SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Marcello RAVVEDUTO

foto di Marcello RAVVEDUTO

Università di Salerno

BIOGRAFIA

Marcello Ravveduto è docente di Digital Public History alle Università di Salerno e di Modena e Reggio Emilia. È componente del Consiglio direttivo dell’Associazione Italiana di Public History. Insegna al master in “Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione” dell’Università di Pisa. È componente del Comitato scientifico della rivista “Narcomafie” e della “Biblioteca digitale sulla camorra e sulla cultura della legalità” presso l’Università Federico II di Napoli. È autore di diversi saggi sul rapporto tra immaginario collettivo e fenomeni mafiosi. È il direttore scientifico della “Galleria virtuale sulle mafie e l’antimafia” nella Casa/Museo “Joe Petrosino”.

PUBBLICAZIONI

Napoli… Serenata calibro 9. Storia e immagini della camorra tra cinema sceneggiata e neomelodici (Liguori, 2007);

Libero Grassi. Storia di un’eresia borghese (Feltrinelli, 2012);

Il sindaco gentile. Gli appalti, la camorra e un uomo onesto. La storia di Marcello Torre (Melampo, 2016);

La nazione del miracolo. L'Italia e gli italiani tra storia, memoria e immaginario (Castelvecchi, 2018).

Ha curato le antologie Strozzateci Tutti (Aliberti, 2010), Novantadue. L’anno che cambiò l’Italia (Castelvecchi, 2012) e Dialoghi sulle mafie (Rubbettino, 2015). È coautore del primo e del terzo volume de L’Atlante delle mafie (Rubbettino, 2012, 2015) e di Riformismo mancato. Società, consumi e politica nell’Italia del miracolo (Castelvecchi, 2014).