallada, “Passato e Presente”, 2004, vol.64, pp.119 - 140

Ein Amerikaner in Paris. Selfmademan und die europaische Aristokratie im Werk von Henry James, in R. Hohls, I. Schröder, H. Siegrst ( a cura di), Europa und die Europäer. Quellen und Essays zur modernen europäischen Geschichte,
Franz Steiner Verlag, Stuttgard 2005, pp.264 – 269.

Le professioni e la città. Bologna 1860-1914”Società e storia”, 2006, vol.111, pp.51 – 112.

La crise de la fin de siècle en Italie et en France: magistats, hommes politiques et droits humains, “Le Mouvement social”, vol.219-220, 2007, pp.149 – 168.

Donne e professioni in Europa: le origini, in G. Vicarelli ( a cura di), Donne e professioni nell’Italia del Novecento, Il Mulino, Bologna 2007, pp.29 – 49.

Aristocraties et organisations patronales agraires en Europe (1868-1914), in D. Lancien e M. de Saint Martin ( a cura di), Anciennes et nouvelles aristocraties de 1880 à nos jours, Editions de la Maison des Sciences de l'Homme, Paris 2007, pp.154 - 170.

Les juristes italiens et le "Long Mai 68"” Droit et culture”, 2008, vol.56 ,pp.223 – 235.

The legal profession and social activism: the Italian ‘long 1968’, http//www.historyandpolicy.org/papers/policy-paper-97.html, 2010, pp.154 – 170,