SISSCO

Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Risorse

Marcello RAVVEDUTO

BIOGRAFIA

Il 21 novembre 1995 ha conseguito la Laurea in Lettere e Filosofia presso l’Università degli Studi di Salerno, con una tesi in Storia dei partiti politici dal titolo La Ribellione possibile. Vita di Libero Grassi (relatore prof. Pietro Cavallo), con voto finale di 110 (centodieci) e lode con il plauso della Commissione.

Dal gennaio 1997 collabora come cultore della materia presso la cattedra di Storia Contemporanea presso il corso di laurea di Scienze della Comunicazione della Università di Salerno.

Nell’anno accademico 1997/1998 frequenta, presso il Dipartimento di Sociologia e Scienza della Politica dell’Università degli Studi di Salerno, il corso di perfezionamento post lauream su Il Novecento da una prospettiva italiana, con voto finale di 100/100 (cento/centesimi).

Nel novembre 2003 è ammesso, con borsa di studio, al Corso di Dottorato di Ricerca in “Storia e Sociologia dell’Industria e dei Media” (IV Ciclo Nuova Serie) dell’Università degli Studi di Salerno.

Il 4 dicembre 2003, nell’ambito del corso di Dottorato di Ricerca in “Storia e Sociologia dell’Industria e dei Media”, organizza e partecipa alla Mostra Documentaria e al Convegno Scientifico 75 anni di storia. Dal progetto all’impresa. La Centrale del Latte di Salerno, presso il Salone dei Marmi del comune di Salerno, con una relazione dal titolo Le origini della Centrale del latte di Salerno. Nel giugno 2004 la relazione sarà pubblicata dalla Rassegna Storica Salernitana:

Nel 2006 è coautore, insieme ad Isaia Sales, di un’analisi storica sul fenomeno camorra. L’opera ha vinto il premio Napoli 2007 (primo classificato nel settore della saggistica):

Dal gennaio 2007 collabora con le cattedre di Storia Contemporanea (prof.ssa Simona Colarizi) e Storia delle Comunicazioni di Massa (prof.ssa Gloria Gabrielli) presso la Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università di Roma “La Sapienza”.

Il 9 maggio 2007 ha sostenuto l’esame finale del Corso di Dottorato di Ricerca in “Storia e Sociologia dell’Industria e dei Media” (IV Ciclo Nuova Serie) discutendo una tesi dal titolo Camorra e Media. Napoli dalla promiscuità all’omogeneità, dalla sceneggiata ai neomelodici che ricostruisce, attraverso i testi delle canzoni dialettali e i film di genere “poliziottesco”, l’evoluzione della camorra nel contesto urbano del capoluogo campano.

Nel maggio 2007 è stato docente del seminario L’Italia degli anni Settanta: politica e società tra musica e cinema (15 ore di insegnamento con l’attribuzione di 2 CFU ai partecipanti), in collaborazione con la cattedra di Storia delle Comunicazioni di Massa presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Roma “La Sapienza”.

Nell’agosto 2007, attraverso selezione pubblica (avviso in data 8/6/2007), gli è stato conferito un contratto di diritto privato a tempo determinato per la copertura dell’insegnamento ufficiale di “Laboratorio di storia moderna e contemporanea” (Gruppo B – Area dei laboratori – Classi A043/A050 – Corsi Speciali Abilitanti) per l’anno accademico 2006/2007.

Nell’ottobre 2007 pubblica un’analisi storica sull’immaginario collettivo della città di Napoli, rintracciando luoghi comuni, rivelazioni ed episodi dell’ambiguo mondo neomelodico. Un storia di Napoli, raccontata attraverso scene di film e testi di canzoni, che svela gli aspetti culturali della camorra (l’opera è stata recensita da Il Venerdì di Repubblica, Il Mattino, Il Corriere del Mezzogiorno, BBC Brasil, La Stampa, Il Riformista, Le Monde, L’Espresso, Radio Rai, Tempi Dispari - Rai News 24, Radio Eco – Roma, Osservatorio Anticamorra):
M. Ravveduto, Napoli… Serenata calibro 9, Liguori Editore, Napoli, 2007, di pp. 230

In data 10 gennaio 2008 viene nominato, con provvedimento della Direzione Generale
dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Campania (prot. A00DRCA.Uff.Dir. 1722/1), componente della Commissione Esaminatrice - esami finali Corsi speciali abilitanti ex lege 143/04.

In qualità di esperto di Storia della criminalità organizzata ha partecipato, dal 4 al 6 marzo 2008 presso l’Arena and Convention Centro di Liverpool, alla European Serious Organised Crime Conference, dove il giorno 5 marzo ha tenuto una relazione dal titolo Naples and Camorra: History of a modernisation nell’ambito della V sessione denominata Cultural Understanding to Fight Organised Crime.

Il 12 marzo 2008 ha tenuto presso l’Aula “Dardo Rocha” de la Universidad Nacional de La Plata (Argentina) una lezione dal titolo Tango Migrante: historia, cultura, lengua y sonido de los italianos en el Rìo de La Plata. In particolare è stato trattato il tema del trasferimento della cultura popolare italiana nell’identità nazionale argentina attraverso il canale dell’emigrazione di fine Ottocento e della prima metà del Novecento.

PUBBLICAZIONI

 M. Ravveduto, Libero Grassi. Storia di un siciliano normale, EDIESSE, Roma, 1997 pp. 138

 M. Ravveduto, Le origini della Centrale del latte di Salerno, in Rassegna Storica Salernitana, n. 41, anno XXI, Laveglia Editore, Salerno, giugno 2004, pp. 13;

 M. Ravveduto, Tonino Esposito Ferraioli. Un film su un cittadino di Pagani, in AA. VV. Le linee d’ombra dell’identità repubblicana, a cura di Pietro Cavallo e Gino Frezza, Liguori Editore, Napoli, 2004, pp. 18;

 I. Sales, M. Ravveduto, Le strade della violenza, ancora del Mediterraneo, Napoli, 2006, pp. 310;

 M. Ravveduto, Napoli… Serenata calibro 9, Liguori Editore, Napoli, 2007, di pp. 230

 Marcello Ravveduto, Napoli Settanta. Storia di una mutazione criminale, in AA. VV., Aspetti e Temi della storiografia del Novecento, a cura di G. D’Angelo, Edizioni del Paguro, Salerno, 2007, pp. 410;




Ultima modifica: 27/10/2014 18:29:35